Peter Jackson sulla Hollywood Walk of Fame: guarda la cerimonia in diretta!

Come sapete, Peter Jackson riceverà oggi l’onorificenza di una Stella sulla Hollywood Walk of Fame, i due marciapiedi di Hollywood Boulevard, a Los Angeles, pavimentati con delle piastre marmoree ciascuna delle quali reca una stella e il nome di una star.

La sua stella sarà piazzata davanti al Dolby Theatre, dove si tiene ogni anno la cerimonia di premiazione degli Academy Awards. Alla cerimonia saranno presenti attori come Andy Serkis (che pronuncerà un discorso), Orlando Bloom, Evangeline Lilly, Lee Pace, Luke Evans, Richard Armitage ed Elijah Wood.

Variety trametterà l’intero evento in diretta streaming attraverso il player che trovate qui sotto, a partire dalle 20:30 (il video rimarrà poi registrato):


14 pensieri riguardo “Peter Jackson sulla Hollywood Walk of Fame: guarda la cerimonia in diretta!”

  1. fino a stasera non posso vedere nulla….ma già…sigh…sigh…emozione pure quì perchè MERITATISSIMA STELLA!!!!

  2. Colui che ha dato vita alla saga piú premiata della storia del cinema ha finalmente ricevuto il meritato riconoscimento, grande Peter!

  3. Off Topic
    Nel film vedremo pure il vecchio Bolg in prostetico.

    http ://ia.media-imdb.com/images/M/MV5BNDc1NzEzMjgyM15BMl5BanBnXkFtZTgwMzgzNDM2MzE@._V1__SX1217_SY881_.jpg

  4. Leggendo alcuni articoli sul film, tra questi ce n’era uno e diceva che la parte di DG sarà distribuita su un po’ tutto il film per collegare le due trilogie! Spero sia davvero così! =)

  5. Era ora anche!
    Spero che Christopher Tolkien abbia sentito tutto :-). No perché sarebbe buono di andar lì e dire (nel suo cervello): “Ma che fate, non capite niente, chi cazzo premiate… ecc…” XD.
    Però chissà se sarebbe in grado di completare La Nuova Ombra? Per farne un bel racconto intendo, un romanzo enorme no. In ogni caso gli sarei molto grato! Sapete se c’è una bozza, o qualcosa scribacchiato da qualche parte, per questo racconto? O magari Tolkien si è proprio fermato in tronco e basta dopo poche pagine? Si, so che Christopher non è uno scrittore/inventore, e più che altro ha solo completato le opere del padre, ma sarebbe suggestivo. Anzi, non vedo l’ora di leggere il Silmarillion per vedere se si vede la differenza tra la sua mano e quella del padre.
    Si però poi non si riuscirebbero ad avere i diritti cinematografici, uffa! Va bene per una cosa e va male per un’altra, dunque sarà quello che sarà e basta :-).

  6. Per una volta parlo a favore di Christopher:
    Pensato che fortuna che abbiamo avuto, e che hanno avuto tutti. Meno male che uno scrittore fondamentale come Tolkien, dopo la sua morte, ha avuto un curatore delle sue opere! E per giunta una persona a lui molto vicina! Pensate se il Silmarillion fosse rimasto incompleto che peccato che sarebbe stato!
    Non è mica sempre detto che quando si lascia incompleto qualcosa poi c’è sempre qualcuno che lo completa! :-).

  7. @Andrea90: O.My.God. è bellissimo! Adoro le versioni definitive degli orchi ma questo make-up è tutta un’altra cosa!

  8. A parer mio è meglio sia di Azog che di Bolg, mi piace tantissimo, peccato abbiano voluto sostituirlo con il Bolg in CGI.

  9. @dhaulagiri8167:
    senza andare troppo “lontano” basta pensare a che FINE hanno fatto quasi tutti gli scritti di Leonardo Da Vinci….lasciati in soffitta in balìa di topi e gente furba che si “portava via” pagine e pagine dai suoi libri lasciati lì, incustoditi, poiché ritenuti di valore nullo dall’erede ANALFABETA del Grande Maestro……

  10. @ dhaulagiri8167
    Troverai la stessa risposta al tuo commento nei 2 Post precedenti cui sai :)
    P.s: ma perchè esistono delle bozze di un nuovo ignaro lavoro, lasciato al solito incompiuto, intitolato “La Nuova Ombra” cui credo e spero si riferiscano ad una minaccia riguardante nella Quarta Era un nuovo discepolo servitore di Morgoth (così come lo è stato Sauron) o magari ad un qualche Popolo dell’Est della Terra di Mezzo come sempre in guerra (come ad es. gli Easterling, gli Haradrim, i corsari Umbar, la gente del Khand, Dunedain Numenorean corrotti) oppure riferirsi ad una qualche superstite genia di Draghi oppure ecc…ecc…ecc…ecc…ecc…ecc…ecc…ecc…
    Va bene Stop … la finisco quì … sarebbe magnifico ipoteticamente e non vedo l’ora che possa accadere nell’avere un nuovo libro Opera in mano così come in assurdo una nuova Trasposizione al Cinema basata su di essi … siamo aperti a tutto ciò che è di Alti Elevati Livelli !!! ;)

  11. @dhaulagiri8167, @Giuliano, anch’io ho già risposto in precedenza ma riporto comunque il mio commento.
    E’ più che legittimo non essere d’accordo con CT, ci mancherebbe. Ma in base a cosa possiamo dire che la sua presa di posizione sia effettivamente “scorretta ed ingiusta”? Non so se siete al corrente di altre dichiarazioni (e se è così, vi chiedo con sincerità di farmele presenti, perché vorrebbe dire che ora ho meno elementi per giudicare), ma, che io sappia, CT non ha mai detto che i film di PJ fanno schifo: ha affermato, invece, che tali film sono degli action-movie da 15-16enni. E lo sono rispetto a ciò che probabilmente Tolkien stesso (padre) intendeva per ISDA. È innegabile, cioè, che PJ abbia, per me più che legittimamente, puntato molto di più su guerra, azione ed avventura di quanto avesse voluto fare Tolkien. Ora, secondo me l’adattamento di PJ è più che azzeccato ed ottimamente riuscito; ma non dobbiamo dimenticare che al 99.9% rappresenta qualcosa di altro rispetto a ciò che Tolkien intendeva. Perciò, pur non condividendo per intero la posizione di CT, la rispetto profondamente. Chi meglio di lui può sapere cosa il padre effettivamente pensasse? Allora mi chiedo: se, per assurdo, il buon JRR Tolkien fosse ancora vivo, e fosse stato lui a pronunciare quelle parole, cosa avremmo detto noi? Che anche JRR è un vecchio rimbambito che non è al passo con i tempi?
    Come ho già consigliato in qualche post precedente, se vogliamo cercare di intuire cosa Tolkien avrebbe potuto eventualmente pensare della trasposizione di PJ, dobbiamo leggere la lettera #210. In ogni caso, qualunque possa essere il parere di Tolkien, padre o figlio che sia, o della Tolkien Estate (perché sbaglieremmo a considerare CT il cattivone di turno, evidentemente non è l’unico a pensarla in quel modo), questo non puòdeve impedirci, se lo vogliamo, di apprezzare il lavoro di PJ.
    Aggiungo una considerazione su The new shadow. L’opera è incompiuta proprio perché Tolkien decise di non proseguire la scrittura, reputando la storia non molto interessante. Personalmente non riterrei una scelta opportuna quella di completare un lavoro in bozza (sono circa una dozzina di pagine) e che, soprattutto, il diretto autore non intendeva pubblicare.
    Chiunque sia interessato può comunque trovare lo scritto pubblicato all’interno di Peoples of Middle-Earth.

  12. @ Diego
    Troverai la mia risposta al tuo medesimo commento nel post precedente … :)

  13. (Scrivo maiuscolo non perché sto urlando contro di te ;-), ma per sottolineare alcune parole importanti).
    @ Diego: Proprio perché, come dici anche tu stesso, “l’adattamento di PJ è più che azzeccato ed ottimamente riuscito” che CT dovrebbe star zitto, ma sai perchè? Non perché lo dico io che la penso in maniera diversa da lui, o chiunque altro, ma perché quello che ha fatto PJ è quello che era richiesto DAI TEMPI, ADDIRITTURA mantenendo uno spirito vicinissimo all’opera (soprattutto nei dialoghi del film), non dimentichiamoci di dire che di questa cosa se ne poteva anche FREGARE, chi lo costringeva? Poteva farli come gli pareva, e allora SI che CT AVREBBE AVUTO RAGIONE di lamentarsi! Quindi ogni critica è sciocca e fuori discussione in questa situazione. Allora ogni autore, in pratica, si dovrebbe lamentare della trasposizione cinematografica di un suo libro, specialmente se sono passati tanti anni dalla sua pubblicazione…
    Ma io ho anche il sospetto che a CT non vada a genio tutto il successo che hanno avuto le opere di PJ, ma non perché è invidioso dei tanti soldini guadagnati, potrebbe essere perché non vuole che ISDA venga trasformato in un’opera commerciale e di marketing, e su questo posso essere d’accordo. MA SE LA TRAMA E’ BELLA ALL’INVEROSIMILE E’ NORMALE che tanta gente ci si appassioni e la ami, COME SI FA AD EVITARE QUESTO? Non si può ed era INEVITABILE PRIMA O POI (secondo me), è inutile che ci si oppone e sono passati più di 50 anni, con i relativi cambiamenti, quindi che si può pretendere? Ecco perché mi lamento ;-), su questo siamo d’accordo penso, giusto?
    Mi piacerebbe avere anche un parere di cuore oltre che quello “tattico tecnico” :-). Non dico che il primo non lo metti, ma il secondo è sempre ben nutrito e corposo. D’altra parte, fa parte del filosofeggiare (non in senso di perdere tempo con le solite seghe mentali però eh) ;-).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.