Razzismo ai casting dello Hobbit?

Ci risiamo: si torna a parlare di razzismo, e prima ancora che le riprese dello Hobbit siano iniziate.

In realtà, sembra si sia trattato di una via di mezzo tra l’equivoco e la cattiva gestione di un casting. Andiamo con ordine.

naz humphreysNaz Humphreys, una ragazza anglo-pakistana alta un metro e mezzo, ha partecipato a un casting a Hamilton (Nuova Zelanda) qualche giorno fa per partecipare alle audizioni dello Hobbit, sperando di ottenere la parte di comparsa come Hobbit nel film di Peter Jackson. La ragazza, però, lamenta di essere stata discriminata per via del colore della sua pelle. Sul posto erano presenti 700 persone, che hanno atteso circa tre ore per partecipare ai provini.

“Nel 2010, non posso credere che qualcuno discrimini ancora per via del colore della pelle,” ha commentato al Waikato Times. “Il manager del casting ha detto che stavano cercando solo persone dalla pelle chiara”. Lo testimonia un filmato del Waikato Times, che mostra un responsabile del casting mentre dice alla folla: “Stiamo cercando solamente persone dalla pelle chiara. Non voglio sembrare… Insomma, questo è quello che ci serve. Dovete sembrare un Hobbit”.

La donna, che lavora come ricercatrice nelle politiche sociali, ha commentato che “nel 2010 una casa di produzione cinematografica dovrebbe rappresentare tutti i suoi spettatori. Non saranno solo i bianchi a vedere Lo Hobbit”. Leggi tutto “Razzismo ai casting dello Hobbit?”