Lo Hobbit: la Battaglia delle Cinque Armate, l’Edizione Estesa nel dettaglio

Lo Hobbit: La Battaglia delle Cinque Armate – Extended Edition è da ieri disponibile in digital download (iTunes, Wuaki, Chili e PSN), mentre su supporto fisico lo sarà dal 18 novembre. L’ultimo viaggio nella Terra di Mezzo firmato da Peter Jackson arriva con un corredo abbondante di contenuti speciali e con circa 20 minuti di sequenze inedite.

LEGGI LO SPECIALE SU BADTASTE

 


424 pensieri su “Lo Hobbit: la Battaglia delle Cinque Armate, l’Edizione Estesa nel dettaglio

  1. Ho già espresso il mio giudizio su Harry Potter e ripeto che è una saga ben ideata e scritta. Certamente non è Tolkien ma per la semplice ragione che come il nostro Professore non c’è ne sono.
    Prima di essere l’ideatore di quel mondo che tutti amiamo era un grande studioso inventore di lingue e di un mondo nel quale farle vivere. La Rowling è una brava scrittrice ma come altri ( ad esempio il nostro amico Brooks) è “solo” quello.
    La stessa differenza la farei con le trasposizioni cinematografiche, Peter Jackson ha fatto qualcosa, anche con lo Hobbit, che tutti prendono come esempio; per quanto i film su Harry siano belli e riusciti.
    Certamente la Rowling ha avuto un senso degli affari maggiore di JRR, che ha ceduto i diritti delle sue opere ricavando nulla a confronto.

  2. @raffaelelecce:
    questo tuo intervento è breve ma efficace perché sei andato dritto al punto!
    CONCORDO e grazie ;-D
    P.S.
    colgo la saggezza di un Istaro….non a caso il tuo avatar è Gandalf eheheheh
    Ciao

  3. @ silkechan:
    Dire che un assassino è un assassino (o un cattivo esempio, ecc, qualsiasi cosa non sparge bene) per me non è giudicare, altrimenti nessuno potrebbe parlare di altre persone. Dire che un’altro è un cretino solo perché la pensa diversa da noi invece lo considererei giudicare, perché sarebbe troppo comodo. Ma lì (Osbourne) secondo me non si tratta di opinione, si tratta di messaggi sbagliati. Vedo che ultimamente questa cosa si sparge a macchia d’olio, stanno cambiando tutti i nomi, per tentare di non incolpare mai nessuno, o di non offendere “teoricamente” mai nessuno, quando l’offesa in realtà non deriva dal nome, ma da come io CONSIDERO una persona. Penso che, se mi dovesse prendere la voglia, i maneschi, violenti, ecc… li chiamerò “diversamente vivaci” hehehe, tanto lo fanno tutti :-), sa di “incredibilmente rispettoso” a quanto pare e si fa pure un figurone, a me invece sa di “mollezza”, e al limite di “bugia” :-). Ma questa cosa sul giudicare so che è un parere mio. Nel senso, penso che se si dice la verità non si sta giudicando, io considero giudicare se si reagisce ad un errore di una persona dicendo “Non capisce nulla, non ha speranza, sfigato”, ecc… e lo reputo sbagliato, in quanto tutti sbagliamo ed è impossibile per noi andare a capire, spesso, i motivi che hanno portato all’errore dell’altro. Quindi diciamo, giudicare nell’accezione negativa del termine. Invece so che la definizione ufficiale di giudicare raccoglie tutto, cioè anche dire “Tizio ha sbagliato”, anche se è VERO che ha sbagliato, è considerato giudicare, e quindi mi attengo alle regole; perciò si ho giudicato, è vero, infatti l’avevo scritto, ma mi sembra palese la situazione ;-). Per me si tratta di male, anche se passasse da problemi gravi, da sofferenza e dal non voler intenzionalmente fare del male ad altri, sempre male è.
    Ho 28 anni, perché? Volevi sapere se magari avevo vissuto in prima persona quel periodo musicale?
    The Crucible cos’è? Una serie TV, Film? Mi piacerebbe molto guardarlo, in quanto consigliato dal popolo di Hobbitfilm :-), ma temo che le tematiche mi disturberebbero un’pò. Di Horror va bene tutto, tranne quell’argomento. Forse sono troppo spaventevole, o forse capisco bene quanto bisogna starci lontano da quelle cose e quanto possano essere pericolose, anche se si tratterebbe SOLO di guardare uno schermo. Se c’è qualche passaggio che vuoi riassumermi a parole, che sarebbe come se avessi guardato quella cosa, scrivi pure ;-).

    @ Eva:
    Se dici che hai letto tutto allora io scrivo “Grazie per aver letto tutto” :-). Io penso che l’Uomo sappia cosa deve fare per smettere di farsi domande e smettere di sfogarsi a gratis… è venuto apposta qualcuno che ce l’ha detto, e mi fa piacere scriverlo rispondendo a te perché so che sei d’accordo :-), e il bello è che non ci costringe, ci lascia liberi pure di fare del male, e in qualunque momento se diciamo “Ho sbagliato” ci perdona sempre, se questo però non dovesse accadere ovviamente si arrabbierà e avrà ragione di farlo, dicendo “Io te l’avevo detto, invece pur di non farlo hai preferito inquinare” :-). Poi sono d’accordo che siamo liberi di pubblicare ogni cosa, e anche che magari facendolo come dici tu mettiamo lì la nostra rabbia e non altrove, solo che crepano gli altri perché ci sono testoni in giro, questo è il problema. Perché Osbourne abbia il suo legittimo sfogo, sono d’accordo, stanno male gli altri poi… bisogna che il cantante stia bene con se stesso, sennò per dare a lui questa libertà alla follia (secondo me dicendo che non fa del male) ne soffrono altri, è una catena che non finirà mai, dico “male”? (giochino di parole hehehehe :-). Io so benissimo che quelle persone che si sono sparate erano “instabili” già di loro, ma quella canzone gli ha dato il colpo di grazia. Perciò si, dico che gran parte è colpa loro, ma qualcuno li ha aizzati, vedendo le prove dei fatti… Parte tutto dal soggetto, ma dire che è colpa solo del soggetto non è vero, è un voler dire che di default non esistono cose pericolose, secondo me sbagliato :-). Che poi oh, dipende anche dal tipo di arte. La letteratura è meno “invasiva”, lascia spazio all’immaginazione, e non la trovo malvagia. Già un film fatto male è peggio, secondo me, perché fa “subire” quello che vedi, qualcuno ha dato una forma a quel male, magari molto più “bravo” (nel senso di bravo a mostrare un male) di noi; se ce lo fossimo immaginati da soli sarebbe stato da ridere magari, e non ci avrebbe dato assolutamente fastidio.
    Su Van Gogh sono d’accordo, lo considero sulla stessa onda di Poe e del grande Hodgson, a quel livello ci sta e può far piacere, può creare attesa, mistero, ecc… la musica la trovo molto più malvagia, anche perché correlata da video. Credo che l’Uomo da solo non troverà mai una soluzione, potrà solo attaccarsi al buonismo, credendo di essere nel frattempo buono, o ai beni materiali. Prima ero convinto che si potesse fare del bene a seconda di quanto ne abbiamo voglia, ora la penso diversa, perché un conto è capire che è bello farlo, per un’altra persona, un conto è deguire un dogma sterile e statico, che “è corretto fare del bene”…
    Ciao :-).
    @ Eva e @ raffaelelecce:
    Grandi entrambi sui Beach Boys, che conoscete??? :-).

    Andrew Lesnie, The Unforgotten Light.
    Christopher Lee, The Defining Wizard.

  4. @ acquaforte:
    Almeno su Harry Potter non ho giudicato :-). Sui cantanti direi peggio ancora, perché hai ragione sul libero arbitrio, in effetti hanno scelto volutamente di fare certe cose, nonostante abbiano avuto difficoltà che li hanno spinti a farle. Non conoscevo quel blog, ci ho trovato una cosa su Steve Jobs molto interessante, che poi si riallaccia a quello che avevo scritto alla fine del precedente post. Credo che quelle frasi le leggerò ad un mio amico che mi dice sempre che i soldi sono tutto, ma tanto lì per lì farà lo stupito e poi passerà tutto dopo poco, come sempre… si, ora sto giudicando, ma so che sarà così. Vi terrò informati :-), e in caso di errore lo ammetterò. Mi piacciono questi siti dove si raccontano le cose come stanno, via i paraocchi della cultura dominante :-). Sui messaggi nelle canzoni non sono in grado di dare una prova, ma credo non ci sia neanche una prova che sono bufale. Comunque, io ci credo :-). Quello che so per certo è che non c’è limite alla cattiveria dell’Uomo, una volta diventato animale, e per questo ci credo.
    Per essere considerate brave persone occorre operare bene, ma basta anche solo impegnarsi al bene, quelli che hai citato tu sono alcuni. Sembrerà pazzo al non Cristiano, ma non saprei dire se i migliori si valutano solo a “quantità di bene”. Oltre che ai fatti guardo anche le possibilità, e soprattutto il motivo che traina a fare una cosa. Ci verrà chiesto, fortunatamente, non tanto quanto bene abbiamo fatto, ma quante volte ci siamo rialzati e abbiamo ripuntato l’ago verso il bene. Se venissimo giudicati a quantità di bene il 99,9 % di noi tutti finirebbe “in quell’altro posto” hahahaha, come dicono Stanlio & Ollio :-).

    @ raffaelelecce:
    Anch’io, come spesso accade con @ Eva, sono col tuo ultimo intervento ;-).

    Andrew Lesnie, The Unforgotten Light.
    Christopher Lee, The Defining Wizard.

  5. @ Eva:
    Oh, qua bisogna fare in modo che ci dici qualcosa sulla EE prima che chiudano, sempre che debbano chiudere, sei d’accordo? :-).

    Andrew Lesnie, The Unforgotten Light.
    Christopher Lee, The Defining Wizard.

  6. @dhaulagiri8167
    Il Crogiuolo (The Crucible) è un dramma teatrale di Arthur Miller ambiento a Salem nel 1692, e attraverso l’evento storico della caccia alle streghe per tracciare un implicito parallelo con il Maccartismo americano degli anni cinquanta, o in generale di come può una spirale di maldicenze, invidie e bugie distruggere delle vite.
    La pièce si concentra sulle incongruenze delle processo storicamente avvenuto alle streghe di Salem e sule estreme conseguenze che un comportamento derivato da desideri oscuri e piani nascosti può portare.

    Miller basa il dramma sul resoconto storico delle processo alle streghe di Salem. In particolare, egli si concentra sulla scoperta di diverse giovani ragazze e una schiava mentre giocano nel bosco neIl tentativo di evocare gli spiriti dei morti. Ma invece di subire esse stesse severe e inevitabili punizioni per la loro azioni, in una società puritana, le ragazze di Salem accusano gli altri abitanti di praticare la stregoneria . Ironia della sorte, le ragazze evitano la pena accusando altri delle stesse cose di qui erano colpevoli, mentendo per proteggersi ma soprattutto per colpire coloro i quali odiano o le ostacolano e questo puntare il dito contro gli altri, chiaramente disperato e infantile crea una paranoia di massa ed una atmosfera di paura in cui tutti erano un potenziale streghe, e per cui molti innocenti moriranno grazie alle accuse delle sole vere colpevoli.

    Se leggi il libro “la Chimera” di cui ho parlato, anche esso preso dai veri fatti storici e le carte processuali reali, vedrai che al dinamica è la stessa: per invidia ed ignoranza un qualcuno che sia diverso o odiato o invidiato muore innocente.

    P.S. Ho chiesto l’età per curiosità, perché dai tuoi post sembri molto giovane, in effeftti lo sei comunque, ma io credevo avessi tipo 20 anni :D

  7. Riscrivo in italiano corrente LOL (col cell faccio solo casini)

    @dhaulagiri8167
    Il Crogiuolo (The Crucible) è un dramma teatrale di Arthur Miller ambiento a Salem nel 1692, che attraverso l’evento storico della caccia alle streghe traccia un implicito parallelo con il Maccartismo americano degli anni cinquanta, o in generale speiga come può una spirale di maldicenze, invidie e bugie distruggere delle vite.
    La pièce si concentra sulle incongruenze delle processo storicamente avvenuto alle streghe di Salem e sulle estreme conseguenze che un comportamento derivato da desideri oscuri e piani nascosti può portare.

    Miller basa il dramma sul resoconto storico delle processo alle streghe di Salem. In particolare, egli si concentra sulla scoperta di diverse giovani ragazze e una schiava mentre giocano nel bosco nel tentativo di evocare gli spiriti dei morti. Ma invece di subire esse stesse severe e inevitabili punizioni per la loro azioni, in una società puritana, le ragazze di Salem accusano gli altri abitanti di praticare la stregoneria .
    Ironia della sorte, le ragazze evitano la pena accusando altri delle stesse cose di cui loro erano colpevoli, mentendo per proteggersi ma soprattutto per colpire coloro i quali odiano o che le ostacolano, e questo puntare il dito contro gli altri, chiaramente disperato e infantile, crea una paranoia di massa ed una atmosfera di paura in cui tutti erano potenzialmente accusabili di essere streghe, e per cui molti innocenti moriranno, proprio grazie alle accuse delle sole vere colpevoli.

    Se leggi il libro “la Chimera” di cui ho parlato, anche esso preso dai veri fatti storici e dalle carte processuali reali, vedrai che la dinamica è la stessa: per invidia ed ignoranza un qualcuno che sia diverso o odiato o invidiato muore innocente.

    P.S. Ho chiesto l’età per curiosità, perché dai tuoi post sembri molto giovane, in effeftti lo sei comunque, ma io credevo avessi tipo 20 anni :D

  8. @dhaulagiri8167:
    “non esistono cose pericolose” infatti è sbagliato ma in parte….ci sono tanti individui che approfittano del loro talento o dei mezzi di comunicazione per dire assurdità e far credere alla gente(e non tutta la gente, solo quella facilmente influenzabile…)che le assurdità che dicono sono la Verità…purtroppo il nostro mondo è una completa contraddizione e questo è sia un bene che un male. Ci “serve”per “capire” da che parte stare e cosa fare per migliorare e progredire in equilibrio con il resto del mondo e con la natura che ci circonda e ci da da VIVERE. Come hai detto bene tu “l’Uomo sa cosa deve fare per smettere di farsi domande e smettere di sfogarsi a gratis… è venuto apposta qualcuno che ce l’ha detto” non solo uno, tanti anche sulla sua scia sono venuti: Ghandi, Martin Luther King,..per citarne due agli opposti anche come credo religioso. Medici, ricercatori, letterati, politici, musicisti…tanti che con le loro Opere hanno cercato di dare “tutto ciò che di buono e bene era in loro potere” per la comunità. Chi li ha ascoltati e capiti si è evoluto, chi non lo ha fatto purtroppo è ancora lì a fare danni ma ci sono altri che lottano affinché quelle idee e quelle innovazioni raggiungano il maggior numero di esseri umani…
    Come dici tu (cit.)”fare del bene ma capire che è bello farlo” non che “è corretto fare del bene”
    Ci sono persone folli che predicano il male e la distruzione della natura e delle creature innocenti…è vero, hai ragione, CI SONO ma sta a tutti noi renderli innocui. Non ignorandoli ma isolandoli contrapponendoci con atteggiamenti contrari e costruttivi. Sta a NOI, individualmente.
    Disprezzo Vasco Rossi ed altri imbecilli che si sono sfondati di alcool e droga, come i Rolling Stones, Ozzie (per fare 2 esempi) ma che grazie ai soldi che hanno si sono sempre salvati “la buccia” fra trasfusioni di sangue giovane e trapianti di organi….ecco i giovani che hanno ascoltato uno come Vasco, che diceva “coca sì coca a scuola”ecc….”bollicine” ecc…si sono drogati ed alcolizzati perchè lui ha giocato col loro dolore per guadagno….a quei ragazzi non gliel’ha detto nessuno di “seguirlo”…ma loro erano deboli e fragili..percui sì la colpa è al 40% per le vittime ma al 60% per il “carnefice”(cantante o politico o scrittore)
    Quando dici:
    (cit.)”che Osbourne abbia il suo legittimo sfogo, sono d’accordo, stanno male gli altri poi… bisogna che il cantante stia bene con se stesso, sennò per dare a lui questa libertà alla follia (secondo me dicendo che non fa del male) ne soffrono altri, è una catena che non finirà mai, dico “male”? (giochino di parole hehehehe :-). Io so benissimo che quelle persone che si sono sparate erano “instabili” già di loro, ma quella canzone gli ha dato il colpo di grazia. Perciò si, dico che gran parte è colpa loro, ma qualcuno li ha aizzati, vedendo le prove dei fatti… Parte tutto dal soggetto, ma dire che è colpa solo del soggetto non è vero, è un voler dire che di default non esistono cose pericolose, secondo me sbagliato”
    TI do ragione, ripeto, però sta a noi, individualmente, contrapporre a quei messaggi altro.
    E’ un discorso molto complesso e che mi incasina molto perché non so molto condurlo per iscritto….spero di aver chiarito un po’…per il resto cerchiamo tutti di mettere buona volontà e di riflettere sempre su ciò che è giusto o sbagliato non solo per noi ma per gli altri….
    @Silkechan:
    grazie mille per le info su “the crucible”. Sapevo che era di Miller e sono contenta che lo hai ricordato!!!Davvero è di una attualità sconcertante!!!
    Ciao e grazie ancora

  9. FELICE EPIFANIA E BUONA BEFANA A TUTTI ED A TUTTEEEEEEEEEEEEEEEE

  10. Auguri a tutti
    è un piacere poter parlare tranquillamente dei film del nostro Peter e del grande Tolkien
    Grazie hobbitfilm.it

  11. @Eva buona befana anche a te!
    Giusto per precisare Vasco Rossi cantava Coca-Cola si Coca-Cola … Le bollicine erano di una bevanda altrettanto pericolosa :D

  12. @raffaelelecce:
    grazieeeeee
    @IlVecchioGrigio:
    ehi grazie son tornata ora dal mio giro tra i tetti del paese…che freddo, nevischiava…eheheheheh
    Sì la conosco la canzone di Vasco “io la coca-cola me la porto a scuola” eheheheh…un mio amico la portava veramente ed all’ora di merenda c’eran certi cori….altro che Antoniano eheheheheheh
    Ho usato il testo manipolando le parole perché Vasco spiegò che intendeva pure l’altra senza cola e volevo farmi capire da @dhaulagiri8167…eh lo so stavolta siamo andati un bel po’ troppo off-topic !!!!
    DOMANI POMERIGGIO COMPRO LA EE
    ….e son tornata In-topic!!!
    ;-D
    Ciaooo

  13. @Eva
    Sono riuscito a vedere le prime puntate de le Cronache di Shannara!
    All’inizio ho temuto che si notasse troppo il taglio Mtv, ma andando avanti meritava di essere seguita.
    Speriamo bene, non mi è sembrata una ricopiatura alla buona della terra di mezzo jacksoniana hanno puntato molto sulla parte post apocalittica.

  14. @tutti elfi e trolli:
    è morto il Duca Bianco Re dei Goblin…LUNGA VITA AL RE!!!

  15. “Sono tornato” disse Sam. Hahahahaha, no è “Sono tornato”, disse @ dhaulagiri8167 hahahaha. Vi sono mancato??? :-).

    @ sikechan:
    Ok ;-).

    @ Eva:
    Ah, allora siamo d’accordo ;-). Avevo capito che quando succedeva qualcosa di brutto era solo colpa del soggetto che ne subiva, e mai di chi lo avesse spinto a certi gesti. Avevo capito male, scusa, e sono contento che avevo capito male! :-).
    Si ho sentito di David Bowie. Sono andato a vedere alcuni suoi videoclip, tu li conosci o ascolti solo l’audio? Sai che non mi piacciono? Si vedono cose strane, croci, ecc… ho letto qualcosa su Wiki a riguardo, cose non proprio rassicuranti, ma alla fine ognuno fa la sua vita, l’importante è che piaccia la musica. Spero che non penserai di me che parlo sempre di questo e che lo vedo dappertutto, è capitato proprio per caso che parlavamo di questo riguardo a Harry Potter poco tempo fa, quindi è stato un caso, non penso che tutti gli artisti siano cattivi esempi ;-). Comunque la musica è stata godibile (a me personalmente non piace, ma musicalmente, non per i video o per quello che si dice su di lui), è stato un artista importante. Ricordo che ne parlavi sempre bene, a te piaceva molto vero? Anche a giudicare dal tuo ultimo post :-).
    Ciao :-). Ah Oh, la EE? Qui stiamo aspettando il tuo parere :-).

    P.S: Curiosità sotto forma di stupidata hahahaha, non posso farne a meno :-). Ma tu quando scrivi EE intendi Edizione Estesa o Extended Edition? Hehehehehehe, io intendo sempre Edizione Estesa. Non mi dire che è uguale, eh! Hehehehehe :-).
    Riciao :-).

    Andrew Lesnie, The Unforgotten Light.
    Christopher Lee, The Defining Wizard.

  16. @dhaulagiri8167:
    David Bowie E’ una bella fettona di Storia della Musica Moderna….mi scuserai se non scrivo altro ma sono in lutto come se fosse morto oggi Tolkien….fai un po’ te…..e sì è stato il mio primissimo Mito e Idolo, con M ed I maiuscole. Ha segnato il mio passaggio dall’infanzia all’adolescenza.
    Geniale, Grande, Unico ed Irripetibile, Bellissimo, intelligente….Ci mancherà troppo dai retta a me….

  17. E si Eva , stamattina ci sono rimasto malissimo anche io. Riguarderò sicuramente il telefilm (americano) Life on Mars, mi renderà il suo ricordo ancora più piacevole .

  18. @IlVecchioGrigio:
    io e la mia amica ci siamo telefonate e fatte un pianto…daltronde è della nostra prima adolescenza, di noi amiche e compagne di classe, poi fans innamoratissime, che si parla…
    Per me sarà difficile per adesso riuscire a riguardarmi “Labyrinth” serenamente…………..sigh
    Ciao e grazie anche a te del ricordo

  19. @raffaelelecce:
    scusa se ti rispondo solo adesso ma sono stata molto indaffarata e poi ieri, la notizia della morte di David Bowie, mi ha stordita parecchio…..
    Ho visto le prime 4 puntate di shannara e devo dire solo che si lasciano guardare e che Manu Bennett è la sola “cosa” Bellabellabellainmodoassurdo”di tutto l’ambaradan…..secondo me al momento la serie non ha nulla a che vedere coi libri…solo personaggi e nomi dei luoghi corrispondono ma il resto è patetico, sembra di guardare uno scontro frontale (con vittime!!!) tra O.C. e Teen Wolf, incastrati tra le lamiere di Vampire’s diaries….
    Ma il fango, la muffa , la polvere ed i licheni de”il signore degli anelli”, “lo hobbit”, “games of thrones” e soprattutto le RUGGINE di “mad max” non gli hanno insegnato nulla a questi pseudo-registi? Dove sono?? A me ‘sti film e ‘ste serie dove si parla di apocalissi atomiche, guerre e pseudo-medioevo SENZA PATINA DEL TEMPO mi infastidiscono molto….
    Occasione mancata o quasi ma lo dirò con certezza dopo la decima ed ultima puntata…
    Come sempre è un’opinione mia questa…Ciao ;-D

  20. @raffaelelecce:
    eh già, ma praticamente il “taglio” comprende “tutta” la “messa in scena” della serie, perciò il 99% del prodotto….e poi, errore gravissimo è il colore dei capelli di Amberle, che doveva “per forza” essere rosso (e chi ha letto il libro e quindi sa qual’è il suo destino capisce che intendo…) oltre al fatto che le hanno “affibbiato” un carattere battagliero mentre invece nel libro è una vergine innocente e molto, molto indifesa….
    Per il resto io penso siano belle solo le ambientazioni, ben fatte, ma che restano sempre “in secondo piano” come gli sfondl dipinti in un palcoscenico….Staremo a vedere le prossime 6 puntate ma per me è un quasi-pollice verso….
    Ciao ;-)

  21. @raffaelelecce:
    oh sì anche io nonostante tutto…l’ho scritto, “si lascia guardare” ;-)
    Buon proseguimento di visione e…ci sentiamo a commentare i prox 6 eisodi ok?
    Anche su badtaste se ci sei….Ciao

Rispondi