Ecco il set lego della Montagna Solitaria con Smaug!

Lego Smaug

L’autunno è imminente, si avvicina l’uscita dello Hobbit: la Battaglia delle Cinque Armate e così anche la LEGO è pronta a distribuire nei negozi i nuovi set dedicati all’ultimo film della trilogia di Peter Jackson.

I set di quest’anno sono quattro, e il primo arriverà il 15 ottobre negli Stati Uniti, quello dedicato alla Montagna Solitaria… con il drago Smaug in versione LEGO. La confezione conterrà 866 pezzi (per un prezzo piuttosto alto, 130 dollari negli USA) oltre a un diorama con alcune arcate, volte e pezzi di miniera e alle minifigure “aggiornate” (perché i personaggi sono presenti anche in altri set) di Bilbo, Fili, Kili, Balin e Dwalin. Ma il vero elemento interessante è proprio lui, Smaug!

Potete vedere le foto qui sotto:

 

 

Intanto BricksAndBlocks pubblica alcune immagini del set LEGO della Battaglia dei Cinque Eserciti appena uscito, inclusa una della minifigure di Dain Piediferro:

 

LEGO-Dain-Ironfoot-Minifigure-from-LEGO-79017-The-Battle-of-Five-Armies-e1410791095892-640x633


122 pensieri riguardo “Ecco il set lego della Montagna Solitaria con Smaug!”

  1. @Dhaulagiri8167 inoltre nella scena dei barili vediamo che gli elfi corazzati, che stanno a guardia del cancello posteriore, vengono tutti uccisi dagli orchi. Quindi c’è “gloria” anche per gli orchetti ;)

  2. Anzi il Troll del Nero Cancello è pure corazzato a differenza di quello di Moria.

  3. @Gabriele Marconi:
    FINALMENTE ti ritrovo almeno quì!!!! Come mai non mi arrivano più le newsletter di Meditazioni Tolkieniane?…..forse sono io che torno a casa troppo stanca e magari sono un tantino distratta?
    Di che video parli? Se ne hai fatto uno pure tu io non l’ho visto e mi piacerebbe!!
    Grazie mille, qualunque sia la risposta!

  4. La “normale” freccia funziona con il drago come funziona con Achille (o Siegfried): con una freccia nel tallone nessuno subisce danni particolari *tranne qualcuno che è vulnerabile soltanto lì*. Ad agire in quel caso non è tanto la forza dell’arma quanto la debolezza in quel punto di chi è colpito. E’ lo stesso meccanismo usato per fermare la Morte Nera nel primo Guerre Stellari, tra l’altro.
    E sono fermamente convinta che l’affaire tra Tauriel e Kili ci sia perché li han voluti Jackson & C. I produttori si sono ingoiati un cambio di titolo a sei mesi dall’uscita, nonché la divisione in tre film poco tempo prima dell’uscita del primo (e dunque altri soldi in uscita). Mi sembra siano stati abbastanza malleabili, nel complesso.

  5. @Ildiariodimurasaki Con tre film anziché due, vorrai dire più soldi in entrata! In uscita pochi visto che quasi tutto era già stato girato… $$$$$

  6. E forse un po’ di soldi in uscita, visto che tutto NON era stato girato, e la lavorazione sul film continua tuttora…
    In ogni caso l’idea e’ partita da Jackson

  7. @Stevens nemmeno nel libro c’è il confronto, non vedo perchè farlo se nel libro non c’è. Capisco gli adattamenti (i barili, per esempio, è una modifica accettabile in questo senso, io ne contesto la fattura), ma reinventarsi cosi la trama lo trovo un po’ azzardato, però questa è un’idea mia ;-). Come ho sempre detto, con 2 film saremmo stati più fedeli agli scritti (niente fucine, Bolg capo dell’esercito e Azog morto a Moria, Gandalf che trova la mappa a DG, niente Kili-Tauriel), ma son convinto che i 3 film siano stati fatti per spalmare meglio gli eventi e per regalarci un terzo film ricco di eventi. Certo, se poi con 3 film PJ non mi inserisce l’orco sbranato da Beorn, o la presentazione dei nani, o Thrain, allora vado a prenderlo per la barba. Spero che nell’EE ci sia tutto come da copione. A me per dirvi è piaciuta molto anche la parte delle tombe dei Nazgul, seppur poco canonica. Non tutti gli adattamenti son da buttare.

    @dhaulagiri8167 il punto è questo: l’unico orco pericoloso che ho visto (a parte Azog) è Bolg, punto. Gli altri sono, a parer mio, una marmaglia di suicidi, mentre in ISDA, per esempio, i Goblin son resi davvero bene, son pericolosi, sento la pericolosità. La differenza per ora tra ISDA e LH, nei combattimenti, è che in ISDA gli orchi vengono uccisi perchè Aragorn (per esempio) è forte, ne LH gli orchi vengono uccisi perchè son scarsi. Per adesso ho avuto questa impressione: la pericolosità l’ho sentita solo a DG, e anche nello scontro tra Legolas e Bolg. Ci son certi Uruk Hai alla fine della Compagnia che rischiano di prevalere su Aragorn, semplici Uruk Hai (!), infatti viene salvato da una freccia di Legolas: mi piacerebbe vedere questo in Bd5E, non so se mi sono spiegato.
    lo scontro tra Aragorn e il Troll mi è piaciuto da morire, e comunque Aragorn è stato sopraffatto: Gandalf è riuscito ad ucciderli perchè ha mirato alla gola, infatti il Troll di caverna viene trafitto alla gola da Legolas ed è deceduto.

  8. @ildiariodimurasaki certo il valore simbolico della “normale freccia” che uccide la bestia non si discute (anche il gigante Golia viene ucciso da una normale pietra), però secondo me questo aspetto deve restare relegato al libro, perchè cinematograficamente parlando avrebbe reso molto poco.

    L’esempio che hai fatto di Achille capita veramente “a fagiolo”. Come tutti sappiamo dall’epica si narra che il grande Achille sia stato ucciso da una freccia nel tallone.

    Passiamo ora al mondo del CINEMA: hai mai visto invece come viene rappresentata la sua morte nel film di “Troy”?
    Ebbene in tale film Achille viene colpito mortalmente da numerose frecce nel petto e da una sola freccia nel tallone, poi poco prima di esalare l’ultimo respiro il guerriero si estrae le frecce dal petto.
    Quindi quando viene trovato il suo cadavere le persone notano che l’unica freccia che apparentemente l’aveva colpito era quella al tallone semplicemente perché Achille le aveva estratte tutte tranne quella prima di morire.
    Ciò che gli aveva inflitto la morte erano ovviamente le frecce nel petto, cosa molto più realistica della freccia nel tallone.

    Ho fatto riferimento al film di “Troy” proprio per fare capire che anche in quel caso gli sceneggiatori si sono resi conto, che dal punto di vista scenico, non poteva essere rappresentato alla lettera ciò che era nei testi.
    Per lo spettatore vedere un guerriero come Achille morire solo per una freccia nel tallone sarebbe stato molto poco realistico (indipendentemente dal mito).

    Lo stesso discorso vale per Smaug: sarebbe molto poco credibile vederlo morire per una normalissima freccia, ecco perché secondo me la scelta di rendere la “freccia nera” un dardo di balista rende il tutto molto più realistico.

    Ciao :)

  9. @StevenS
    ti avevo risposto così perché avevo capito che non ti piaceva nemmeno nel romanzo che il drago fosse stato fatto fuori da una normale freccia, e allora avevo provato a spiegarti perché e percome. Invece avevi fatto un discorso diverso, e molto condivisibile.
    Personalmente mi sarebbe piaciuto vedere la spettacolare caduta di un drago colpito a morte da una banale freccia, comunque mi adatto di buon grado alla freccia di metallo (anche se continuo a non capire perché gli abitanti della città non ne hanno fatte altre cinquanta, da piazzare in vari punti, visto che il drago ce l’hanno così vicino).
    Non ricordavo assolutamente del cambiamento fatto in Troy, ma ora che me l’hai raccontata sono d’accordo che come scelta aveva un suo perché.
    Grazie ^__^

  10. @ildiariodimurasaki è che nei precedenti commenti non mi ero spiegato bene, ti chiedo di perdonarmi :)
    In pratica le mie erano tutte considerazioni sulla trasposizione del romanzo a film, il mio intento era quello di dire che in ambito prettamente cinematografico non mi sarebbe piaciuto vedere Smaug ucciso da una “normale” freccia (ho messo le “virgolette” perchè sappiamo tutti il prezioso significato della freccia nera), soprattutto considerando che ne Il ritorno del Re ci sono volute centinaia/migliaia di frecce per uccidere un olifante :)

    @Andrea90 “con 2 film saremmo stati più fedeli agli scritti”: hai centrato il punto, però personalmente sapere che il terzo film sarà concentrato su due eventi importanti e (potenzialmente) spettacolari come il BC e la Bd5A non mi può che rendere felice ed entusiasta perchè (pur con i suoi difetti) io reputo Jackson il miglior regista al mondo nel raffigurare le scene di battaglia.
    Da questo punto di vista tanti hanno provato ad imitarlo (300, Narnia, Eragon), ma nel rendere spettacolari le battaglie non c’è nessuno al suo livello. :)

    Sono proprio entusiasta e curioso per questo ultimo film!

  11. Ma la statua del nano che si vede nel teaser trailer de LBD5A cosa significa? (quella che sollevano con la corda Kili e gli altri nani). Centra qualcosa con il destino di Thorin?

    Andrea90

  12. E’ uno dei frammenti della porta principale distrutta dal drago, la stanno ricostruendo per sbarrare la strada a chiunque voglia avvicinarsi alle soglie di Erebor.

  13. @Gabriele Marconi:
    GRAZIE INFINITE!!!Per med. tolk. mi spiace ma sono felicissima per TOLKIEN ITALIA!!Complimenti!
    Ora guardo il tuo video nel dettaglio e poi ti dico che ne penso!! Grazie

  14. direttamente da Tolkienitalian.net:

    http://elanillounico.com/v5/wp-content/uploads/2014/09/CartaaBilbo.jpg

    sembra che alla fine rivedermo la festa di compleanno di Bilbo e non Imladris come pensavamo.
    Infatti la lettera parla dei nani superstiti che fanno a bilbo gli auguri di 111 anni e che lo invitano ad andare a trovarli a Erebor un giorno, se vorrà.
    Sembra che così si risolva la fantomatica idea di una scena estesa per la FOTR in cui Gloin parla a Frodo di Erebor e Dale.
    Mi chiedo se vedremo Balin e Gandalf nell’epilogo qualche anno dopo (anche se girata credo che la scena andrà nella EE) e se il nano accennerà ai suoi progetti su Moria.

  15. @Gabriele Marconi:
    complimenti, soprattutto per il bellissimo Progetto, da premiare non solo con la vittoria del contest ! Grazie

  16. @ Eva:

    prego, ma il merito è di Gabriele Marconi e del resto dello staff che hanno permesso la nascita del Tolkienitalian.net che finalmente raccoglie tutto il materiale tolkieniano che si può trovare in italia e anche quello che ci è purtoppo inaccessibile ;)

  17. Ho il commento in attesa di moderazione percui, invito tutti a cercare su google “una maglia inaspettata”oppure”una maglia per ghermirli”…e vedere cosa appare!…era il lavoro che facevo perciò l’ho trovato divertente…Ciao e grazie di nuovo a Florio

  18. @Gabriele Marconi che bello ritrovarti su questo sito :)
    Hai fatto un video/documentario veramente interessante che da amante della montagna (quale sono) non posso non trovare magnifico! E’ bello sapere noi italiani possiamo vantarci di far parte della Terra di Mezzo.
    Io abitando a Torino ho sempre considerato il MonViso come una “Erebor italiana”(in effetti ci assomiglia tantissimo), ma è bello invece sapere che da noi ci sono montagne che VERAMENTE hanno ispirato Tolkien.
    Complimenti e continua così, ti seguo sempre su TolkienItalia! ;)

  19. Alla Lego non si regolano mai. Hanno dei prezzi troppo alti. Se negli USA verrà venduto a $150 in Italia costerà 150 euro!
    Sara

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.