David Tennant sarà Bilbo? I rumour si intensificano…

Quando ieri si è diffusa la notizia che Andy Serkis rimpiazzerà David Tennant nel film di John Landis Burke and Hare, inevitabilmente abbiamo pensato a qualche giro strano. Vuoi perché Serkis è già nel cast dello Hobbit, vuoi perché Tennant è uno degli attori più rumoreggiati per la parte di Bilbo Baggins, vuoi ancora perché il casting dello Hobbit è in corso e forse questo “rimpiazzo” è maturato proprio durante un incontro tra direttori di casting.

Tutto questo poteva rimanere nel limbo dei chiacchericci, se non fosse che il loro amico comune (e co-star di Burke and Hare) ha scritto su Twitter quanto segue:

Sembra che David Tennant farà una visita alla Terra di Mezzo…

Leggi tutto “David Tennant sarà Bilbo? I rumour si intensificano…”

Galadriel è nello script dello Hobbit

Un articolo di MTV cita delle interessanti parole di Peter Jackson durante una intervista, ma trae delle conclusioni decisamente sbagliate per poter gridare allo scoop.

Il titolo dell’articolo lascia pensare, infatti, che solo Gandalf, Elrond e Galadriel sono presenti negli script dello Hobbit, ma nelle parole del produttore non si cita mai questa eventualità, e anzi sappiamo molto bene che altri attori del Signore degli Anelli verranno molto probabilmente coinvolti, come Andy Serkis (Gollum), Orlando Bloom (Legolas è il figlio di Thranduil), Christopher Lee (Saruman ha un ruolo centrale nelle vicende del Bianco Consiglio) e Viggo Mortensen (Aragorn potrebbe avere una parte interessante nel secondo film). Jackson ha semplicemente citato due dei personaggi del SdA che ha inserito nello script dello Hobbit, spiegando inoltre che non ha ancora contattato ufficialmente gli attori (tuttavia il fatto che citi loro e non gli altri significa che qualche contatto deve avercelo già avuto):

Gandalf è uno stregone di duemila anni, ovviamente ha un ruolo centrale nello Hobbit, e così Ian McKellen tornerà nel film. Ma ci sono anche un paio di altri personaggi: Elrond, interpretato da Hugo Weaving, e poi c’è la possibilità che torni Galadriel, che nella trilogia era interpretata da Cate Blanchett.

Il nostro processo, nel contattarli, inizia sempre con il mostrare uno script finito. (…) Il primo script è pronto [è quello che ha già letto Ian McKellen, ndt], non faremo nulla a livello ufficiale finché anche il secondo non sarà finito.

Peter Jackson, Guillermo del Toro, Philippa Boyens e Fran Walsh consegneranno i due script alla Warner Bros e alla MGM intorno a Natale.

Il casting dello Hobbit a Los Angeles e Londra: cercasi Bilbo!

Peter Jackson conferenza amabili restiPeter Jackson ha rivelato all’Hollywood Reporter che le audizioni per tutti i ruoli dello Hobbit, escluso quello di Gandalf il Grigio (che verrà interpretato nuovamente da Ian McKellen), si terranno a Los Angeles e Londra a partire da questa settimana.

Il fatto che si citi solo Gandalf dipende da questioni contrattuali: solo Ian McKellen, infatti, sembra aver firmato una sorta di contratto preventivo, mentre per tutti gli altri attori (Andy Serkis e Hugo Weaving sono già stati contattati, come sappiamo, da tempo) i contratti verranno stesi solo ed esclusivamente quando Warner e MGM daranno il via libera ai film e approveranno il budget finale, e ciò accadrà qualche settimana dopo Natale (ovvero quando Jackson & co ritengono che consegneranno i due script completi dei film).

Faremo audizioni per ciascun ruolo. [Credo molto nel fare grosse audizioni in giro per il mondo per trovare l’attore giusto], l’ho sempre fatto e mi è servito a trovare nuovi attori molto interessanti, come Orlando Bloom, o Kate Winslet, o Saoirse Ronan. Se ti concentri seriamente sulle audizioni, troverai un mucchio di talenti incredibili.

Oltre a Ian McKellen, che ovviamente vogliamo torni nella parte di Gandalf, non stiamo offendo ruoli a nessuno finché non avremo fatto un giro di casting.

Leggi tutto “Il casting dello Hobbit a Los Angeles e Londra: cercasi Bilbo!”

Brian Cox nello Hobbit?


A cinque mesi dall’inizio delle riprese dei due film dello Hobbit, iniziano i rumour sugli attori che potrebbero ottenere delle parti nei kolossal di Guillermo del Toro. Oltre a Bilbo, ci sono ben 13 nani a cui dare un volto, ed è proprio per uno di questi che AICN riferisce il primo rumour.

Il sito sostiene infatti che Brian Cox, attore scozzese che recentemente abbiamo visto in X-Men 2 e Troy, sarebbe in lizza per il ruolo di uno dei nani. Si parla al condizionale perché AICN stesso riferisce che la sua fonte, nonostante sia affidabilissima, non può confermare al 100% la notizia. Ad ogni modo, è ormai chiaro che il casting delle parti principali è iniziato (dopotutto bisogna pur dare a un attore un certo preavviso se lo si vuole impegnare per ben 380 giorni di riprese!).

Lo stesso commentatore sostiene che Cox sarebbe ottimo nel ruolo, il vero dilemma è: quale dei 13 nani potrebbe interpretare? Ce lo vedete come Thorin Scudodiquercia?

Vi terremo aggiornati…

John Rhys-Davies non sarà Gimli nello Hobbit

John Rhys-Davies non tornerà nel ruolo di Gimli nello Hobbit di Guillermo del Toro.

Lo ha rivelato lo stesso attore a Empire, spiegando che la produzione lo ha già contattato ma ha dovuto declinare l’offerta:

Sono già stato contattato, e con tutta onestà vi dirò che non ho accettato. L’ho già completamente escluso. Un lato sentimentale del mio carattere adorerebbe l’idea di essere nuovamente coinvolto. Ma non sono sicuro che la mia faccia possa sopportare una simile punizione ancora una volta.

Il riferimento è chiaramente alle lunghissime sessioni di make up necessarie a “comporre” il viso di Gimli, il nano interpretato da Rhys-Davies. Va detto che Gimli non è presente nella storia dello Hobbit, ma come sappiamo Peter Jackson e Guillermo del Toro coinvolgeranno quanti più attori della trilogia possibili per aumentare i legami tra i cinque film complessivi e, nel contempo, rendere omaggio ai capolavori di Jackson.

Perché dovrei farlo solo per un paio di scene? Quando sei stato l’unico nano per una intera trilogia, perché dovresti comparire in mezzo ad altri 13 nani [nei nuovi film]? La loro è stata una richiesta gentile: ‘cosa ne pensi di provare a rivestire nuovamente quei panni?’ ma no. Mi piacerebbe creare un tipo diverso di personaggio, quella sì che sarebbe una sfida come attore. Mi piacerebbe interpretare qualcosa di nuovo, magari un elfo.

Questa volta inoltre avranno una serie di problemi completamente nuovi. Ci sono 13 nani da gestire, una vera e propria banda… stanno cercando di rappresentare l’intera razza dei nani. Cercheranno di fare con i nani quello che nel Signore degli Anelli veniva fatto con gli Hobbit.

Quale personaggio pensate che potrebbe interpretare il massiccio John Rhys-Davies, se gli venisse proposto di tornare in un ruolo che non sia quello di Gimli?

Nuove foto da Hobbiville, Lo Hobbit pronto per partire?

[UPDATE] Confermato l’intervento di McKellen, che sostiene che “i fan saranno molto contenti di sapere chi interpreterà Frodo (intende Bilbo, ovviamente)” e che la prossima settimana riceverà lo script dello Hobbit. Potete vedere il video:

 

 


Proprio come aveva promesso Peter Jackson al Comic-Con, sembra che lo script del primo film sia terminato e sia stato consegnato alle case di produzione, New Line Cinema e MGM. Le due major avrebbero già dato il via libera al film, e la produzione starebbe stendendo nel dettaglio il budget necessario per il film, in modo da ricevere l’approvazione. Parliamo al condizionale perché si tratta di un rumour, tuttavia TheOneRing.net segnala due fonti completamente differenti che dicono la stessa cosa. La più importante delle due è Ian McKellen, che a una proiezione del Signore degli Anelli ha rivelato di essere nel pieno della ri-lettura dello Hobbit, in attesa di tornare in Nuova Zelanda a marzo. A quanto pare saprebbe già qual è l’attore che interpreterà Bilbo, e avrà tra le mani lo script del primo film tra una settimana circa.

Come sappiamo, Del Toro e Jackson hanno detto più volte di non aver iniziato ufficialmente il casting per via dell’assenza di uno script definitivo, della approvazione definitiva dei film e di un budget preciso. Nel momento in cui lo script viene approvato, la pre-produzione può iniziare ufficialmente. Senza dubbio, comunque, il casting dei protagonisti principali è già stato avviato da mesi (non a caso del Toro aveva promesso un annuncio già alcune settimane fa, impaziente com’era di rivelare dettagli), nonostante nessun contratto sia già stato firmato per i motivi sopra detti.

Per quanto riguarda il secondo film, che verrà girato senza soluzione di continuità con il primo a partire da marzo 2010, al Comic-Con Jackson aveva spiegato che lo script verrà realizzato nelle prossime settimane, e tuttavia la produzione si farà approvare un budget unico per tutti e due i film derivandolo dal budget necessario per girare il primo script (più o meno il totale necessario sarà il doppio), un processo come come dicevamo sarebbe attualmente in corso.

Finché non ci saranno annunci ufficiali tutte queste congetture rimangono speculazioni, ma qui arriviamo alla seconda parte della notizia: la ricostruzione del set di Hobbiville continua, e nuove immagini da Matamata sono state pubblicate da TheOneRing.net assieme a una nuova spiegazione:

Hanno già iniziato a mettere delle piattaforme di legno con scritto “buco per hobbit” sui lati di alcune colline [per costruire dei nuovi Smial], e come potete vedere nelle foto hanno piantato nuovi alberi che successivamente verranno riposizionati per le riprese. L’erba è la stessa che hanno utilizzato durante le riprese dei film precedenti, è un ottimo segno che i lavori stanno procedendo. Inoltre hanno rafforzato la strada di terra davanti a Via Saccoforino e messo dei pali di legno per tenerla su.

Potete vedere le immagini cliccando sulle miniature o su TheOneRing.net:

 

Hobbiville Hobbiville

 

Fonte: TheOneRing.net

Del Toro si scusa per i falsi annunci sul casting di Bilbo

In attesa di poter fare annunci ufficiali, Guillermo del Toro bazzica sul forum di TheOneRing.net scrivendo qua e là qualche chiarimento, e scusandosi di non poter dire di più. Effettivamente, la doccia fredda di Peter Jackson al Comic-Con ha chiarito molte cose, in particolare il fatto che il regista messicano tende a parlare un po’ a sproposito: molti si aspettavano che a fine giugno svelasse chi interpreterà Bilbo Baggins, e sappiamo tutti in realtà come è andata a finire.

Ecco cosa ha scritto in questi giorni sul forum:

Stiamo lavorando su entrambe le sceneggiature, ma consegneremo prima la sceneggiatura del primo film, tra pochissime settimane, poi lavoreremo alla seconda sceneggiatura per poi consegnare anche quella [alla Warner/New Line]. A proposito dei due film, mi è piaciuto molto come Peter ha scelto le parole per spiegare la situazione: è proprio quello di cui abbiamo discusso qui con voi sul forum negli ultimi mesi, se leggete i miei vecchi interventi dicevo le stesse cose.
Nel frattempo, tenete conto che la statua di Smog che vende il Weta Workshop non è basata su disegni per il film. Abbiamo incredibili disegni e modellini e mostri realizzati per il film. Stiamo progettando e provando ogni cosa da moltissimo tempo, ci siamo incontrati ogni giorno con la Weta per mesi, e ora ci vediamo due volte alla settimana. Mi è piaciuto salutarvi in un piccolo video [mostrato al Comic-Con], mi sarebbe piaciuto essere alla manifestazione, ma vedrete che ci incontreremo presto.

In un altro post il regista si scusa per la “sparata” sull’annuncio dell’attore che interpreterà Bilbo:

Dovete ricordare che il casting non può essere annunciato finché tutti i contratti non vengono firmati (ricordate quanto tempo ci volle prima che venisse finalizzato UN solo contratto, ovvero il mio come co-sceneggiatore e regista??), e che stiamo gestendo nomi e date molto complessi da orchestrare assieme. Tutte le volte che credo che manchi poco all’annunciare qualcosa, mi dimentico che mancano tutte le scartoffie.

Vorrei tantissimo essere libero di dire quello che voglio, ma non posso. Sono felice di poter vedere drammi della BBC (Dickens, Gaskell, Austen), film australiani, neozelandesi, serie tv inglesi, la tv americana e le sue numerose serie tv, compilando una lista di attori che vorrei nel film. I più delicati da scegliere sono Thorin & Company, a causa della chimica che deve esserci nel gruppo.

E così rimarrò zitto a riguardo finché gli annunci non saranno davvero imminenti…

Comic-Con 2009: Peter Jackson parla dello Hobbit

E’ in corso, a San Diego, il Comic-Con 2009. Due gli eventi legati allo Hobbit che possono interessare i fan: il primo è l’incontro on TheOneRing.net, tenutosi ieri (a breve un report). L’altro, la conferenza stampa di Peter Jackson legata alla sua nuova produzione, District 9.

Su BadTaste.it abbiamo segnalato tutte le informazioni rivelate da Jackson sulle sue nuove produzioni, ma qui sotto potete leggere quanto ha rivelato sullo Hobbit. Informazioni molto interessanti, perché chiariscono alcuni punti finora molto confusi:

Quel poco che ha rivelato sullo Hobbit è decisamente interessante, e chiarisce alcune questioni. “Siamo a tre settimane dalla fine della prima bozza della sceneggiatura del primo dei due film, del secondo film invece abbiamo steso solo il trattamento.” Una volta mandata questa bozza alla major, il film avrà il via libera definitivo. Attualmente non è stato fatto alcun casting, e i rumour a tale proposito sono solo rumour. Il casting inizierà quando ci sarà un budget e delle date ufficiali, e questi sono elementi che si stabiliranno solo quando lo script verrà approvato dalla major. Il piano attuale, comunque, è sempre quello di fare uscire i film a fine 2011 e fine 2012.
“Abbiamo 13 nani da trovare. Sarà molto divertenti. Anche se questi 13 poveri uomini dovranno camminare tra i monti in estate, con addosso pesanti costumi, sudando sotto il loro makeup prostetico. Sarà dura, anche dal punto di vista logistico. Immaginate cosa significa far indossare il guardaroba a questi tizi ogni giorno, e poi girare. Moriranno dal caldo, sarà molto dura.”

Questo stride un po’ con l’informazione rivelata da Guillermo del Toro alcune settimane fa, ovvero che la scelta degli attori per Bilbo è limitata a 3 persone. In realtà, è molto plausibile che il casting sia già in corso: quello che intende dire Jackson è che nessun contratto verrà chiuso finché lo script non verrà letto dagli attori e dalla casa di produzione. Solo allora quest’ultima potrà dare il via libera al film e bloccare il budget. Insomma, tra tre settimane potremo iniziare a sperare in qualche novità concreta.

Jackson ha anche parlato del Blu-Ray del Signore degli Anelli:

La notizia è uscita qualche settimana fa: la Trilogia uscirà il 3 novembre in alta definizione. Si tratta di un cofanetto contenente i tre film originariamente usciti al cinema. Jackson ha rivelato che 2010 usciranno le edizioni estese in Blu-Ray, e che la Warner/New Line sta pensando, assieme a lui, a realizzare degli extra appositamente per queste edizioni.

Bilbo non verrà annunciato al Comic-Con 2009

Per fortuna Peter Jackson mantiene un contatto diretto, da sempre, con i fan e così appena si è sparsa la voce che sarebbe stato annunciato l’attore che interpreterà Bilbo Baggins al Comic-Con di San Diego la settimana prossima, ha subito precisato la situazione a Empire Movies:

No, non annunceremo chi sarà Bilbo per un po’ ancora. Stiamo iniziando a pensare ora al casting, ma siamo immersi fino alle ginocchia nella scrittura dello script ora come ora. E quando andiamo a parlare con degli attori, di solito loro ci chiedono di leggere uno script, quindi stiamo facendo di tutto per avere una bozza dello script pronta.

Insomma, vane speranze, fomentate dalle recenti parole di Guillermo del Toro che dava per “vicinissima” la scelta dell’attore. Ad ogni modo, la prossima settimana qualcosa accadrà al Comic-Con: Richard Taylor della Weta parlerà dei film, e probabilmente mostrerà anche qualche artwork. Voi continuate a votare quale attore, tra i tre del sondaggio, vedreste meglio nella parte…

David Tennant sarà Bilbo nello Hobbit?

David Tennant

Si avvicina sempre di più il Comic-Con di San Diego, e l’idea è proprio quella che Peter Jackson e Guillermo del Toro (magari in video-diretta dalla Nuova Zelanda) annuncino l’attore durante un evento a sorpresa, oppure durante il panel tenuto dalla Weta e da TheOneRing.net (al quale si unirà anche Richard Taylor per dare qualche aggiornamento sul film) giovedì 23 luglio.

Perché tanta sicurezza? Il 5 giugno Del Toro aveva promesso che “in un paio di settimane” avrebbe rivelato l’attore, e che erano tre i nomi in lizza in quel momento. E’ passato più di un mese, e non si è saputo nulla: risulta evidente che si è deciso di aspettare un evento così importante come il Comic-Con.

Anche il blog del Los Angeles Times, Hero Complex, è convinto di questo, e snocciola tre nomi “molto rumoreggiati”: David Tennant, James McAvoy (del quale si sospetta da mesi) e… Daniel Radcliffe.

Tralasciando quest’ultimo, che sembra davvero assurdo come casting, e tenendo presente che James McAvoy ha più volte negato qualsiasi coinvolgimento (ma non è detta l’ultima parola, anche perchè è uno dei favoriti dai fan), è molto interessante il fatto che proprio David Tennant sia stato annunciato come “presenza sicura” per il Comic-Con, ufficialmente per il panel di Dr. Who.

Se fosse lui l’attore scelto, sarebbe già presente alla manifestazione per partecipare al panel dello Hobbit. Ma voi cosa ne pensate di questi tre nomi? Votate il sondaggio qui sotto o in home page!

Quale tra questi tre attori vorresti come Bilbo?

    James McAvoy (55%, 102 Votes)

    David Tennant (30%, 55 Votes)

    Daniel Radcliffe (16%, 29 Votes)

Totale voti: 186

Loading ... Loading ...

Hugo Weaving non ha (ancora) firmato per lo Hobbit; chiarimenti sui due film

Rettifica, o quasi.

Hugo Weaving NON ha firmato nessun contratto per apparire nello Hobbit. Lo rivela lo stesso attore:

Effettivamente non ho ancora neanche parlato con qualcuno del film. Ciò non significa che non sarò nel film, semplicemente non ho firmato nulla. Sono molto contento che Del Toro sia il regista. E’ una scelta fantastica. Sarebbe bello tornare nel film con Andy Serkis e Ian McKellen, e chiunque altro voglia tornare…

In realtà la smentita non ci sorprende: NESSUNO ha ancora firmato contratti, almeno secondo quanto è stato riferito dallo stesso Guillermo del Toro – e nessuno ne firmerà prima che la fase di casting non venga inaugurata ufficialmente. C’è un vero stuolo di attori da contattare e ai quali far firmare contratti, e ciò non avverrà durante la fase di scripting, che non è ancora ufficialmente conclusa. Nel citare Serkis, McKellen e Weaving l’altro giorno, Del Toro intendeva dire che sicuramente i tre attori torneranno nel film, NON che hanno firmato contratti.

Ad ogni modo, le due settimane sono passate: l’annuncio di chi interpreterà Bilbo Baggins è dunque davvero imminente…

Intanto, Del Toro ha parlato dell’adattamento dello Hobbit e della divisione in due film sul forum di TheOneRing.net:

Adattare un romanzo esistente è un compito difficile (l’ho già fatto con Le Streghe, Hellboy ecc), e una impresa artistica e istintiva. L’unica guida che si ha è il proprio istinto creativo. Ridurre a cartoncini un adattamento, comunque, è molto preciso. Normalmente riduco un film normale in 100-130 cartoncini 3×5 che lo suddividono in eventi dettagliati. Lo Hobbit (più gli eventi di Dol Guldur) ha superato i 300 cartoncini: questo significa un film di 4-5 ore.

Qua e là si è parlato del fatto che vogliamo fare due film per altri motivi [pecuniari, ndt]. Vi assicuro che chiunque sia da questa parte dell’equazione sta facendo questo lavoro prima di tutto – e soprattutto – per amore e passione. Questo magari non ce lo farà fare bene, ma almeno rende i nostri obiettivi sinceri.

Condensare il romanzo in un unico film secondo noi lo rendeva troppo “documentario di viaggio”: un itinerario di avventure, piuttosto che una avventura in sé. Guardate il film d’animazione dello Hobbit e la quantità di materiale narrativo e drammatico che è stata condensata o eliminata (Beorn su tutti), e capirere che far stare tutto in un unico film è veramente impossibile.

Del Toro sulla divisione dei due film dello Hobbit

Parlando ancora una volta a MTV, Guillermo del Toro ha approfondito la questione della divisione dello Hobbit in due film, togliendo qualsiasi dubbio sulla possibilità che venga realizzato un terzo film “ponte” tra Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli ora che è stato deciso che Lo Hobbit verrà spalmato su due film.

Realizzeremo solo due film, perché penso che sia il modo migliore per servire il libro. Non sto dicendo che l’altra ipotesi non è mai stata discussa. Ne abbiamo discusso molto, ma sento che il modo migliore per raccontare questa storia sia in due film. La decisione è stata presa principalmente a causa della lunghezza del libro, e perché in questo modo potremo inserire elementi legati al Bianco Consiglio e a Dol Guldur.

La New Line non ha più accennato all’ipotesi che il famoso film-ponte tra Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli verrà fatto come terzo episodio ma, se lo facesse, Del Toro si chiamerebbe fuori. E per quanto riguarda il punto nella storia in cui il primo film terminerà, il regista non ha voluto rivelarlo, ma sostiene che sia molto semplice da determinare:

C’è solo un punto in cui si potrebbe tagliare, e tutti lo conoscono. Quello che faremo verrà dettato dal fatto che c’è questo legame tra Bilbo e Thorin e gli altri nani: c’è un luogo molto logico per quella relazione. C’è un momento nel libro dove il gruppo riesce a raggiungere un obiettivo, e quindi si può dire “Ok, ora facciamo la cosa successiva”.

Effettivamente, sembra tutto decisamente ovvio. Il punto in questione dovrebbe essere la fuga di Bilbo e dei Nani dal palazzo del Re degli Elfi Silvani di Bosco Atro: un climax estremamente drammatico e un forte punto di non ritorno per quanto riguarda l’arco caratteriale di Bilbo in relazione con i nani, i quali iniziano a portare enorme rispetto per il piccolo Hobbit.

Il casting di Bilbo, come detto, verrà rivelato entro un paio di settimane: c’è chi sostiene che Ewan McGregor otterrà la parte, chi parla di Martin Freeman, Michael Sheen o James McAvoy, e chi di un attore sconosciuto. Voi cosa ne pensate?

Christopher Lee e Howard Shore vorrebbero partecipare allo Hobbit

sarumanC’è fermento per quanto riguarda il cast e la troupe dello Hobbit. In una intervista a Christopher Lee su Popmaster, il veterano attore dichiara di essere dispostissimo a tornare sul set nel ruolo di Saruman:

“Ricordo quando lessi Il Signore degli Anelli la prima volta, negli anni cinquanta del secolo scorso,” spiega Lee. “Pensavo che ne avrebbero fatto dei bei film, ma allora la tecnologia li rendeva impossibili da realizzare. Mi immaginavo nel ruolo di Gandalf, ma finii per fare Saruman.” Lee ha detto di sperare che Mr. Jackson gli trovi un posto nello Hobbit e nel sequel: “Non so se accadrà, ma sarei veramente interessato alla cosa.” ha dichiarato.

Leggi tutto “Christopher Lee e Howard Shore vorrebbero partecipare allo Hobbit”