Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug, l’analisi dei dialoghi in elfico

thranduilscena

Sono parecchi i dialoghi in elfico (neo-Quenya e soprattutto neo-Sindarin) nello Hobbit: la Desolazione di Smaug, secondo episodio della saga cinematografica di Peter Jackson ora disponibile in home video.

Il sito Meditazionitolkieniane (che si è basato sul lavoro del linguista ungherese Gabor Lorinczi di ParfenEreglas) ha trascritto e tradotto questi dialoghi nelle lingue create da J.R.R. Tolkien, curati come sempre da David Salo.

Trovate l’articolo in questa pagina!

 


447 pensieri riguardo “Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug, l’analisi dei dialoghi in elfico”

  1. @Diego e @tutti, onestamente non credo ci sia bisogno di scaldarsi, e tanto per puntualizzare, che PJ abbia interpretato diversamente l’indovinello è vero, ma che ciò sia da considerasi per forza “forzatura”, non lo è: fa parte del suo sacrosanto diritto di concedersi le libertà artistiche che gli derivano dall’essere lui il regista di questa opera, ed avendo seguito il suo modo di lavorare dal lontano 2000, posso essere certa che prima di decidere per questa opzione ne ha valutate, e quindi scartate, altre 10, scegliendo quella che riteneva migliore nell’ottica generale del suo film.
    Ecco perchè 200 post in merito a ciò mi lasciano un po’ perplessa.

  2. *setting sun?
    @silkechan, per precisare, Thorin e Bilbo continuano a parlare di “last light”. Quello che infatti dice Thorin, “leggendo” la mappa è solo: “the last light of Durin Day will shine upon the keyhole”. Quindi si lascia intuire che a rivelare il buco della serratura sia appunto questa per il momento imprecisata “last light”.

  3. @silkechan, ne abbiamo già parlato, ma, ripeto, anche Del Toro avrebbe avuto il diritto di concedersi libertà artistiche, e così facendo ci avrebbe “regalato” i troll rotolanti e il drago a due bocche. Io le avrei definite lo stesso forzature, libertà artistica o meno.

  4. @Diego infatti secondo me una delle critiche maggiori che si possano attribuire al racconto de Lo Hobbit è come 13 nani vengano sminuiti a tal punto da aver sempre bisogno dell’aiuto di Bilbo per salvarsi la pelle…
    Per fortuna nel film questa incapacità dei nani di badare a se stessi viene nettamente ridotta perchè comunque ad ognuno dei 13 viene data una propria dignità, li vediamo infatti combattere, dialogare e intervenire nella vicenda in modo ATTIVO e non passivo, come accade nel libro, e questo a mio parere è un punto di forza dei film!

    Perdonami ma non ho capito la tua frase in cui dici ” 2 punti in 5 film non è che cambiano tanto il succo della situazione…” perchè io ho citato ben 7 scene (3 in UVI e 5 in DdS) in cui è mostrata l’importanza di Bilbo…
    Inoltre ripeto che su 7 scene ben 3 NON SONO PRESENTI NEL LIBRO e questo è secondo me un ulteriore punto a favore dei film

  5. @diego, essendo appunto un enigma, le parole sono messe in modo tale che, spostando la famosa virgola, il tutto può cambiare significato… infatti può essere che il tordo picchia quando il sole tramonta, quindi “setting su” addirittura non è affatto riferito alla luce che deve brillare sulla serratura, ma a quando picchia sto tordo XD, etc…

  6. @Diego ma un conto è vedere appunto dei personaggi completamente stravolti nell’aspetto (come “troll rotolanti e draghi a due bocche”), un altro conto è andare a giocare sulla parola “WITH”!
    Ci vogliono due pesi e due misure nel giudicare questi due tipi di scelte stilistiche! Tu invece le stai mettendo sullo stesso piano… secondo me sbagliando

  7. @Giocondo, con 2 punti in 5 film mi riferivo ai punti che non consideri positivi…
    Una provocazione sui nani: se appunto vengono sminuiti già troppe volte (anche e soprattutto dal libro), perché farlo di nuovo?
    @silkechan, così però si cade nel cavillo! :D

  8. @Giocondo, se i troll sono completamente stravolti nell’aspetto, anche il testo è stravolto nel senso… Non mi pare di usare due pesi e due misure…

  9. Insomma @Diego renditi conto che ti stai crucciando per il fatto che PJ abbia giocato con la parola “with”!
    Questo secondo te equivale alla scelta di fare i troll “rotolanti” o i draghi “con due bocche”, il che modificherebbe completamente la concezione di queste 2 razze che abbiamo imparato ad apprezzare ne la trilogia ISDA?
    Suvvia ammetti con serenità che stai esagerando!

  10. @Giocondo, hai mai visto un vero drago ne ISDA? Tu sei stato il primo a dire che se il drago ha 2 o 4 zampe non fa niente, ora se ha una bocca in più o in meno invece ti crea problemi?

  11. @Diego non te la ricordi la scena dei fuochi d’artificio in cui Gandalf ne crea uno a forma di drago per onorare il ricordo della sua avventura con Bilbo?
    Quindi l’immaginario collettivo di drago ce l’abbiamo già ne ISDA, e quel drago non aveva 2 bocche
    CVD

  12. Incrociando le dita in relazione al risultato dell’ultimo tentativo fatto, pongo due quesiti che a questo punto ritengo importanti (se poi ci scanneremo anche su questi pazienza, almeno avrò avuto il merito di aver permesso di cambiare argomento:-).

    1) Chi sono per voi i personaggi principali dello Hobbit? Fate libro + film se potete… Io dico:
    1)Thorin
    2)Bilbo
    3)Gandalf
    Molti di voi hanno asserito Bilbo? Per quanto mi riguarda non conosco benissimo il libro, ma non è che se si chiama “Lo Hobbit” deve essere per forza Bilbo… Poi potrò benissimo cambiare idea, quello su cui non ho dubbi è l’importanza del personaggio di Bilbo.

    2) I Goblin, nella Terra di Mezzo, da dove spuntano? Può essere che i Goblin di UVI siano diversi da quelli di ISDA per motivi di razza o secondo voi è solo la visione diversa Jackson/Del Toro? Avevo sentito parlare di Monte Gundabad (da dove credo arrivino anche orchi), a Moria ce ne sono altri che vediamo in ISDA, Sauron ne avrà altri suoi a Mordor. Insomma, mi sembra che non siano tutti creati e/o alle dipendenze di Sauron, sono una razza si malvagia e che può anche essere (con nemmeno troppa astuzia) reclutata a piacere per la guerra, ma che ci siano tante stirpi che vivono anche da sole (in gruppi magari, o orde chiamatele come volete), che compiono le loro malefatte in modo completamente autonomo, per pura malvagità.

  13. Mmmh; ci sono piu commenti qui che nelle pagine delle recensioni… Mi spiace di aver tirato fuori l argomento!!

  14. Capisco fare gli Orchi diversi, visto che in ISDA sono Uruk-hai e questi sono orchi di Gundabad, ma i Goblin di Moria dovrebbero essere uguali a quelli delle Montagne Nebbiose, visto che Moria si trova nei pressi. La scelta di cambiare è stata una scelta tecnica , secondo me davvero poco azzeccata, visto che si è andati in peggio che in meglio.

  15. Per quanto concerne i mannari invece probabilmente son diversi perchè esistono più razze di mannari. Quelli di ISDA son i mannari selvaggi di Isengard (?), mentre questi mannari di Gundabad.

  16. A ME personalmente piacciono di più i goblin de “Lo Hobbit” sono fatti decisamente meglio e i 10 anni di progresso tecnologico si vedono …
    Non capisco cosa abbiano di brutto …

    Poi ricordatevi che parlate di assiomi tratti da un libro il cui contenuto è totalmente inventato.
    Qualcuno di voi ha mai visto un goblin camminare per la città? Oppure un mannaro?

    Dubito che ci sia la possibilità di effettuare test genetici sui goblin di moria e delle montagne nebbiose e vedere se sono della stessa razza…

    Potrebbero essere differenti…

  17. È incredibile pensare a come Tolkien abbia creato nuove lingue complete; sarebbe interessante approfondire la cosa anche per farlo capire anche a chi non ha fatto studi in questo campo.

  18. @Raffaelelecce ti voglio bene :D
    P.S. Ho un fanstastico libro sui nomi Elfici, chi vuole sapere il suo (reale)? Non è un giochetto tipo i vari siti che si vedono in giro, ma è basato su studi e ragionamenti seri, da esperti italiani di Tolkien.

  19. Rubz@ e’ che sembrano i goblin di Hellboy 2 e non hanno niente a che vedere con quelli di LotR…
    Ma non pubblicano piu nuovi articoli?

  20. @Giocondo, appunto ho scritto un VERO drago, CVD. Vuoi basarti su un fuoco d’artificio? Molto solido come argomento… Tra l’altro ci sono stati molti cambiamenti fra LH e ISDA, e questo poteva essere uno di quelli (benché io non lo condivida affatto).
    Comunque, per la cronaca, non mi sono affatto crucciato per questo episodio. Se c’è una cosa di cui mi cruccio semmai è un’altra. PJ è risultato sopraffino nelle citazioni, richiama Gondolin, cita a più riprese il Silmarillion, riprende gli uomini Pùkel (sorvolo, altrimenti innesco un cataclisma), si dimostra certosino nel dare senso ai tatuaggi di Dwalin… e poi, questa stessa persona partorisce dei passaggi, sempre in virtù dello STESSO canone con cui ha flirtato, teoricamente e concettualmente controversi. Insomma (senza riaprire un dibattito), la stessa persona che cita il Silmarillion a menadito, poi parla di “corpi” per i Nazgul: mi sono permesso di far notare che ALMENO c’è una contraddizione, e che succede? Una pioggia di critiche e una lunga serie di millemila giustificazioni, motivazioni e bla bla bla… A me pare quanto meno strano che si esalti (giustamente) PJ per l’estrema ricercatezza per i dettagli, per il suo rigore, e poi, quando quello STESSO rigore viene meno, lo si giustifichi e si liquidi tutto appunto come un DETTAGLIO (e in fondo ha solo giocato un po’ con le parole, e non voleva dire questo, e intendeva quest’altro…). Basterebbe dire: “In effetti come scelta è un po’ controversa, come scena è un po’ forzata, ma in fondo funziona lo stesso, o è bella lo stesso, o piace lo stesso”… (ho mai detto qualcosa di diverso?). E invece no, si parte, lancia in resta, e si cavalca verso la Terra Santa di PJ contro l’invasore saraceno, brutto e cattivo, il dissidente che osa mettere in discussione la sacra dottrina di PJ. A me non sembra un atteggiamento corretto, costruttivo e intellettualmente onesto. Poi ognuno è libero di fare quello che vuole…

  21. Francesco88 Speriamo sia attendibile che il trailer esca entro 3 settimane, io ho letto su theonering.net che sperano di vederlo prima del film Godzilla.
    Comunque qualche giorno fa ho visto su un sito che stanno facendo delle petizioni per non far morire Thorin, una petizione di 5000 firme, e sono arrivati a 342. XD

  22. @Alessandro, e speriamo si fermino lì. La sorte di Thorin è ormai una componente intrinseca del suo personaggio. Prospettare una fine diversa farebbe perdere fascino al personaggio. Ad esempio, se Ettore non morisse durante lo scontro con Achille, la sua figura non manterrebbe la stessa levatura.

  23. No; un momento cos’e’ sta storia???!!!
    SPOILER
    Thorin deve morire; sarebbe una storpiatura colossale!!

  24. @Alessandro ho provato a cercare in tutti i siti ma non ho trovato nulla di concreto! Ho guardato anche i commenti di questo post su fb e ho visto che un paio di persone chiedevano da che fonti avessero preso la notizia, ma nessuno a risposto. Cmq secondo me le due date non sono sbagliate. Improbabile che esca domani con Godzilla, ma probabile che esca a fine mese o inizio giugno, spero che esca il giorno del mio compleanno sarebbe il miglior regalo fra tutti =)

  25. @Alessandro si ma la premiere c’è già stata, il film è tecnicamente uscito :), poi il trailer di un nuovo colossal di solito viene annunciato, penso.

  26. @Silkechan scusa, stamattina avevo risposto al tuo post, ma il sito mi dava problemi e non mi caricava il commento! Cmq io ho visto la versione in italiano de LH, ma ricordo che ne ISDA avevano tenuto le voci originali! Non capisco perchè non abbiamo fatto lo stesso per questa trilogia… Il doppiaggio della lingua elfica che mi è piaciuto meno è stato quello di Thauriel!

  27. @Alessandro quando PJ ha scritto sul suo profilo de facebook che il titolo del prossimo film sarebbe stato la Bd5E ha anche scritto che avevano praticamente finito di girare il 3o film e che utilizzavano questi ultimi mesi per cucire e rifinire le scene… Quindi non preoccupatevi che Thorin farà la fine giusta (quella del libro) anche se la petizione avesse 100000000 firme ;)

  28. Giocondo@ meno male, sarebbe stata una storpiatura di primo livello.
    Silkechan@ come si intitola il tuo libro sui nomi elfici? mi interessa parecchio.

  29. Il titolo Quenya di questo libro, Essecenta, significa “indagine sui nomi”: gli autori hanno infatti indagato sull’etimologia dei nomi Quenya attestati nelle opere di Tolkien, per poterne specificare il significato. Non si sono però limitati a questo: infatti, dopo aver analizzato le etimologie di piú di un migliaio di nomi italiani, sia classici sia moderni, hanno cercato di tradurli nei loro corrispettivi Quenya, ideando, quando non già esistenti, dei nuovi nomi in questo idioma; il tutto seguendo le stesse regole filologiche ideate da Tolkien per le sue lingue elfiche, così come estrapolate dagli studi del materiale lasciatoci dal Professore.

  30. @ silkechan
    In realtà è proprio la figura di Tolkien in sé che a mio modo di vedere deve doverosamente essere approfondita, tanto per dire nelle scuole è ignorato, almeno ai miei tempi (mamma mia ho appena scritto: ai miei tempi?); mia moglie ha studiato in un liceo ad indirizzo linguistico e praticamente non lo ha sentito nominare mai. Il nome del “nostro” professore ricorre ad esempio, come quello del suo amico Lewis, in diversi testi di psicologia per come il trauma subito nell’esperienza della prima guerra mondiale lo abbia portare ad elaborare la cosa, creando linguaggi e dando vita ad un mondo dove inserirli.

  31. Lo avevo detto tempo fa, nei sottotitoli dei contenuti speciali di DOS già la chiamavano così la battaglia :-/

  32. Perché ARMATEEEEE?! Suonava troppo bene “La battaglia dei cinque eserciti”?! Io non capisco…

  33. Era meglio eserciti, ma così sembra più serio. Non è che sia un indizio per l’uscita imminente del nuovo trailer?

  34. Ma è uno scherzo? vi prego ditemi di si.
    Si chiama la battaglia dei 5 eserciti NON DELLE 5 ARMATEEEEEEEEEEE!!!!!!.
    Non sanno nemmeno tradurre, perfino un bambino di 5 anni saprebbe tradurre meglio di loro, e poi perché c’è scritto armate e non eserciti?

  35. Dai ragazzi c’è una buona notizia: probabilmente tra poco potremo andare a intasare con i nostri commenti un nuovo articolo e lasciarci finalmente questo alle spalle! Evvai! XD

  36. SPOILER (11ma riga)
    @ raffaelelecce: Ricordo che una quindicina d’anni fa, forse in prima o in seconda media, in classe abbiamo letto un pezzo di quando la compagnia passa dentro Moria (credo che in quel caso sia stato un mio compagno a proporre la lettura perché la conosceva e gli piaceva, non credo sia stata la prof; comunque come dite voi magari si tende ad evitarlo, più che altro prima gli autori italiani, siamo italiani e ce ne sono di eccelsi, ma Tolkien merita sempre e per me dovrebbe essere in cima alla lista). Comunque ancora non sapevo minimamente di cosa si trattasse (e tra l’altro, anche se ora mi vergogno enormemente a dirlo, mi sembrava una palla infinita… sempre sti bum-bum-bum dei tamburi, ma se solo avessi saputo e conosciuto di più! :-).

    @ tutti: Scusate, ma come pretendete che a qualche buonista del piffero non venga in mente di avviare petizioni per salvare la vita a Thorin? Ci stanno Boromir, Haldir Theoden (come anche Fili e Kili), ma come avreste reagito con Aragorn? Fate questo paragone… Si rimane veramente spiazzati con delle morti del genere (e la gente comune ha paura di questo, e pensa che rimarrà incondizionatamente triste e delusa con la sua morte), ma il bello dello Hobbit è anche questo, ti devi preparare al cordoglio, ma da un fatto così forte possono nascere pensieri meravigliosi e il ricordo di Thorin assume un significato splendido. OVVIAMENTE NON DEVE SALVARSI e non si salverà, statene pur certi, altrimenti anch’io divento contro Jackson.

  37. @Thorongil E cosa metteranno sul nuovo articolo? nuovo titolo italiano per lo hobbit? XD

  38. @Thorongil Già, ora aspettiamo con impazienza che PJ si decida a far uscire qualcosa dalla sua videoteca del terzo film, perché sono stufo di aspettare. XD

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.