Peter Jackson, Fran Walsh presentano West of Memphis al Sundance

Qualche tempo fa vi abbiamo parlato della possibilità che Damien Echols avesse un piccolo cammeo nello Hobbit. Damien Echols è uno dei Tre di West Memphis, tre ragazzi ingiustamente accusati e imprigionati per omicidio in Arkansas e liberati dopo 18 grazie alle indagini finanziate da Peter Jackson e Fran Walsh, produttori e co-sceneggiatori dello Hobbit.

I due hanno presentato ieri al Sundance Film Festival di Park City un documentario intitolato West of Memphis e diretto da Amy Berg. Il documentario è stato molto apprezzato dalla critica (“Eccellente” secondo Jeffrey Wells, “Ben fatto, merita la distribuzione al cinema” secondo l’Hollywood Reporter), ed è nato dalle indagini finanziate da Jackson e dalla Walsh e che, grazie al ritrovamento di alcune prove forensi, hanno scagionato i tre ragazzi che sono stati tenuti ingiustamente in carcere dal 1994 fino a qualche mese fa.

Poco prima della presentazione del documentario (che conteneva una scena inedita rispetto alla copia lavoro nota finora), la produzione ha diffuso un comunicato nel quale si spiega che nel film è stata presentata una dichiarazione da parte di tre testimoni che, per la prima volta, appoggiano con sicurezza le accuse verso un uomo di nome Terry Hobbs.

Trovate maggiori informazioni sulla vicenda, inclusa una lunga intervista a Peter Jackson, Fran Walsh, Amy Berg, Damien Echols e Lorri Davis pubblicata su EW, in questo articolo di BadTaste.it. Qui sotto potete leggere un estratto, seguito dal trailer del documentario e da una foto di Fran Walsh durante la festa che si è tenuta ieri dopo la presentazione.
Leggi tutto “Peter Jackson, Fran Walsh presentano West of Memphis al Sundance”

In attesa della Warner, tutti parlano

La giornata di oggi, in Nuova Zelanda, è stata dedicata principalmente alle dichiarazioni.

Il materiale uscito nelle ultime ore è veramente tanto, andiamo con ordine.

Dopo le manifestazioni dei tecnici neozelandesi dell’altroieri, Variety annuncia che i sindacati degli attori hanno deciso di sospendere il boicottaggio verso il film:

A seguito di sviluppi positivi tra la Screen Production & Development Association e la NZ Actors’ Equity nell’ultima settimana, e nel tentativo di ristabilire la stabilità nell’industria cinematografica neozelandese, la NZ Equity ha invitato tutte le unioni internazionali degli attori a rescindere ogni forma di dissuasione nei confronti del loro membri per quanto riguarda la possibilità di lavorare nello Hobbit. (…)

New Line e Warner Bros. non hanno commentato, ma alcuni insider sostengono che la Warner – che ha la decisione finale su dove girare lo Hobbit – non ha ancora preso una decisione. Il primo ministro neozelandese John Key ha fatto un annuncio, sostenendo di essere pronto a incontrare la Warner Bros. per convincerli a rimanere in Nuova Zelanda per le riprese. “Credo che la nostra posizione sia molto forte, ma l’azione industriale da parte delle unioni degli attori ha minato la fiducia che la Warner ha nei confronti del nostro paese,” ha spiegato alla Radio New Zealand. “Il governo dovrà sedersi a un tavolo di trattative e vedere se è in grado di ristabilire la fiducia perduta.” Leggi tutto “In attesa della Warner, tutti parlano”

Lo Hobbit sostituirà Harry Potter?

pinewood studios

In quella che può essere definita come una drammatica corsa contro il tempo, i produttori dello Hobbit stanno facendo di tutto per far sì che la Warner Bros. decida di mantenere le riprese del film in Nuova Zelanda. Così facendo, non solo darebbe lavoro alle moltissime persone che in questi giorni stanno dimostrando quanto tengono al progetto, ma potrebbe contare su una troupe affiatata composta in buona parte da artisti e tecnici che hanno già lavorato alla Trilogia del Signore degli Anelli e che si dedicherà con passione al kolossal di Peter Jackson.

Nelle ultime ore Richard Taylor della Weta ha reagito alle parole di Helen Kelly nei confronti di Peter Jackson, e Philippa Boyens, Fran Walsh e la stessa Kelly hanno rilasciato interviste radiofoniche. Leggi tutto “Lo Hobbit sostituirà Harry Potter?”

Peter Jackson dirigerà Lo Hobbit in 3D: il comunicato ufficiale

Riportiamo la traduzione completa della press release:

IL VINCITORE DEL PREMIO OSCAR PETER JACKSON DIRIGERA’ “LO HOBBIT” IN DUE PARTI
Peter Jackson dirigerà “Lo Hobbit” di J.R.R. Tolkien, in una produzione 3D in due straordinariamente ambiziosa.

(Los Angeles, 15 ottobre 2010) I due film basati sul romanzo Lo Hobbit hanno ricevuto il via libera, le riprese inizieranno ufficialmente a febbraio 2011, con la regia di Peter Jackson – questo è stato annunciato congiuntamente da Toby Emmerich, presidente e COO della New Line Cinema, da Alan Horn, presidente e COO della Warner Bros., e da Steve Cooper, co-CEO della Metro-Goldwyn-Mayer Inc..

“Esplorare la Terra di Mezzo di Tolkien va oltre l’esperienza normale del fare cinema,” commenta Jackson. “E’ un viaggio totalmente immersivo in un luogo veramente speciale dell’immaginazione, della bellezza e della drammatizzazione. Non vediamo l’ora di entrare nuovamente in questo mondo meraviglioso con Gandalf e Bilbo – e con i nostri amici alla New Line Cinema, Warner Brothers e MGM”.

Leggi tutto “Peter Jackson dirigerà Lo Hobbit in 3D: il comunicato ufficiale”

Lo Hobbit e il sequel slittano di un anno

Da una conferenza stampa della MGM a Cannes si evince quanto rumoreggiato da alcuni mesi: Lo Hobbit non uscirà nel 2010, ma nel 2011, mentre il sequel uscirà l’anno successivo.

Nel primo comunicato stampa diffuso da Peter Jackson, dalla MGM e dalla New Line a dicembre il tutto era programmato con un anno d’anticipo, ma evidentemente i cinque mesi di trattative con Guillermo del Toro si sono fatti sentire e gli studio hanno pensato che la cosa migliore sia rimandare tutto.

L’ideale in realtà sarebbe far uscire Lo Hobbit a Natale 2010 e il sequel a maggio 2012, con un anno e mezzo di distanza. Questa è una speculazione nostra, ma in questo modo i due film approfitterebbero delle due migliori fasce distributive di Hollywood.

Ad ogni modo, sembra ormai confermato che i due film ritarderanno. Henry Sloan della MGM, durante la conferenza stampa, non ha anticipato i nomi degli sceneggiatori, ma ha spiegato quanto segue:

Sono stato a cena da Peter Jackson e Fran Walsh, è durata quattro ore. Mi hanno spiegato la loro idea generale per i film. Conoscono già ogni singola scena, ogni singolo momento. Ecco perché sappiamo che loro sono le persone giuste.

Gli sceneggiatori in realtà abbiamo saputo ieri chi saranno. Secondo Del Toro, infatti, lui si occuperà principalmente di interventi in fase di storyboarding (il regista infatti ama realizzare da solo i disegni che servono da storyboard), Peter Jackson supervisionerà la sceneggiatura che verrà scritta da Fran Walsh e Philippa Boyens.

Via | KristinThompson

E’ Fatta: Guillermo Del Toro ufficialmente regista dello Hobbit

del toro jacksonL’attesa è finita, sono terminati i tempi dei dubbi: Guillermo del Toro ha finalmente firmato il contratto che lo manderà in Nuova Zelanda per i prossimi quattro-cinque anni della sua vita. Lo ha annunciato pochi minuti fa Variety: l’autorevole quotidiano riporta che il regista ha firmato per dirigere Lo Hobbit e il suo sequel per la New Line Cinema e la MGM.

L’annuncio è stato dato dai produttori esecutivi Peter Jackson e Fran Walsh, il neopresidente della New Line Toby Emmerich e Mary Parent, a capo della MGM.
Del Toro si sposterà in Nuova Zelanda per i prossimi quattro anni della sua vita per lavorare con Peter Jackson, la sua casa di produzione Wingnut Films e il team di produzione della Weta. Girerà i due film in maniera consequenziale, e il sequel coprirà il gap di sessant’anni tra Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli.
La New Line si occuperà dello sviluppo e della produzione del film. Entrambi i film sono co-prodotti e co-finanziati da New Line e MGM: Warner Bros (che ha di recente assorbito la NL) li distribuirà in USA, mentre la MGM avrà la distribuzione internazionale.
Nell’annuncio, Jackson e la Walsh hanno definito Del Toro come un regista di grande talento, capace di raccontare storie con grande genuinità:
Un regista veramente originale, Guillermo è un mago del cinema che non ha mai perso il suo stupore quasi bambinesco. Capisce bene che il fantastico deve avere radici nel reale, e che tutte le fiabe sono un riflesso di noi stessi. Abbiamo ammirato il lavoro di Guillermo per lungo tempo e non potremmo pensare a un regista più ispirato per questo nuovo viaggio nella Terra di Mezzo. Siamo molto fieri che Lo Hobbit sia in mani così sicure.

Da oggi, insomma, inizieranno le speculazioni sul casting, i primi annunci ufficiali e così via. Del Toro, alcuni giorni fa, aveva spiegato che la pre-produzione dei film sarebbe durata circa un anno-un anno e mezzo: vuol dire che le riprese non inizieranno prima dell’autunno del 2009, con una release programmabile per l’inverno del 2010 e il 2011.

del toro

Del Toro: trattative quasi concluse per Lo Hobbit

Interessantissima intervista a Guillermo del Toro su Entertainment Weekly: il regista svela finalmente i dettagli delle trattative in corso sullo Hobbit, e spiega che entro l’estate dovrebbe essere tutto firmato.

Leggi tutto “Del Toro: trattative quasi concluse per Lo Hobbit”