Addio al leggendario produttore del Signore degli Anelli Saul Zaentz

E’ morto ieri 3 gennaio (giorno di nascita di J.R.R. Tolkien) il leggendario produttore Saul Zaentz. Aveva 92 anni e soffriva del morbo di Alzheimer.

saul_zaentzZaentz vinse il premio Oscar per Qualcuno Volò sul Nido del Cuculo, Amadeus e Il Paziente Inglese, ma molti fan di Tolkien lo ricorderanno come l’uomo che deteneva i diritti di sfruttamento cinematografico dello Hobbit e del Signore degli Anelli, ottenuti nel 1976.

Nel 1978 produsse la nota versione animata del Signore degli Anelli diretta da Ralph Bakshi, e nel 1997 diede alla Miramax l’opzione sui diritti della trilogia: la compagnia non era in grado di realizzare più di un film, e quindi il regista Peter Jackson propose il progetto alla New Line Cinema. Zaentz deteneva ancora i diritti, e dopo che questi incassarono oltre 2.9 miliardi di dollari al cinema e divennero uno dei franchise di maggior successo della storia dovette far causa due volte alla New Line per come aveva gestito la contabilità dei profitti, sui quali aveva una percentuale.

Una vera e propria leggenda che ricorderemo sempre!

I Fratelli Weinstein guadagneranno milioni grazie allo Hobbit: un Viaggio Inaspettato

hobbit-bag-end-01

Con Lo Hobbit: un Viaggio Inaspettato sulla strada del miliardo di dollari (è sopra gli 825 milioni a meno di un mese dall’uscita, e manca ancora un mercato ormai chiave come la Cina) e altri due episodi in arrivo nell’arco di un anno e mezzo, l’Hollywood Reporter fa i conti in tasca ai produttori e alle case di produzione coinvolti nel progetto miliardario (e decennale) di Peter Jackson.

La premessa: nonostante si tratti di un contratto tra i più complessi della storia di Hollywood, il quotidiano di spettacolo rivela che si tratta di una situazione “win-win” per tutte le parti coinvolte. In particolare per Bob e Harvey Weinstein, che pur non avendo partecipato alla lavorazione potrebbero raccogliere soldi a palate.

Leggi tutto “I Fratelli Weinstein guadagneranno milioni grazie allo Hobbit: un Viaggio Inaspettato”

Lo Hobbit in pericolo: nuova, grave causa legale contro la New Line

tolkienLa Tolkien Trust, una organizzazione benefica guidata dagli eredi di J.R.R.Tolkien (Christopher Tolkien, figlio dell’autore, e tre altri parenti stretti), e la HarperCollins (editore di Tolkien) hanno intrapreso una azione legale nei confronti della New Line Cinema alla Corte Suprema di Los Angeles. Pessima notizia per i fan dello Hobbit, perché questo potrebbe rallentare la produzione del film – o addirittura metterla in dubbio.

Tutto ebbe inizio… con un contratto secondo il quale chi avesse realizzato dei film dalla trilogia del Signore degli Anelli era tenuto a versare alla Tolkien Trust il 7.5% dei guadagni totali (ovvero una buona percentuale dei circa 6 miliardi di dollari tra biglietti venduti e home video, togliendo ovviamente le spese e i guadagni dei cinema) cosa che, a quanto pare, non avrebbe mai fatto. Ora la Tolkien Trust pretende 150 milioni di dollari (ossia un mero 2.5% del totale), una cifra non precisata per i danni e – cosa ancora più preoccupante – l’annullamento dei diritti di produzione dello Hobbit della New Line.

Leggi tutto “Lo Hobbit in pericolo: nuova, grave causa legale contro la New Line”