Capitolo 19: l’ultima tappa


  • La sera del primo di maggio Bilbo e Gandalf arrivano in vista della Casa Accogliente di Elrond, dove lì sono accompagnati dagli elfi.
  • Gandalf racconta le loro avventure, mentre Bilbo ascolta sonnecchiando. Scopre così cosa aveva fatto lo stregone quando li aveva lasciati, infatti il consiglio di stregoni bianchi era riuscito a scacciare il Negromante dal sud di Bosco Atro.
  • Grazie a lunghe dormite e al riposo, presto la stanchezza abbandona Bilbo. Dopo una settimana vuole ripartire verso la Contea.
  • Nonostante il brutto tempo, Bilbo è felice di trovarsi sulla strada di casa.
  • Si fermano a dissotterrare e a dividere l’oro degli Uomini Neri, poi ripartono.
  • A fine luglio l’hobbit e Gandalf finalmente rimettono piede nella Contea.
  • Bilbo ritorna nel bel mezzo di un’asta nella sua casa sulla Collina, dopo che era stata presunta la sua morte da parte dei cugini Sackville-Baggins.
  • Alla fine Bilbo ricompra la maggior parte delle cose che erano state vendute illegittimamente.
  • Scopre di aver perso pure la reputazione, diventando per tutti stravagante. Ma scopre anche che non gliene importa. Appende le armi bene in vista e usa l’oro per far regali, poi scrive poesie e va a far visita spesso agli elfi.
  • Inizia a scrivere un libro di memorie su quello che è successo.
  • Qualche anno dopo riceve la visita di Gandalf e Balin, così l’hobbit può chiedere notizie sulla Montagna, Dale e la città sul lago.
  • “In fondo sei solo una piccola creatura in un mondo molto vasto!” “Grazie al cielo” disse Bilbo ridendo, e gli porse la borsa del tabacco.

5 pensieri su “Capitolo 19: l’ultima tappa

  1. QUESTO LI BRO SEPPURE FA PARTE DEL SIGNORE DEGLI ANELLI , è UN GROSSO MATTONE CHE NON FINISCE PIUUU!

  2. a me questo libro è molto piaciuto e rileggerlo sotto questa forma non mi è di spiaciuto

I commenti sono chiusi.