Lo Hobbit – La Desolazione di Smaug: dettagli, spoiler e scansioni

ATTENZIONE: GROSSI SPOILER SULLA TRAMA!
In questi giorni di trepidante attesa per l’uscita della Desolazione di Smaug, la rivista tedesca Cinema pubblica uno speciale dedicato al secondo capitolo della trilogia dello Hobbit. Ecco le scansioni ed alcuni estratti dal numero del mensile.
[Traduzione dal tedesco all’inglese di ArchedCory per Thorinoakenshield.net. Scansioni del magazine di Bilbo-Babe su Tumblr]
Voraci ragni giganti a caccia, un nano innamorato, ragazzi verdi in body e la squadra di rugby più grassa del mondo: sul set del sequel di Lo Hobbit – Un Viaggio Inaspettato a Wellington, Nuova Zelanda, la rivista Cinema si è tuffata in un bizzarro mondo di fantasia.
 
Sono lì in attesa: due misteriose creature verdi in body. I loro volti sono nascosti dietro una maschera, solo gli occhi sono visibili attraverso fessure. Improvvisamente, ad un cenno, le creature si tramutano in bestie. Veloci e senza rimorsi, attaccano un nano e una bella fanciulla dalle orecchie a punta che combattono con bastoni che hanno macchie arancioni sulle estremità. Dopo pochi minuti di battaglia, si sente un rilassato “stop”. Peter Jackson emerge da dietro uno schermo con una tazza di tè in mano. Sorride e si complimenta con gli aggressori, così come i suoi attori, Aidan Turner ed Evangeline Lilly, per i loro tempi scenici – a causa delle differenze di scala tra i nani e gli elfi, sono stati filmati nella stessa sala, ma su due set diversi di fronte a greenscreen e sono successivamente stati riuniti al computer nella stessa scena.
Scopriamo, grazie alla rivista tedesca, che la scena dell’attacco dei ragni a Bosco Atro è stata realizzata grazie a degli stuntman, che sono stati poi “riconvertiti” digitalmente in aracnidi. E che, per vedere la sconfitta del terribile drago Smaug, dovremo attendere il terzo film della serie, Racconto di un Ritorno.
Il design completo della vorace creatura alata doppiata da Benedict Cumberbatch (Sherlock) è ancora tenuto segreto. L’ unico dettaglio emerso nelle interviste è che gli artisti della Weta hanno cercato influenze nei rettili del mondo reale. Tuttavia, hanno sottolineato che non tutte le peculiarità anatomiche dei rettili possono essere rappresentate su larga scala. Richard Armitage, alias Thorin, rivela che ha immaginato la sua nemesi sviluppata su schermi di computer come una gigantesca belva nera.
 
[…]
 
In base al look dei film del Signore degli Anelli, Jackson usa qui una bilanciata combinazione di CGI e location reali per portare a compimento la sua visione dello Hobbit. Ci sono circa 1900 effetti digitali utilizzati per La Desolazione di Smaug, mentre il primo film ne ha avuti ben 2136 a causa della maggiore durata. In contrasto con questo, hanno costruito una marea di set, principalmente allestiti nei teatri di posa della Stone Street Studios, includendo la vicina area all’aperto, su una superficie di oltre 11.000 metri quadrati. Questa vasta area unisce elettricisti, falegnami, sarti e tanti altri artigiani sotto un solo tetto. Pontelagolungo/Esgaroth – che è stata costruita in 12 settimane – con i suoi scorci, i ponti ad arco e 54 diverse case, è un capolavoro di architettura filmica. Per non parlare di Bosco Atro, che viene avvelenato durante la storia dalla stregoneria del Negromante di Dol Guldur, e che è stato effettivamente allestito in due diversi teatri di posa. La sua colorazione è stata scelta appariscente proprio per mantenere l’atmosfera psichedelica del sottobosco nella versione 3D, che smorza molto i colori.
Tuttavia, l’intrico quasi impenetrabile di alberi verdi-azzurri e la melma grigia non sono solo fonte di paura e disgusto. Accanto all’oscurità, dovrebbero trovare spazio anche l’umorismo ammiccante e un’atmosfera romantica. Dopo essersi salvati la vita a vicenda nella lotta contro i ragni, il nano “pin-up” Kili cerca di corteggiare l’elfa guerriera Tauriel. Missione impossibile.
Jackson motiva poi l’inserimento di Legolas nella storia dell’avventura di Bilbo, dato che il personaggio era assente dal romanzo originario.
“Legolas era già in vita durante gli avvenimenti narrati nello Hobbit. Il mio obiettivo era di far apparire tutti i sei film come una singola storia. Quindi, per creare una continuità con i primi tre film, Legolas era l’ideale. Anche perché lui era un personaggio molto popolare.”
Non mancheranno divertenti scambi di battute tra l’elfo e i nani, dato che la sua amicizia con Gimli è ancora di là da venire. In particolare, Cinema riporta una scena tra Legolas e Gloin, padre di Gimli: quando l’elfo passa in rassegna gli effetti personali dei nani, afferra un ritratto della moglie di Gloin e madre di Gimli, chiedendo: “Chi è questo nano con la barba più lunga della tua?” e Gloin risponde “Come ti permetti?! È mia moglie!”
Questi momenti di ilarità sembrano essere delle eccezioni nel secondo capitolo della trilogia dello Hobbit, che viene spesso messa a paragone con il cupo Le Due Torri, il film preferito dal regista nella trilogia del Signore degli Anelli. Ma Jackson non ha paura di competere con se stesso, e dopo 13 anni nella Terra di Mezzo ha ancora molte frecce al suo arco.
“Puoi inviargli suggerimenti per le riprese del giorno successivo nel pomeriggio e, alle 3:00 di mattina, riceverai una risposta con ulteriori idee”, dice Richard Armitage. “Il che, in qualche modo, ti fa vergognare per la rilassatezza del tuo lavoro di attore.”
Cinema Magazine 1 - Laketown
Qui sopra, una scansione di Cinema mostra uno scorcio di Pontelagolungo, la Venezia della Terra di Mezzo, dove i sopravvissuti di Dale si sono rifugiati e dove verranno accolti Bilbo e la compagnia di nani dopo la fuga dalle prigioni degli elfi boschivi. Da Esgaroth/Pontelagolungo, il gruppo si mette in viaggio per Erebor. La città subirà, nel terzo capitolo della trilogia, l’ira tremenda del drago Smaug.
Cinema Magazine 2 - Fellowship
Sopra, una foto di gruppo della “squadra di rugby più grassa del mondo”. Le riprese dello Hobbit si sono svolte in contemporanea con la coppa del mondo di rugby in Nuova Zelanda, che ha visto la vittoria degli All Blacks contro la Francia.
Cinema Magazine 3 - Gloin and Bilbo
Ed ecco un’altra scansione, che mostra Bilbo (Martin Freeman) e Gloin (Peter Hambleton) correre attraverso Bosco Atro. La compagnia troverà rifugio presso Beorn, uno scontroso eremita che vive con i propri animali e che rivelerà la capacità di tramutarsi in un possente orso.
Cinema Magazine 4 - Thorin and Gandalf in Bree
Lo speciale di Cinema si chiude con un piccolo sunto riguardante le riprese della trilogia di Jackson:
Per riportare in vita ancora una volta il mondo di J.R.R. Tolkien in Nuova Zelanda, sono stati realizzati 99 set in studio; 7000 disegni di figure, luoghi, ecc.; 700 parrucche; inoltre, sono state utilizzate 4 tonnellate di silicone. Durante le riprese, la troupe ha bevuto caffè per un valore totale di 234.875 euro e ha volato 6750 volte attraverso il Paese. Solo l’1% degli oggetti di scena del Signore degli Anelli ha potuto essere usato di nuovo, come ad esempio alcune armature usate nei flashback.
E, qualora ve ne fosse bisogno, un identikit delle vecchie e nuove conoscenze che incontreremo in questo secondo, avvincente capitolo della trilogia più attesa del mondo.
Bard – Soprattutto nel terzo film, il prode arciere interpretato da Luke Evans avrà un ruolo chiave: nella lotta contro il drago Smaug, così come nella Battaglia dei Cinque Eserciti, le sue frecce decideranno il destino della Terra di Mezzo. Successive, Bard verrà eletto re della ricostruita città di Dale .

Tauriel – Personaggio spurio, non creato da Tolkien, l’elfa sarà interpretata da Evangeline Lilly. Ha 600 anni, è ribelle ed è un’eccellente guerriera.

Governatore di Pontelagolungo – Narcisista, vile, intrigante: un ruolo perfetto per l’autore e comico Stephen Fry, che da sempre ama prendersi gioco di snob e opportunisti.

Thranduil (Lee Pace) – Il miglior combattente di spada nella Terra di Mezzo, Re degli elfi silvani. Un uomo sospettoso, che mette il benessere del suo popolo sopra ogni altra cosa.

Legolas (Orlando Bloom) – Il figlio di Thranduil non è menzionato nel libro, ma è stato inserito nella trama da Peter Jackson per costruire un ponte tra Lo Hobbit ed Il Signore degli Anelli.

Fonte: Thorinoakenshield.net


31 pensieri riguardo “Lo Hobbit – La Desolazione di Smaug: dettagli, spoiler e scansioni”

  1. Grazie ragazzi! Veramente interessante, come sempre. Sono contenta che di Smaug si nasconda, con tanta serietà professionale, la reale forma definitiva. Ottimo lavoro PJ&co. come sempre!

  2. IL secondo film durerà meno di UVI ? Nooooooooooo
    Confido nella versione estesa…

    Thorin e Gandalf che discutono della missione a Brea?

  3. Su TOR parlano anche dell’attacco del Bianco Consiglio (Elrond, Gandalf, Radagast, Saruman e Gladriel) al Negromante: che avvenga nel secondo film?

  4. Ma l’articolo originale dove parla dell’attacco di smaug nel terzo film ?

  5. Ma se la morte di smaug sta nel terzo quale sarà la scena di massima azione di questo secondo capitolo ? L’attacco della montagna ? Bah a me quell’attacco non sembra niente di che , tra l’altro il film dura anche meno !! Ragazzi rassegnamoci questo secondo film sarà il più piccolo dell’intera saga non succederà gran che e preparerà lo spettatore al casino pazzesco del terzo ! Un po come i doni della morte parte1 dove non succedeva niente ed era un po noioso , per poi scoppiare nei doni della morte parte 2 ….peccato

  6. @Bilbo89 l’attacco alla montagna sarà la cosa più grande fatta da PJ fino adesso, l’ha detto lui stesso: prima di lanciare sentenze sarebbe meglio vederlo. Oltretutto come film più breve è ancora tutto da vedere, perchè se le scene tagliate superano di gran lunga i 13 minuti allora sarà UVI il film più corto: forse è questo che intendeva PJ quando ha detto che UVI sarebbe stato il più corto dei 6. In effetti UVI è stato allungato con scene che se fossero andate ad arricchire la versione estesa nessuno avrebbe detto niente. Tranquilli: 2 ore e 36 minuti non sono così brevi.

  7. E sinceramente, secondo me la post-produzione di UVI è stata parecchio travagliata per la divisione in 3: avevano fatto uscire ad ottobre un poster del film ritraente Bolg.

  8. non ho voluto ma si qualcosa di quanto durera la versione cinematografica?

  9. Ci sono un paio di cosucce che non mi tornano, o meglio, non tornerebbero con la storia com’è raccontata nel libro – come sequenza di avvenimenti, intendo. Magari si è spiegato male l’articolista, magari le sequenze sono state cambiate… boh, staremo a vedere.

  10. Noo Smaug ci sarà anche nel terzo… Da una parte sono contento ma dall’altra invece mi dà un po’ fastidio. :\

  11. Niente è detto fino alla visione del film. Se dovremmo piangere, piangeremo al cinema :)

  12. Mmmm…quindi nel terzo avremmo tutto insieme? Sconfitta di Smaug, Dol Guldur e Battaglia dei 5 eserciti? Mi sa che è un po’ troppo tutto insieme, e qui nel secondo che fanno?? Per ISDA Nel terzo avevamo Pelennor e Morannon insieme ma nel secondo c’era il superbo Fosso di Helm! Mah, vedremo..
    Piuttosto, io pensavo che il pericolo Kili-innamorato-di-Tauriel fosse scongiurato..invece no -.-

  13. Ma poi quella di tor sulla durata del film era un’indiscrezione niente di più!Come mai adesso siete tutti sicuri della durata del film?

  14. La battaglia del TV spot è quella di 60 anni prima, l’attacco del Drago a Dale e il tentativo di Girion fallito.

  15. @MP:
    …praticamente Smaug dice la stessa frase dell’orco catturato da Legolas e Tauriel….SEMPRE più intrigante!!!

  16. @per chi non l’avesse ancora capito:

    Il film ribolle di attori con un passato e un presente teatrale invidiabile: oltre all’immenso McKellen, Armitage, Evans direttamente dai migliori teatri di Britannia, Lee Pace da Broadway. Non è un action movie, i suoi centri non sono il fragore e il titanismo scenografico, anche se costituiscono elementi di qualità.
    I motivi portanti sono l’epopea di Gandalf, la caduta di Thorin e il coraggio di Bilbo, tra loro ed altri (Bard, Thranduil) interagenti in dialoghi dal valore drammatico che quest’anno non si trovano in altre pellicole.

    Lo stesso Drago non è costruito a caso intorno a Cumberbatch: la potenza soprannaturale che esprimerà non sarà valevole quanto la sua perfida intelligenza e la sua ira persecutrice. Se vi aspettate altro, sappiate che non sarete accontentati, ma che potreste rimanere ancora più contenti.

    Colgo l’occasione per invitarvi ad andare al cinema per assistere al National Theatre 50th Anniversary : http://ntlive.nationaltheatre.org.uk/productions/16546-frankenstein
    Stasera ho visto il Macbeth di Branagh (meraviglioso), presto ci sarà un Coriolano con Tom Hiddleston (gennaio) e anche il Frankeistein linkato di Walton-Shelley con interprete co-protagonista il caro Benedict.

  17. Secondo me il climax finale di questo film non riguarderà Smaug, ma l’arranco del Bianco Consiglio a Sauron a Dol Guldur.
    Certo, sarà inframmezzato con la storia principale di Bilbo e la compagnia dentro la Montagna con Smaug, ma sul finale del film ci sarà secondo me un epico scontro a Dol Guldur. ^__^

  18. @meditazionitolkieniane:
    Concordo completamente col tuo ragionamento! Mi piace questa definizione: ” la potenza soprannaturale che esprimerà non sarà valevole quanto la sua perfida intelligenza e la sua ira persecutrice” la sottoscrivo totalmente!! E’ questo e molto di più che ci aspetta!!
    Grazie per la segnalazione, amo Frankenstein di Mary W.Shelley e mi commuove sempre leggerlo! Spero di poterlo vedere! Ciao

  19. Da quello che abbiamo visto e sentito non si sa ancora se l’attacco a DG sarà presente nel secondo. Certe fonti (articoli di giornale) indicano l’attacco del Bianco Consiglio come facente parte del secondo film, altre fonti invece (trailer, spot tv, banner) non mostrano niente di niente dell’attacco, se non quello di Gandalf e Radagast, a meno che non vogliano tenere Top Secret la cosa. Oltretutto la Blanchett aveva detto di apparire nel terzo e non nel secondo, certo, non conosce la divisione del film perfettamente, ma un’idea PJ deve avergliela data.

  20. Io spero che l’attacco del Bianco Consiglio sia in DOS, così che nel terzo ci si possa concentrare bene sulla Battaglia dei Cinque Eserciti e sulle varie morti.. (lacrimuccia)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.