Peter Jackson: “Non ci saranno altri film ambientati nella Terra di Mezzo”

peter jackson banner

In occasione della première dello Hobbit: la Battaglia delle Cinque Armate, era inevitabile che si parlasse della possibilità che Peter Jackson adatti ulteriori lavori del professor J.R.R. Tolkien. E così, infatti, è stato: il primo a dire la sua opinione è stato Sir. Ian McKellen ieri sera sul green carpet:

Nel 2001, alla fine delle riprese del Signore degli Anelli, Peter mi disse che era tutto finito. E invece siamo ancora qui, 13 anni dopo. Quindi non credo che questa sia necessariamente la fine di questo viaggio.

Ma è stato lo stesso Peter Jackson a raffreddare gli animi oggi alla conferenza stampa del film a Londra:

È una questione legale. La Tolkien Estate è proprietaria degli scritti di Tolkien. I diritti di sfruttamento cinematografico di Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli vennero venduti dal Professore alla fine degli anni sessanta. Ma sono stati gli unici due lavori a essere venduti. Quindi, senza la cooperazione della Tolkien estate non è possibile che vengano fatti altri film.

Ciò non esclude che, in futuro, la Tolkien Estate decida di vendere i diritti di sfruttamento di altre opere del Professore (per quanto riguarda Il Silmarillion è virtualmente escluso: in realtà il romanzo è di J.R.R. Tolkien ma editato da Christopher Tolkien, che ha sempre dichiarato di non voler vedere ulteriori film tratti dalle opere del padre).

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Ecco l’anello che potrebbe aver ispirato le opere di Tolkien

TheOneRing_marquee Una nuova esposizione si apre in questi giorni presso la tenuta The Vyne, nella regione inglese dello Hampshire. In quello che una volta era l’ufficio del custode di un palazzo Tudor, è esposto un anello d’oro piuttosto bizzarro. Evidentemente troppo largo per essere indossato a mani nude, era forse pensato per essere portato sopra a un guanto.

Continua a leggere

121 anni fa nasceva J.R.R. Tolkien

Era il 3 gennaio 1892 quando J.R.R. Tolkien nasceva a Bloemfontein, in Sud Africa. Oggi il creatore della Terra di Mezzo e autore del Signore degli Anelli, dello Hobbit e del Silmarillion, avrebbe compiuto 121 anni: quasi quanto il Vecchio Tuc!j.r.r. tolkien

Per celebrare l’evento, la Tolkien Society invita tutti i fan di Tolkien, come ogni anno, a fare un “toast” in suo onore, un brindisi alle ore 21:00, esclamando: “The Professor”.

Spiega la Tolkien Society:

Per fare un brindisi di compleanno in stile inglese, ci si alza in piedi, si solleva il bicchiere (non necessariamente liquido alcoolico) e di esclama “The Professor” (o “Il Professore”) prima di bere un sorso. Ci si siede e ci si gode il resto della bevanda.

Ricordiamo insieme il Professore nei commenti!

Continua a leggere

J.R.R. Tolkien tra letteratura e cinema a Milano, il video della conferenza!

Come sapete domenica scorsa 18 novembre, nell’ambito di BookCity Milano, è stata organizzata una conferenza dedicata a J.R.R. Tolkien tra letteratura e cinema.

L’evento si è svolto al Castello Sforzesco, nella Sala Weil Weiss; e ha visto intervenire Marta Benedetti, Andrea Francesco Berni (amministratore di HobbitFilm.it e BadTaste.it), Paolo Paron (ex presidente della Società Tolkieniana).

I ragazzi di Giovani Film Productions hanno registrato l’intero evento, e lo hanno riproposto in un video della durata di un’ora, alla fine del quale sono anche presenti alcune interviste ai partecipanti. Potete vederlo per intero qui sotto!

Lo Hobbit compie oggi 75 anni!

Il 21 settembre 1937 venne pubblicato il romanzo di J.R.R. Tolkien Lo Hobbit o La Riconquista del Tesoro (The Hobbit, or There and Back Again).

Oggi quindi (e ci scusiamo per scriverlo solo stasera, purtroppo abbiamo avuto dei problemi “tecnici”!) è il 75esimo anniversario della prima pubblicazione del libro: la prima edizione venne stampata da George Allen & Unwin Ltd. in una tiratura limitata di 1500 copie, che nel giro di pochi mesi registrò il tutto esaurito. Questa prima edizione conteneva illustrazioni in bianco e nero dello stesso Tolkien, e venne poi ristampata già alla fine del 37, per poi essere esportata negli USA (pubblicata a Houghton Mifflin) l’anno successivo. A dicembre Allen chiese a Tolkien di scrivere un sequel, questi propose le sue bozze per il Silmarillion ma Allen rispose che il pubblico voleva sapere di più sugli Hobbit, e così lo scrittore iniziò la stesura del suo romanzo più conosciuto, Il Signore degli Anelli (che poi lo costrinse ad apportare numerose modifiche allo Hobbit, in particolare sulla figura di Gollum).

Continua a leggere

Lo Hobbit torna in libreria con una nuova traduzione!

Da qualche giorno è disponibile una nuova edizione italiana dello Hobbit, il classico romanzo d’avventura per ragazzi di J.R.R. Tolkien del quale Peter Jackson sta realizzando un adattamento cinematografico in due parti.

Il nuovo volume fa parte dei Grandi Tascabili Bompiani (possiamo immaginare che con l’uscita del film a fine anno arrivino nuove riedizioni) e include la nuova traduzione del romanzo, che sostituisce quella di Elena Jeronimidis Conte delle edizioni Adelphi, Rusconi e Bompiani. La nuova traduzione è opera di Caterina Ciuferri (in collaborazione con Paolo Paron della STI). All’interno anche le illustrazioni di Alan Lee e le mappe di Tolkien.

Nel caso voleste acquistarlo, magari per rileggere il romanzo in vista del film, come sempre vi invitiamo a passare dal nostro banner: sosterrete così HobbitFilm.it. Peraltro, Amazon lo propone attualmente a un prezzo di un paio di euro inferiore a quello consigliato (9 euro anziché 11):

 

 

Auguri a J.R.R. Tolkien: oggi il Professore avrebbe compiuto 120 anni!

j.r.r. tolkienIl 3 gennaio 1892 nasceva a Bloemfontein, in Sud Africa, John Ronal Reuel Tolkien, stimato professore di Oxford e autore di romanzi immortali come Il Signore degli Anelli, Lo Hobbit e Il Silmarillion. Oggi avrebbe compiuto 120 anni.

La Tolkien Society invita tutti i fan del Professore a celebrare la ricorrenza con un “toast”, un brindisi, in suo onore. L’indicazione è quella di sollevare un bicchiere alle 21:00, il brindisi deve essere “Il Professore”.

Per chi non conoscesse le cerimonie di brindisi inglesi, per fare un brindisi di compleanno è necessario alzarsi in piedi, sollevare un bicchiere di una bevanda a scelta e dire le parole “Il Professore” prendendo poi un sorso. In questa pagina del sito della Tolkien Society i fan di tutto il Mondo potranno far sapere agli altri fan dove celebreranno (nel caso decidano di tenere una festa), o comunque comunicare con gli altri fan.

Come sempre, per chi fosse interessato a sapere di più sulla sua vita di J.R.R. Tolkien, ecco la pagina di Wikipedia dedicata a Tolkien, anche se vi suggeriamo, in approfondimento, la lettura della biografia scritta da Tom Shippey:

Continua a leggere

The Art of the Hobbit: disegni inediti di J.R.R. Tolkien

Quando la prima edizione dello Hobbit uscì nel settembre del 1937 conteneva venti illustrazioni disegnate dallo stesso J.R.R. Tolkien.

HarperCollins ha pubblicato un nuovo libro per celebrare (in anticipo, anche se il manoscritto venne consegnato all’editore nel 1936) il 75esimo anniversario della sua uscita, che include un mucchio di altre illustrazioni tra cui più di venti completamente inedite, scoperte nell’archivio dello scrittore alla Bodleian Library di Oxford. “E’ stata una sorpresa,” ha spiegato l’editore David Brawn. “Mi aspettavo una cinquantina di disegni, ma alla fine erano 110 immagini dello Hobbit, e circa 24 non erano mai state pubblicate prima.”

Alcuni di questi disegni sono semplici schizzi a inchiostro, altre sono elaborate illustrazioni acquarellate: sono stati tutti inclusi in The Art of the Hobbit, disponibile ora nei negozi. Tra le immagini inserite, anche alcuni schizzi preparatori per la celebre copertina originale, un paio di versioni iniziali delle mappe e pagine con esperimenti di forme runiche, oltre a un paio di manoscritti. “Dimostrano che la creatività di Tolkien non si limitava alla scrittura, ma alla creazione complessiva. Quando scriveva della casa di Bilbo, la disegnava anche. E, facendolo, rendeva la descrizione più vivida. Era un grande artista amatoriale, adorava Arthur Rackham e nei suoi disegni troviamo un po’ del suo stile.”

Qui sotto trovate una selezione di immagini. Il libro è disponibile su Amazon, come sempre se decidete di acquistarlo passate dal nostro banner: aiuterete HobbitFilm.

Continua a leggere

Oggi Lo Hobbit compie 74 anni!

Buon compleanno allo Hobbit!

the hobbit prima edizioneIl 21 settembre 1937, esattamente 74 anni fa, usciva infatti in 1.500 copie la primissima edizione del romanzo di J.R.R. Tolkien, edito da George Allen & Unwin. Il libro ebbe immediatamente successo, e nel giro di pochissimi mesi (dicembre 1937) la prima edizione fece il tutto esaurito.

Da allora, il romanzo è diventato uno dei più letti della storia: tradotto in oltre 40 lingue, si stima che sia stato stampato in 35/100 milioni di copie (la forbice è molto vasta proprio perché ha tutti questi anni. La sua influenza è stata di vitale importanza nello sviluppo e la legittimazione dell’epica fantasy moderna (e non solo), anche grazie al romanzo successivo di J.R.R. Tolkien, Il Signore degli Anelli, e di tutte le opere del Professore di Oxford ambientate nella Terra di Mezzo.

E preparate i calici: l’anno prossimo, quando uscirà il primo dei due film diretti da Peter Jackson che comporranno l’adattamento cinematografico del romanzo, Lo Hobbit compirà 75 anni…

Auguri a J.R.R. Tolkien: oggi avrebbe compiuto 119 anni

Ricordiamo anche quest’anno l’anniversario della nascita di J.R.R. Tolkien, rinomato professore di Oxford e autore di romanzi apprezzati in tutto il mondo: Lo Hobbit, Il Signore degli Anelli, Il Silmarillion (e molti altri).

Nato a Bloemfontein (Sud Africa) il 3 gennaio 1892, il Professore avrebbe oggi 119 anni.

j.r.r. tolkienCome sempre, per chi fosse interessato a sapere di più sulla sua vita, ecco la pagina di Wikipedia dedicata a Tolkien (anche se vi suggeriamo, in approfondimento, la lettura della biografia scritta da Tom Shippey).

E come sempre, assieme al compleanno di Tolkien ricordiamo anche il nostro: Hobbitfilm ha da poco compiuto tre anni e qualche giorno. L’anno scorso vi avevamo promesso che il 2010 sarebbe stato l’anno decisivo: anche se le riprese non sono iniziate come sperato, e l’uscita dei due film dello Hobbit è slittata di un anno (2012-2013), il 2011 sarà davvero l’anno decisivo. Le riprese sono ormai fissate definitivamente per la primavera, il cast è praticamente al completo e nelle prossime settimane ci aspettano un mucchio di sorprese. Continuate a seguirci!

Disponibile Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm, di J.R.R. Tolkien

Diamo volentieri risalto al comunicato di pubblicazione di Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm, l’opera di J.R.R. Tolkien disponibile in una nuova edizione Bompiani dal 1 dicembre.Il ritorno di Beorhtnoth

Pubblicata originariamente nel 1953 all’interno del sesto volume della rivista Essays and Studies by Members of the English Association, l’opera è un poema allitterativo scritto nella forma di dialogo tra due personaggi.

La vicenda è ambientata durante la raccolta dei cadaveri, nelle tarde ore del giorno successivo alla Battaglia di Maldon (avvenuta nel 991 in Essex, Inghilterra) e che ispirò il celebre poema medievale omonimo. Due messi dell’abate di Ely (inviati per recuperare il cadavere del conte inglese Beorhtnoth – o Byrhtnoth -) di nome Torhthelm e Tìdwald dialogano mentre esaminano le salme dei caduti e dimostrano di avere opinioni opposte.

Già presente nella raccolta Albero e Foglia del 1976 (prima Rusconi, poi Bompiani), Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm è qui presentato nella traduzione originale di F. Saba Sardi (con correzioni) assieme alla traduzione della Battaglia di Maldon, la traduzione del saggio di Tom Shippey sull’opera e una prefazione del curatore Federico Guglielmi (disponibile anche sul sito della Wu Ming Foundation). Continua a leggere