Il Signore degli Anelli: la serie potrebbe debuttare nel 2021, Jackson potrebbe ancora essere coinvolto

La presidente di Amazon Studios afferma che Peter Jackson potrebbe essere in qualche modo coinvolto

Dopo le informazioni diffuse ieri, ecco arrivare altre dichiarazioni della nuova presidente di Amazon Studios Jennifer Salke all’Hollywood Reporter:

Una delle clausole sull’adattamento obbliga a iniziare la produzione entro due anni. Ce la farete?

Sarà in produzione entro due anni, la speranza è di andare in onda nel 2021. Ma ci sono altre persone che vorrebbero riuscirci per il 2020.

 

Peter Jackson è coinvolto?

Abbiamo avuto delle conversazioni con lui, molto amichevoli, sul tipo di coinvolgimento che vorrebbe. Ancora non siamo riusciti a capire bene come fare. Tant’è che lui potrebbe dire che è coinvolto oppure no. Ma stiamo ancora parlando con lui a proposito del tipo di collaborazione che gli piacerebbe avere.

 

E se e quando firmerà, inizierà allora la ricerca di uno showrunner?

No, al momento stiamo parlando con gli sceneggiatori. Ho discusso con tre o quattro diversi gruppi di sceneggiatori. [La produttrice] Sharon Tal Yguado ne ha incontrati ancora di più. Quando abbiamo annunciato il progetto, molti agenti hanno chiamato, e così molti clienti e sceneggiatori. Ci sono stati vari incontri sul materiale e sulla portata di ciò che possiamo realizzare. La mia speranza è quella di mettere insieme un gruppo di persone di talento, che ovviamente avranno un leader che possa imbarcarsi in questo ambizioso tentativo.

Insomma, sembra che Amazon sia intenzionata a insistere con Peter Jackson circa un suo eventuale coinvolgimento. La nostra impressione è che si stia trattando per realizzare la serie in Nuova Zelanda (approfittando magari di eventuali sgravi fiscali come avvenne per Lo Hobbit) sfruttando l’esperienza della Weta, e che Jackson possa farsi intermediario pur senza collaborare direttamente alla realizzazione del progetto. Si tratta però solo di una nostra speculazione: voi cosa ne pensate?

 

Il Signore degli Anelli, parla Amazon: “la serie non sarà un remake dei film, ma qualcosa di originale”

Jennifer Salke ha parlato dell’attesa serie del Signore degli Anelli in un’intervista su Variety incentrata sul suo insediamento come nuovo capo di Amazon Studios.

Secondo la Salke, l’accordo sul progetto è stato siglato ufficialmente e definitivamente solo il mese scorso, e nel frattempo Amazon ha iniziato a incontrarsi con sceneggiatori. La stessa Salke ha parlato per tre ore con Simon Tolkien, pronipote di JRR Tolkien, e la prossima fase sarà quella in cui gli sceneggiatori di Amazon si incontreranno con i rappresentanti della Tolkien Estate.

“È una partnership,” ha spiegato la Salke parlando dell’accordo. “Hanno voce in capitolo sulla strategia e sulla visione della serie. La buona notizia è che sono molto riflessivi e intelligenti, che poi è proprio quello che ci si può aspettare da loro.”

È ancora troppo presto per poter dire quale forma avrà la serie, ma secondo la Salke “non sarà un remake dei film, e non sarà una cosa completamente nuova. Sarà una via di mezzo. Non sarà irriconoscibile, ma non sarà totalmente familiare. Quindi sarà qualcosa di originale.”

Un’altra intervista pubblicata su Deadline cita un possibile coinvolgimento di Peter Jackson nella realizzazione della serie, ma non entra nel dettaglio:

La Salke sta riflettendo su come Jackson potrebbe voler essere coinvolto, inclusa la possibilità di girare in Nuova Zelanda, che ha le location e gli studi di produzione e di effetti visivi costruiti con gli incassi del Signore degli Anelli.

C’è da tenere presente che visti i rumour che circolano da alcuni giorni sulla possibilità che Jackson sia stato contattato o meno da Amazon, il portavoce del regista ha smentito un suo attuale coinvolgimento nella serie. Vi terremo aggiornati!

Il Signore degli Anelli: Amazon produrrà una serie tv, il lancio nel 2020!

Amazon Studios produrrà una serie tv del Signore degli Anelli!

AMAZON REALIZZA LA SERIE TV TRATTA DAL CELEBRE ROMANZO FANTASY DI J.R.R. TOLKIEN, IL SIGNORE DEGLI ANELLI, IN PIÙ STAGIONI

La serie tratta da Il Signore Degli Anelli, il cui lancio è previsto in esclusiva su Prime Video nel 2020, esplora nuove storie che precedono l’opera di J.R.R. Tolkien Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello.

Londra, 13 Novembre, 2017 – Amazon annuncia oggi di aver acquisito i diritti televisivi globali de Il Signore degli Anelli, basato sul celebre romanzo fantasy di J.R.R. Tolkien, con un accordo che prevede la produzione di più stagioni. La serie originale Amazon Prime sarà prodotta dagli Amazon Studios in collaborazione con la Tolkien Estate and Trust, HarperCollins e la New Line Cinema, una divisione della Warner Bros Entertainment.

“Il Signore degli Anelli è un fenomeno culturale che ha catturato l’immaginazione di generazioni di fan, sia attraverso il libro sia sul grande schermo” ha dichiarato Sharon Tal Yguado, Head of Scripted Series degli Amazon Studios. “Siamo onorati di poter lavorare con Tolkien Estate and Trust, HarperCollins e New Line su un progetto così emozionante e siamo entusiasti di poter portare tutti i fan de Il Signore degli Anelli in un nuovo, epico viaggio nella Terra di Mezzo.”

“Siamo molto felici che Amazon, con il suo impegno a lungo termine nell’ambito della letteratura, ospiterà la prima serie TV in più stagioni de Il Signore degli Anelli” ha affermato Matt Galsor, portavoce di Tolkien Estate and Trust e HarperCollins. “Sharon e il team degli Amazon Studios hanno idee fantastiche per portare sullo schermo storie inesplorate e basate sugli scritti originali di J.R.R. Tolkien” Ambientato nella Terra di Mezzo, l’adattamento televisivo esplorerà nuove storie, che precedono l’opera di J.R.R. Tolkien Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello.

L’accordo include la produzione di una potenziale serie spin-off aggiuntiva. Opera letteraria di fama mondiale e vincitrice degli International Fantasy Award e del Prometheus Hall of Fame Award, nel 1999 il romanzo de Il Signore degli Anelli è stato nominato dai clienti Amazon come il libro preferito del millennio e, nel 2003, dal programma della BBC The Big Read come il romanzo più amato di tutti i tempi in Gran Bretagna.

Gli adattamenti cinematografici di New Line Cinema e del regista Peter Jackson, hanno guadagnato in tutto a livello mondiale una somma pari quasi a 6 miliardi di dollari. Con un cast stellare tra cui Elijah Wood, Viggo Mortensen, Ian McKellen, Liv Tyler, Sean Astin e Orlando Bloom, la trilogia de Il Signore degli Anelli ha conquistato un totale di 17 premi Oscar, tra cui anche l’Oscar al miglior film.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Trovate maggiori informazioni su BadTV.it