La trilogia dello Hobbit è già la più costosa di sempre!

hobbit desolazione di smaug

In un caso più unico che raro, l’Associated Press ha pubblicato alcune informazioni sui documenti finanziari della trilogia dello Hobbit consegnati in Nuova Zelanda, i cui dati fanno impallidire quelli di altre trilogie e in particolare della trilogia del Signore degli Anelli.

Otto mesi prima dell’uscita dell’ultimo episodio, cioè Lo Hobbit: la Battaglia delle Cinque Armate, la cifra spesa per la trilogia si aggirava intorno ai 745 milioni di dollari, (934 milioni di dollari neozelandesi), ovvero quasi 250 milioni di dollari a film. Si tratta della produzione più costosa di sempre nel suo insieme, ma il film singolo più costoso di sempre rimane Pirati dei Caraibi 3 (300 milioni di dollari di budget). La Warner Bros. ha dovuto aprire una compagnia (completamente di sua proprietà) in Nuova Zelanda appositamente per gestire la trilogia, per questo motivo sono stati resi pubblici i dati finanziari (negli USA solitamente gli studios riescono a tenere il segreto sul dettaglio dei budget).

La cifra include costi di produzione e post-produzione (inclusi gli effetti visivi) di tutti e tre i film fino a marzo 2014 (quindi bisognerà aggiungere qualche decina di milioni per gli ultimi sei mesi di post-produzione dell’ultimo film). Non è chiaro invece se include anche il marketing e la distribuzione dei film, ma è improbabile.

122 milioni di dollari sono stati iniettati nel budget dal Governo della Nuova Zelanda, secondo un accordo stipulato in occasione del via libera al film grazie al quale la Warner ha scelto di girare nuovamente i film a Wellington e in location in giro per il Paese nonostante il costo della manodopera e della vita fosse cresciuto molto rispetto a quando venne girato Il Signore degli Anelli. Chiaramente questi soldi sono stati spesi nella manodopera e nelle maestranze locali: la produzione ha portato infatti la creazione di moltissimi posti di lavoro per diversi anni.

Ricordiamo che i primi due film della trilogia hanno quasi superato i 2 miliardi di dollari solo in incassi cinematografici, cui andranno aggiunti gli incassi cinematografici del terzo film e gli incassi del mercato home video (sia digital che fisico, che nel caso dello Hobbit è doppio perché vi sono le edizioni cinematografiche e le extended edition), del merchandising, dei libri e dei videogiochi.


13 pensieri riguardo “La trilogia dello Hobbit è già la più costosa di sempre!”

  1. Caspiterina! Io mi ero fermato ancora a 500 milioni di dollari! XD

  2. Considerando che con 2 film su 3 hanno incassato quasi 2 miliardi di dollari credo abbiano coperto le spese !
    Sopratutto considerando che il terzo farà circa 1 altro miliardo come d’altronde gli altri due! La desolazione di smaug non l’ha raggiunto ma ci è andato molto vicino con 958 mln di dollari .

  3. 122 dal governo della Nuova Zelanda, va beh speriamo che almeno loro non facciano tagli su cose più importanti per coprire una spesa che poteva essere usata per cose più serie con tutto il rispetto sia per PJ che per Tolkien anche perchè credo che la Warner non ne aveva bisogno…..

  4. @Striderbard in che senso più serio? Hanno garantito lavoro ai loro cittadini per svariati anni e un introito turistico nato dal battage pubblicitario per molto di più, mi pare un investimento sensatissimo.

  5. Felice che sia stato un successo e che una grande opera frutto del lavoro di veri artisti sia stata riconosciuta come tale.

  6. Quando vedo queste cifre resto sempre molto edificata: c’è stato un bel giro di soldi, molta gente ha lavorato e si è divertita, un intero paese si è fatto pubblicità, le opere di Tolkien sono diventate più famose, nuove tecnologie sono state sperimentate e un sacco di persone hanno avuto moltissime occasioni di lamentarsi del potere negativo dei soldi e di molte altre cose, incluso il fatto che Kili è troppo bello, senza che le loro lamentele facessero male a nessuno. Inoltre tanti di noi adesso vedono le storie della Terra di Mezzo da una nuova prospettiva e anche i draghi stanno conoscendo un nuovo e meritatissimo slancio commerciale. Quanto a Jackson a questo punto può aspirare sia al premio Stakanov che alla beatificazione, e ha fatto un gran bel lavoro.

  7. Wow. Il governo della Nuova Zelanda investe su una trilogia cinematografica; l’ Italia non farebbe mai una cosa del genere! :-)

  8. @Eva:
    ^___^

    @Una tolkieniana:
    Purtroppo è uno dei problemi della nostra classe dirigente: non solo non ha idee, ma non è nemmeno capace di capire quando le conviene appoggiare le (eventuali) idee degli altri.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.