Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug, gli elfi e Pontelagolungo nelle nuove clip

thranduilscena

Da qui al 12 dicembre, giorno della release italiana di Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug, saremo letteralmente invasi da materiale promozionale.

Oggi vi proponiamo alcune clip dal film che ricalcano scene già viste nei trailer. Le trovate qui di seguito.Entertainment Weekly ha pubblicato in esclusiva una clip con protagonisti Tuariel e Legolas in un momento già ampiamente mostrato nei trailer promozionali. Potete ammirarla qui sul loro sito o a qui sotto.

A seguire, invece, una nuova clip con protagonisti Bard e Thorin, la clip mostrata qualche settimana su MTV ad alta risoluzione e quella lanciata ieri da Ian McKellen.


97 pensieri riguardo “Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug, gli elfi e Pontelagolungo nelle nuove clip”

  1. ormai sappiamo che il finale sarà brusco kekko , lo dicono tutti , non è giò a cui il pubblico è abituato , e sinceramente io voglio vedere un film dall’inizio alla fine !

  2. anche quello delle due torri può essere considerato un finale brusco.

  3. veramente bello il dialogo tra thorin e bard….secondo me quest’ultimo sara’ un il personaggio rivelazione…

  4. 57 COMMENTI??? TANTA ROBBA!!!!

    @Ovus @robytex06:
    Grazieee, sempre aggiornatissimi!!!

  5. @Gabriele: il finale de “Le due torri” chiude una vicenda ben definita, lasciandone molte altre in sospeso, certo, e giustamente, ma un cerchio narrativo interno alla Macrostoria, si conclude. Quello che è sempre stato un lato straordinario dei film di PJ fino ad ora, nei 4 film ambientati nella Terra di Mezzo (conclusione seppur parziale e sviluppo comprensibile senza necessariamente avere tutti i dati dei/l precedente capitolo/i) temo non riuscirà questa volta. Non è una serie TV, dove il “To be continued” arriva dopo 30/40 min, parliamo di un film che sfiora le 3h e che, se non avrà una, seppur accennata, conclusione di qualche evento importante, rischierà di avere seri problemi sul piano narrativo-patetico.

  6. Quando vedrò il film mi farò un’opinione mia propria, i voti degli altri riguarderanno il loro personale guidizio. Il fatto che si chiuda “sul più bello” confesso che l’ho sempre dato per scontato, non che sia un obbligo ma nelle trilogie di solito è così. Capisco che l’attesa è snervante, ma, forse, una buona tazza di camomilla…

  7. Riguardo al finale… dovremmo aspettare di aver visto il film per giudicare. Naturalmente ognuno può pensare a questo “finale brusco” come vuole per adesso. Chi dice che non c’è nulla di male, chi invece è spaventato… Dobbiamo essere spaventati! Stiamo parlando di un film fatto da un regista che ha rivoluzionato la storia del cinema realizzando una trasposizione cinematografica di un romanzo bellissimo quale ISDA. Ed ora sta facendo lo stesso con un altro libro altrettanto bello, il quale è collegato alla trilogia.
    Le nostre aspettative devono essere alte! Naturalmente dobbiamo imparare ad apprezzare molti aspetti de Lo Hobbit, ma cavoli… dobbiamo esigere molto da PJ!

    Ora aspetteremo a vedere il film… se con “finale brusco” si intende qualcosa come il drago esce da Erebor e i nani, reduci dallo scontro, si riprendono, allora ci sta… ma se finale brusco vuol dire che il film si chiude nel mezzo dell’azione allora buonanotte…

    Ma dubito comunque che il film finisca nel mezzo dell’azione… Sono più propenso per una cosa come il finale di “Hunger Games: La Ragazza di Fuoco”

  8. Ragazzi ragioniamo: nella colonna sonora la canzone Beyond the forest è la canzone finale. Ma dico, la avete ascoltata?! Con una musica così bella e melanconica in chiusura il finale non può essere brusco, anzi sarà più un finale drammatico con la pazzia di Thorin che cresce, la città di Pontelagolungo minacciata da Smaug e Gandalf intrappolato a Dol Guldur. Insomma sarà una cosa calma e rassegnata che lascerà lo spettatore incerto fino al prossimo film. Anche se nessuna sottotrama è conclusa un finale così lo vedo bene. Prepara all’epicità dell’ultimo film facendo capire che i toni allegri di “Un viaggio inaspettato” sono finiti. Cosa ne pensate di questo mio punto di vista?

  9. se andate al link che ho gia messo potete vedere in diretta ora

  10. Hanno fatto vedere la scena in cui i Nani entrano nei barili! *-*

  11. io queste ansie e ragionamenti non li capisco.. godetevi il film che verrà, e cercate di rendervi conto che siamo nelle mani di professionisti del cinema. Il resto si vedrà

  12. Delle Clip meravigliose che mi fanno aumentare sempre di più la voglia e la necessità di vedere questo film. Gli attori sono tutti magistrali, si sente che la storia sta maturando, sta crescendo, e poi, quel riferimento all’Unico.. semplicemente emozionante!
    Dei commenti e delle pseudo recensioni non mi preoccupo, soprattutto non fino a quando non avrò messo mano personalmente sul film.

  13. non riesco proprio a capire tutte queste critiche verso un presunto “finale brusco”! secondo me per un film che ha un seguito il finale deve essere per forza “brusco” perché deve invogliare il pubblico a vedere il film seguente!
    per esempio a mio parere il finale giudicato “brusco” di UVI non poteva essere meglio realizzato! vi giuro che la mia prima impressione quando é finito UVI è stata ” cazzarola darei qualunque cosa per vedere il sequel! questa scena vale il prezzo del biglietto!” perchè in quel frangente avevo un misto di emozioni incredibili!
    quindi per me un finale del genere non puó essere che il migliore!
    in ogno caso vi prego smettetela di insinuare tutte queste pseudocritiche insensate e prive di fondamento! godetevi il film! posso scommetterci le palle che sará un capolavoro da oscar! :)

  14. @Dummio Dummi
    Se per finale brusco si intende quello allora è perfetto naturalmente…
    Probabilmente però, come me, gli altri non considerano il finale di UVI come “brusco” e li spaventa il fatto che il finale di DoS venga invece definito brusco: la gente ha paura che il film venga “sospeso” nel mezzo di un azione importante. Ma sicuramente non sarà così, non credo che PJ possa interrompere “bruscamente” il film.

  15. Il mio personale consiglio è: lasciate le recensioni da parte per ora, ci sarà molto più da dibattere una volta visto il film ;)

    Il tizio con la barba bianca e vestito di rosso, sullo sfondo, dietro Bard, è palesemente Babbo Natale.

  16. @elisabetta @ tutti perchè su facebook abbiamo fondato un gruppo di appassionati tolkieniani e ogni giorno facciamo bellissime discussioni, chi vuole unirsi , mi aggiunga , o aggiunga gli altri

    vedremo ragazzi … io sono uno che ci tiene molto ai premi.. se non me ne fregasse niente degli oscar le critiche non mi toccherebbero di striscio. Ma dato che voglio almeno 2 oscar per questo film, le recensioni non ottime mi fanno spaventare , tutto qua

  17. Ascoltando la colonna sonora effettivamente l’ultima traccia prima del brano di sheraan suggerisce l’azione con cui dovrebbe concludersi il film, a questo punto, se queste “recensioni ” sono vere, non potrebbe essere l’attacco del drago a esgaroth? tipo ultima inquadratura dall’alto sulla città in fiamme..potrebbe essere considerato un finale troppo brusco? a me cmq piacerebbe, non vedo dov’è il problema..

  18. ma infatti problema non c’è n’è :) … sono semplicemente recensioni molto severe che devono trovare per forza il pelo nell’uovo … e gli danno 7 , figurati noi cosa daremo

  19. “se i fatti narrati sono ambientati sessant’anni prima di quelli della trilogia di Il Signore degli anelli, è un po’ difficile che l’elfo Bloom, che compare nei precedenti film, esistesse già. Ma tant’è”. NON SO SE RIDERE O PIANGERE per questa affermazione di Repubblica…….

  20. @Pierluigi, ti abbiamo menzionato nel saggio d’apertura del nostro Opuscolo. “Lo sguardo di Tolkien ne Lo Hobbit di Jackson”. A partire da una settimana dal film, si apre la raccolta di articoli dedicati.

    Il saggio ha titolo: “Il Problema della Fedeltà”

    Lo trovate in prima pagina, cliccando sopra il nostro user.

  21. ahahahah figura di M***A di repubblica , se sono ignoranti in materia non parlassero ahahah

  22. la repubblica? a fare i sapientoni snob radical chic si rischia di fare certe figure, ma troveranno il modo di dire che avevano ragione o è colpa di qualcun altro.

  23. allora il film potrebbe finire con Smaug che vola fuori dalla montagna come sembra dire l’articolo di Repubblica in quel caso è uguale al finale del primo. magari è stato messo più in evidenza come brusco perchè il film è piaciuto di più .

  24. @Kekko: ah! Grazie mille per l’info :)

    Ma scusate… Repubblica che scrive queste cose??? Sono sconvolta!
    No, davvero… Ma si sono almeno informati???
    Mah…

  25. @Elisabetta:
    fantastica soprattutto la notizia di Ian McKellen che ha recitato, secondo loro, nella saga Harry Potter!!!
    …e li pagano!!!!!!!!!

  26. @Eva: lasciamo stare, va… E meno male che è il loro lavoro!
    A parer mio – come ho detto molte volte, ormai – la migliore recensione rimarrà sempre la propria, quello che si afferma quando si vede il lavoro con i propri occhi…

  27. @Elisabetta:
    Tra una settimana chi prima chi dopo avremo la nostra soddisfazione!!! E che soddisfazione!!! Ciao

  28. Scusate, non voglio sembrare razzista (dato che non lo sono), ma perchè Lagolungo è piena di neri e cinesi? A me sembra una vomitevole trovata per adeguarsi al perbenismo dilagante dei nostri giorni.
    10 anni fa, neanche un haradrim era nero, e ora una città dell’estremo nord ne è invasa. What?

  29. @Bombur, gli unici personaggi di Tolkien negri (è una parola della lingua italiana), ovvero di carnagione scura, provengono da Rhùn, nella Prima Era. Sono Ulfang lo Scuro (“swart”) e il suo seguito, traditori dei Liberi.

    La cultura della Valle e del Lago è sempre stata in rapporti commerciali con le terre intorno al Mare di Rhùn: il vino che piace tanto a Thranduil proviene da quel mare interno e i mediatori sono proprio gli Uomini del Lago. Se mercanti orientali arrivano alla Città-del-Lago non è affatto improbabile che alcuni di tale etnia vi si stanzino e che, dopo generazioni, i popoli siano amalgamati.

    Non c’è nessuna ragione particolare per cui gli Uomini di Tolkien debbano la loro carnagione alla latitudine: nella storia interna di Arda, tutti i Padri degli Uomini si destano in Hildorien e molti di loro abitano le terre intorno a Rhùn già dai Tempi Remoti.

    Spero di aver chiarito la scelta di Jackson. ;)

  30. @Bombur
    Effettivamente non ci dovrebbero essere neri nella Terra di Mezzo… non per razzismo, ma solamente perché la Terra di Mezzo si trova a Nord rispetto a quei posti più caldi dove si troverebbero le persone di colore, i quali si dovrebbero trovare in posti come la Terra di Harad o più precisamente nell’estremo Harad. E siccome siamo in un epoca “medievale” non credo ci siano tutti gli spostamenti che ci sono ai giorni nostri.
    Quindi si è una trovata di PJ. Ma d’altronde nel libro non compaiono per nulla personaggi femminili e nel film invece abbiamo sia Galadriel che Tauriel (invenzione di PJ proprio per inserire del femminile in un “film per tutti”).
    Non vediamola troppo in negativo: un libro è un libro, e non sempre tutto ciò che funziona su carta funziona sulla pellicola…

  31. @meditazionitolkieniane Grazie della risposta ;) SI si, conosco i rapporti che intercorrono tra Esgaroth, Il Reame boscoso e il Rhun ;) Però ricordo che ne “Il Signore degli Anelli” gli unici uomini di etnia negroide, e quindi negri, fossero quelli provenienti dall’Harad, quindi dall’estremo sud (vedi i capitoli in cui Sam e Frodo vagano nell’Ithilien e scorgono il plotone di Hardrim con gli Olifanti ;)). Per quanto riguarda gli uomini del Rhun(regione abbastanza a Nord rispetto all’Harad, nell’estremo est), di essi Tolkien dice solo che fossero barbuti (un altro indizio che mi fa supporre che essi non fossero di etnia negroide). Inoltre si, è vero che il Rhun e la Valle intrattengano rapporti commerciali, ma è anche vero che non ci sia effettivamente “amicizia” fra i popoli, dato che poi gli stessi uomini del Rhun attaccheranno Valle durante la Guerra dell’Anello…. ecco perchè trovo che la scelta di Jackson sia solo una “strizzatina d’occhio” al pubblico più perbenista, facendo diventare Esgaroth una sorta di “Benetton” della Terra di Mezzo xD

  32. @meditazionitolkieniane
    L’ho letto dopo aver postato il commento…
    Non ricordavo di Ulfang lo scuro e comunque associo Rhun alle terre orientali, per questo non ho menzionato gli orientali nel mio discorso. Infatti essendoci rapporti tra Esgaroth e Rhun possiamo trovarvi degli abitanti di Rhun, che nella mia testa hanno le fattezze di orientali. E invece associo Harad con le terre meridionali…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.