La MGM ritarda lo Hobbit, quasi sicuro lo slittamento

Una fonte interna alla produzione dello Hobbit ha rivelato quello che in realtà sospettavamo/sapevamo già: è la situazione finanziaria della MGM che sta ritardando il via libera alle riprese del film, e nonostante la pre-produzione stia proseguendo non ufficialmente, prima che la produzione vera e propria incominci è necessario che la compagnia risolva i propri problemi o venda i diritti del film.

Un veloce riassunto della situazione, anche se per una maggiore comprensione vi consigliamo di rileggere cronologicamente gli articoli che abbiamo pubblicato nei mesi scorsi.

La MGM possiede i diritti di distribuzione dei film dello Hobbit fuori dagli Stati Uniti, la compagnia ha un accordo di co-finanziamento dei film con la New Line Cinema, di proprietà della Warner Bros. In pratica, il budget e il marketing dei film verranno co-finanziati dalle due major. Attualmente però la MGM vive in una sorta di limbo: mesi fa, infatti, i suoi obbligazionisti hanno approvato lo stop al pagamento dell’interesse sul debito fino a fine marzo, dando tempo alla compagnia di accettare offerte di acquisto da parte di potenziali compratori. Leggi tutto “La MGM ritarda lo Hobbit, quasi sicuro lo slittamento”

E’ Fatta: Guillermo Del Toro ufficialmente regista dello Hobbit

del toro jacksonL’attesa è finita, sono terminati i tempi dei dubbi: Guillermo del Toro ha finalmente firmato il contratto che lo manderà in Nuova Zelanda per i prossimi quattro-cinque anni della sua vita. Lo ha annunciato pochi minuti fa Variety: l’autorevole quotidiano riporta che il regista ha firmato per dirigere Lo Hobbit e il suo sequel per la New Line Cinema e la MGM.

L’annuncio è stato dato dai produttori esecutivi Peter Jackson e Fran Walsh, il neopresidente della New Line Toby Emmerich e Mary Parent, a capo della MGM.
Del Toro si sposterà in Nuova Zelanda per i prossimi quattro anni della sua vita per lavorare con Peter Jackson, la sua casa di produzione Wingnut Films e il team di produzione della Weta. Girerà i due film in maniera consequenziale, e il sequel coprirà il gap di sessant’anni tra Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli.
La New Line si occuperà dello sviluppo e della produzione del film. Entrambi i film sono co-prodotti e co-finanziati da New Line e MGM: Warner Bros (che ha di recente assorbito la NL) li distribuirà in USA, mentre la MGM avrà la distribuzione internazionale.
Nell’annuncio, Jackson e la Walsh hanno definito Del Toro come un regista di grande talento, capace di raccontare storie con grande genuinità:
Un regista veramente originale, Guillermo è un mago del cinema che non ha mai perso il suo stupore quasi bambinesco. Capisce bene che il fantastico deve avere radici nel reale, e che tutte le fiabe sono un riflesso di noi stessi. Abbiamo ammirato il lavoro di Guillermo per lungo tempo e non potremmo pensare a un regista più ispirato per questo nuovo viaggio nella Terra di Mezzo. Siamo molto fieri che Lo Hobbit sia in mani così sicure.

Da oggi, insomma, inizieranno le speculazioni sul casting, i primi annunci ufficiali e così via. Del Toro, alcuni giorni fa, aveva spiegato che la pre-produzione dei film sarebbe durata circa un anno-un anno e mezzo: vuol dire che le riprese non inizieranno prima dell’autunno del 2009, con una release programmabile per l’inverno del 2010 e il 2011.

del toro