Empire dedica una retrospettiva all’esalogia della Terra di Mezzo di Peter Jackson

Empire Magazine dedicherà il nuovo numero della serie “Classics” a Il Signore degli Anelli e a Lo Hobbit.

L’edizione per collezionisti racconterà la storia completa dietro la saga di Peter Jackson, con report dal set dei sei film (già pubblicati ma qui riuniti in una sola rivista) oltre ad alcune rimpatriate del cast che è tornato a parlare della leggendaria serie e altro materiale esclusivo.

La rivista verrà messa in vendita a partire dal 31 luglio su Great Magazines UK.

Ecco la copertina!

Il Signore degli Anelli, parla Amazon: “la serie non sarà un remake dei film, ma qualcosa di originale”

Jennifer Salke ha parlato dell’attesa serie del Signore degli Anelli in un’intervista su Variety incentrata sul suo insediamento come nuovo capo di Amazon Studios.

Secondo la Salke, l’accordo sul progetto è stato siglato ufficialmente e definitivamente solo il mese scorso, e nel frattempo Amazon ha iniziato a incontrarsi con sceneggiatori. La stessa Salke ha parlato per tre ore con Simon Tolkien, pronipote di JRR Tolkien, e la prossima fase sarà quella in cui gli sceneggiatori di Amazon si incontreranno con i rappresentanti della Tolkien Estate.

“È una partnership,” ha spiegato la Salke parlando dell’accordo. “Hanno voce in capitolo sulla strategia e sulla visione della serie. La buona notizia è che sono molto riflessivi e intelligenti, che poi è proprio quello che ci si può aspettare da loro.”

È ancora troppo presto per poter dire quale forma avrà la serie, ma secondo la Salke “non sarà un remake dei film, e non sarà una cosa completamente nuova. Sarà una via di mezzo. Non sarà irriconoscibile, ma non sarà totalmente familiare. Quindi sarà qualcosa di originale.”

Un’altra intervista pubblicata su Deadline cita un possibile coinvolgimento di Peter Jackson nella realizzazione della serie, ma non entra nel dettaglio:

La Salke sta riflettendo su come Jackson potrebbe voler essere coinvolto, inclusa la possibilità di girare in Nuova Zelanda, che ha le location e gli studi di produzione e di effetti visivi costruiti con gli incassi del Signore degli Anelli.

C’è da tenere presente che visti i rumour che circolano da alcuni giorni sulla possibilità che Jackson sia stato contattato o meno da Amazon, il portavoce del regista ha smentito un suo attuale coinvolgimento nella serie. Vi terremo aggiornati!

Le riprese della serie Amazon del Signore degli Anelli inizieranno nel 2019?

È la versione tedesca di IGN a rivelare quando Amazon intende avviare la produzione della serie tv del Signore degli Anelli.

Il sito sostiene di aver parlato direttamente con i responsabili di Amazon, i quali confermano di avere intenzione di “riempire il vuoto lasciato da Game of Thrones”, iniziando le riprese nel 2019 e lanciando la prima stagione nel 2020. Come prevedibile, Amazon renderà disponibile la serie in esclusiva su Amazon Prime Video.

Se le tempistiche saranno davvero queste, ci aspetta un 2018 molto entusiasmante, durante il quale Amazon sceglierà la direzione da prendere con la serie (per il momento le informazioni sono vaghissime: “sarà ambientata prima degli eventi della Compagnia dell’Anello”), selezionerà i talent e il cast, le location e le case di produzione e di effetti visivi da coinvolgere.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

 

 

Il Signore degli Anelli: Amazon produrrà una serie tv, il lancio nel 2020!

Amazon Studios produrrà una serie tv del Signore degli Anelli!

AMAZON REALIZZA LA SERIE TV TRATTA DAL CELEBRE ROMANZO FANTASY DI J.R.R. TOLKIEN, IL SIGNORE DEGLI ANELLI, IN PIÙ STAGIONI

La serie tratta da Il Signore Degli Anelli, il cui lancio è previsto in esclusiva su Prime Video nel 2020, esplora nuove storie che precedono l’opera di J.R.R. Tolkien Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello.

Londra, 13 Novembre, 2017 – Amazon annuncia oggi di aver acquisito i diritti televisivi globali de Il Signore degli Anelli, basato sul celebre romanzo fantasy di J.R.R. Tolkien, con un accordo che prevede la produzione di più stagioni. La serie originale Amazon Prime sarà prodotta dagli Amazon Studios in collaborazione con la Tolkien Estate and Trust, HarperCollins e la New Line Cinema, una divisione della Warner Bros Entertainment.

“Il Signore degli Anelli è un fenomeno culturale che ha catturato l’immaginazione di generazioni di fan, sia attraverso il libro sia sul grande schermo” ha dichiarato Sharon Tal Yguado, Head of Scripted Series degli Amazon Studios. “Siamo onorati di poter lavorare con Tolkien Estate and Trust, HarperCollins e New Line su un progetto così emozionante e siamo entusiasti di poter portare tutti i fan de Il Signore degli Anelli in un nuovo, epico viaggio nella Terra di Mezzo.”

“Siamo molto felici che Amazon, con il suo impegno a lungo termine nell’ambito della letteratura, ospiterà la prima serie TV in più stagioni de Il Signore degli Anelli” ha affermato Matt Galsor, portavoce di Tolkien Estate and Trust e HarperCollins. “Sharon e il team degli Amazon Studios hanno idee fantastiche per portare sullo schermo storie inesplorate e basate sugli scritti originali di J.R.R. Tolkien” Ambientato nella Terra di Mezzo, l’adattamento televisivo esplorerà nuove storie, che precedono l’opera di J.R.R. Tolkien Il Signore degli Anelli – La Compagnia dell’Anello.

L’accordo include la produzione di una potenziale serie spin-off aggiuntiva. Opera letteraria di fama mondiale e vincitrice degli International Fantasy Award e del Prometheus Hall of Fame Award, nel 1999 il romanzo de Il Signore degli Anelli è stato nominato dai clienti Amazon come il libro preferito del millennio e, nel 2003, dal programma della BBC The Big Read come il romanzo più amato di tutti i tempi in Gran Bretagna.

Gli adattamenti cinematografici di New Line Cinema e del regista Peter Jackson, hanno guadagnato in tutto a livello mondiale una somma pari quasi a 6 miliardi di dollari. Con un cast stellare tra cui Elijah Wood, Viggo Mortensen, Ian McKellen, Liv Tyler, Sean Astin e Orlando Bloom, la trilogia de Il Signore degli Anelli ha conquistato un totale di 17 premi Oscar, tra cui anche l’Oscar al miglior film.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Trovate maggiori informazioni su BadTV.it

Da Peter Jackson a Ian McKellen, i messaggi di cordoglio per la morte di Andrew Lesnie

jackson lesnie

Peter Jackson, Richard Taylor della Weta, Ian McKellen e Sean Astin hanno affidato ai social network i loro messaggi di cordoglio alla notizia della morte di Andrew Lesnie, storico collaboratore di Jackson e direttore della fotografia di otto suoi film tra cui Il Signore degli Anelli (vinse l’Oscar per La Compagnia dell’Anello) e Lo Hobbit.

Leggi tutto “Da Peter Jackson a Ian McKellen, i messaggi di cordoglio per la morte di Andrew Lesnie”

In arrivo in Spagna un parco a tema Tolkieniano

c5149fcb3ef0ac461006f2d7b3982541_XL

Sono anni che si parla della possibilità che venga aperto un parco a tema dedicato al mondo di Tolkien. Vi sono già musei dedicati a Tolkien e alle opere d’arte legate alla Terra di Mezzo (come il Greisinger Museum di Jenins, in Svizzera) o ai film di Peter Jackson (come i set di Hobbiville a Matamata, in Nuova Zelanda), ma ora arriva la notizia che è in costruzione in Spagna quello che sembra sarà un parco dei divertimenti.

La notizia, pubblicata qualche settimana fa da Euro Weekly News e ripresa recentemente da The One Ring, è stata data dalla città di Rincon de la Victoria: il parco a tema si chiamerà La Comarca (La Contea), sarà grande otto ettari e costerà circa 1.7 milioni di euro. Spiega il sindaco Francisco Salado:

La Comarca diventerà una delle principali attrazioni turistiche della nostra città. Utilizzeremo dei materiali a bassissimo impatto ambientale per creare un parco integrato nella natura. Sarà un luogo dove attività per la famiglia, sport e natura andranno mano nella mano in uno spazio unico di grande bellezza ambientato in un tempo fiabesco e nella magia degli elfi. Senza dubbio, Rincon de la Victoria avrà una attrazione turistica di altissimo livello che si aggiungerà alle varie attrazioni di Malaga.

Insomma, si tratterà di un parco di dimensioni ridotte e senza grandi attrazioni (come montagne russe), ma ricostruzioni di case hobbit, scivoli, muri per arrampicare e altre attrezzature sportive. In pratica proprio come un parco nella Contea…

Viggo Mortensen: “Il Signore degli Anelli? All’inizio un disastro. Lo Hobbit? Troppa CGI”.

aragornperfrodosignoredeglianelli

A Cannes per promuovere I Due Volti di Gennaio, Viggo Mortensen ha parlato con il Telegraph della saga che 14 anni fa lo ha reso celebre e della nuova trilogia di Peter Jackson che quest’anno troverà conclusione.

A seguire, le sue parole. Leggi tutto “Viggo Mortensen: “Il Signore degli Anelli? All’inizio un disastro. Lo Hobbit? Troppa CGI”.”

E’ morto Blanco, il cavallo che interpretò Ombromanto nel Signore degli Anelli

shadowfax

E’ theonering.net a dare la notizia: Ombromanto è morto. O meglio, si è spento Blanco, lo splendido cavallo che interpretò il destriero di Gandalf nella trilogia del Signore degli Anelli.

La sua padrona, Cynthia Royal, ha spiegato al sito che il cavallo è stato purtroppo soppresso a causa di una grave malattia:
Sebbene il mio cuore fosse a pezzi, ho voluto fargli un ultimo grande dono rimanendo forte, equilibrata e concentrata, ripetendogli con gentilezza “Rilassati Blanco. Cammina verso la luce. Rilassati e lascia che accada” mentre il Blanco che conoscevo così bene e amavo così profondamente scivolava via.
Non è ben chiaro quanti anni avesse il cavallo, a quanto pare è arrivato a 25 anni di vita, che equivalgono a 70-75 anni umani.

Dieci anni fa usciva Il Signore degli Anelli: il Ritorno del Re!

gandalf-the_00293896

Il 22 gennaio del 2004 usciva in Italia Il Signore degli Anelli: il Ritorno del Re.

Personalmente, assieme tanti altri amici, vidi il film nella notte tra il 21 e il 22 gennaio: partecipai a una massacrante quanto esaltante maratona al Medusa Multicinema di Cerro Maggiore (Milano), rigorosamente in cosplay (realizzai assieme a mio fratello un costume da Cavaliere di Rohan, elmo incluso, ancora custodito gelosamente in un armadio). Vedemmo sul grande schermo le edizioni estese della Compagnia dell’Anello, delle Due Torri e, in anteprima nazionale, Il Ritorno del Re. Era passato un mese dall’uscita americana, e il film aveva già ricevuto svariati premi della critica, parecchie nomination ai Golden Globe ed era in lizza per una valanga di nomination agli Oscar, quindi sapevamo che, almeno sul piano “cinematografico”, non saremmo rimasti delusi. C’era il dilemma della fedeltà all’opera Tolkieniana, ma per quanto mi riguarda ho sempre pensato che romanzi e film siano cose molto diverse, e che quindi nell’adattamento di un romanzo la cosa importante sia mantenere lo spirito e creare una grande opera cinematografica, piuttosto che riprendere pedissequamente ogni passaggio e ogni situazione. A notte inoltrata, quando finimmo di vedere Il Ritorno del Re, ebbi la ferma convinzione che Jackson ce l’aveva fatta, era davvero riuscito a restituire sul grande schermo la saga dell’Anello di J.R.R. Tolkien.

Parlo della cosa in maniera approfondita in questo speciale su BadTaste.it (sito che decidemmo di aprire proprio pochi mesi dopo la fine della Trilogia), ma a voi chiedo di dirci nei commenti se dieci anni fa c’eravate, se avete visto il film al cinema, e cosa provaste. Inoltre: partecipereste a un’altra maratona se venisse organizzata quest’anno?

Leggi tutto “Dieci anni fa usciva Il Signore degli Anelli: il Ritorno del Re!”

Addio al leggendario produttore del Signore degli Anelli Saul Zaentz

E’ morto ieri 3 gennaio (giorno di nascita di J.R.R. Tolkien) il leggendario produttore Saul Zaentz. Aveva 92 anni e soffriva del morbo di Alzheimer.

saul_zaentzZaentz vinse il premio Oscar per Qualcuno Volò sul Nido del Cuculo, Amadeus e Il Paziente Inglese, ma molti fan di Tolkien lo ricorderanno come l’uomo che deteneva i diritti di sfruttamento cinematografico dello Hobbit e del Signore degli Anelli, ottenuti nel 1976.

Nel 1978 produsse la nota versione animata del Signore degli Anelli diretta da Ralph Bakshi, e nel 1997 diede alla Miramax l’opzione sui diritti della trilogia: la compagnia non era in grado di realizzare più di un film, e quindi il regista Peter Jackson propose il progetto alla New Line Cinema. Zaentz deteneva ancora i diritti, e dopo che questi incassarono oltre 2.9 miliardi di dollari al cinema e divennero uno dei franchise di maggior successo della storia dovette far causa due volte alla New Line per come aveva gestito la contabilità dei profitti, sui quali aveva una percentuale.

Una vera e propria leggenda che ricorderemo sempre!

La Battaglia del Fosso di Helm rifatta con il LEGO!

Si chiamano Rich-K & Big J e hanno due passioni: il mondo di Tolkien e i mattoncini LEGO.

Non è la prima volta che ricostruiscono scene del Signore degli Anelli con il LEGO, ma questa volta l’opera è decisamente più imponente. La scena ripresa è la medesima, ma, questa volta, tutto è decisamente “bigger”. Il set, completo al 90%, impiega ben 150.000 mattoncini, 1700 minifigure, per un peso di circa 70 chili e una superficie grande quanto quella di un tavolo da ping-pong.

L’imponente opera sarà in esposizione al BrickWorld, presso Fort Wayne, il 28 e 29 settembre.

Guarda la galleria:

Leggi tutto “La Battaglia del Fosso di Helm rifatta con il LEGO!”

LEGO Lord of the Rings: Ecco la torre di Orthanc!

torre2 Sarà disponibile a partire da luglio il nuovo prodotto della linea LEGO The Lord of the Rings che permetterà di costruire uno degli edifici più iconici della saga di Tolkien riletta da Peter Jackson, ovvero la Torre di Orthanc, dove vive Saruman.

La Torre si svilupperà su sei piani pieni zeppi di particolari ispirati al film: la Sala del Trono, l’attico, la libreria, la stanza alchemica, l’ingresso e il sotterraneo.

Leggi tutto “LEGO Lord of the Rings: Ecco la torre di Orthanc!”

Ravensburger per Lo Hobbit e il Signore degli Anelli

Warner Bros. Consumer Products ha avviato una collaborazione con Ravensburger (una delle principali industrie nel mercato dei puzzle) non solo per i film di prossima uscita Lo Hobbit: Un Viaggio Inaspettato e Lo Hobbit: Andata e Ritorno, prodotti dalla New Line Cinema e MGM, ma anche per la trilogia del Signore degli Anelli.

Qui di seguito trovate un estratto dall’articolo di Toynews. Leggi tutto “Ravensburger per Lo Hobbit e il Signore degli Anelli”

Dieci anni fa usciva Il Signore degli Anelli: la Compagnia dell’Anello in Italia

anello signore degli anelli

Il mese scorso abbiamo festeggiato il decennale dall’uscita della Compagnia dell’Anello negli Stati Uniti, ma ci volle qualche settimana prima che il kolossal di Peter Jackson arrivasse nel nostro paese.

Era il 18 gennaio 2002: anche per i fan italiani (tra gli ultimi nel mondo a vederlo) l’attesa era finita, e il primo film della trilogia del Signore degli Anelli, La Compagnia dell’Anello, usciva nei cinema di tutto il paese distribuito dalla Medusa. Come prevedibile scatenò anche qualche polemica tra i cultori del romanzo originale, a causa dei numerosi cambiamenti apportati all’opera dagli sceneggiatori. Tuttavia, come nel resto del mondo, il film fu un fenomeno e arrivò a incassare 21.7 milioni di euro, facendo crescere l’attesa per il secondo episodio, che sarebbe arrivato un anno più tardi.

Leggi tutto “Dieci anni fa usciva Il Signore degli Anelli: la Compagnia dell’Anello in Italia”