Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug, il Worldwide Fan Event visto da… Londra!

Hobbit_Fan_Event_post-51343_842x250

Il nostro lettore Gabriele Del Romano ha partecipato lunedì scorso al Worldwide Fan Event dello Hobbit: la Desolazione di Smaug da una delle sale cinematografiche coinvolte “attivamente” nell’evento, a Londra, con Lee Pace, Luke Evans e Andy Serkis in sala.

Ecco cosa ci ha raccontato!

Lunedì ho potuto partecipare a Londra all’evento organizzato dalla Warner per i fan della Terra di Mezzo, in occasione dell’uscita del secondo film de Lo Hobbit: La Desolazione di Smaug e, intelligentemente, anche dell’edizione estesa de Il Viaggio Inaspettato, che molti hanno già potuto vedere digitalmente su iTunes, mentre il cofanetto uscirà il 13 novembre.
All’evento a Londra sono stati presenti tre membri del cast, Lee Pace interprete di Thranduil, Luke Evans che entra nel cast della saga in questo secondo capitolo nel ruolo di Bard, e il vero cuore del Signore degli Anelli e Lo Hobbit, in cui è regista di seconda unità, Andy Serkis, che purtroppo non ci ha regalato una sua impression in diretta di Gollum.

hobbit-dos-045L’evento è stato gratuito ed era solo su invito, e, per quanto sia stato improbabile, sono riuscito solo casualmente a riceverlo, chiedendo informazioni sulla pagina Facebook di Odeon Cinemas, nella cui sede a Leicester Square si è svolto l’evento. Grazie ad un codice da digitare nel sito ShowFilmFirst sono riuscito ad inserire il mio nominativo nella lista. Ero veramente pieno di dubbi riguardo alla mia effettiva partecipazione all’evento, perché non sapevo se gli inviti venivano dati a tutti oppure finivano una volta terminati i posti in sala. Non l’ho capito neanche adesso sinceramente, ma se c’è una cosa che sanno fare gli inglesi sono le file. Ed è lì che ho conosciuto e fatto amicizia con molti altri fan, con una conversazione iniziata con il famoso video virale di YouTube “We’re taking the Hobbits to Isengard” e che è finita su chi secondo noi degli Stark di Game of Thrones è il prossimo a morire. L’aspetto più gratificante di questi eventi è anche conoscere altre persone con cui condividere poi la tua passione e video spoof preferiti.

Finalmente entrati dentro, con il cinema completamente allestito in tema Hobbit, fuori sala si potevano anche fare delle foto vestiti da Hobbit o da Elfo con tanto di green screen alle spalle, la prima sorpresa è stata trovare su ogni singola sedia una busta molto speciale con logo Warner. All’interno si poteva trovare la rivista di Empire di questo mese con in copertina Thorin, un segnalibro Hobbit, una maglietta con il logo e la data dell’evento londinese, un poster-banner della Desolazione di Smaug, un bicchiere Coca-Cola con Gandalf, un secchiello pop-corn sempre in tema Hobbit, e le sempre apprezzate cibarie varie.
E’ veramente difficile descrivere la sala, non per la sua grandezza, ma per l’entusiasmo che si respirava, le persone che urlavano e i cosplayer che si alzavano sulle poltroncine del cinema. Il conduttore della serata sul palco chiedeva al pubblico di urlare da dove venivano, e sfido a qualsiasi persona, anche la più timida del mondo come il sottoscritto, a rimanere seduta in silenzio aspettando l’entrata degli attori e della presentazione del materiale inedito.

Con l’arrivo finalmente degli attori in sala, Luke Evans, Lee Pace e Andy Serkis, l’evento è cominciato, e c’è voluto un bel po’ per far calmare il pubblico, tra le varie urla si poteva sentire anche gridare Fast & Furious, rivolto a Luke Evans, e una dedica “You are my treasure” a Andy Serkis di una fan che probabilmente avrà perso definitivamente la voce.
Prima dell’evento live c’è stata una piccola gara cosplay, una ventina di persone vestita da personaggio del film è salita sul palco e ai tre attori è toccato il compito di scegliere il migliore, il premio, che consisteva nel libro artistico del film, è toccato ad una ragazza vestita da porta di casa Baggins, che ha inoltre potuto abbracciare le tre star, abbastanza strano il momento in cui non sembrava staccarsi più da Andy Serkis.

Ma il vero momento della serata, quello che si aspettava di più, è stato il materiale inedito, preceduto da un videoblog di Peter Jackson, che riprende, dopo una piccola pausa in cui non sembravano più uscire, questi video di backstage che ci aiutano ad occupare il tempo aspettando impazientemente i film. Mostrata inoltre la canzone inedita del bravissimo cantautore Ed Sheeran, “I See Fire” che colpisce all’animo dei fan con un testo ben studiato, oltre ad una breve scena dell’edizione estesa del Viaggio Inaspettato della canzone di Bofur a Gran Burrone.
E’ Peter Jackson ad introdurre i ben venti minuti di clip inedite, e lo fa con una precisazione molto importante, di non divulgare su internet la descrizione della varie scene, perchè mostrano sviluppi della trama importanti e sono spoiler anche per chi conosce a memoria tutti i libri e le appendici di Tolkien, nel film c’è per esempio il personaggio di Tauriel che non compare nella storia originale.

Del materiale mostrato si può capire come il tono generale della Desolazione di Smaug si appresta a diventare più maturo rispetto al primo film, ma c’è sempre tanta comicità, grazie a personaggi come Ori e soprattutto Bilbo. Martin Freeman continua a impreziosire la sua interpretazione scena dopo scena con momenti e dettagli sempre più interessanti.
Inutile dire che anche questa volta di Smaug mostrano poco, stanno costruendo un hype veramente mostruoso su questo personaggio, ma hanno svelato quel poco che basta per far scoppiare la sala in un boato di urla.

Il momento clou della serata è stato ovviamente un disinvolto Peter Jackson in diretta da Wellington a piedi scalzi, e Lee Pace che imita il modo in cui Legolas cammina nella neve nel passaggio di Caradhras nella Compagnia dell’Anello.


8 pensieri riguardo “Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug, il Worldwide Fan Event visto da… Londra!”

  1. EHEHEH!!Michele PRIMA!!
    Gabriele Del Romano GRAZIE per il perfetto resoconto!! Lo sai che t’invidio??

  2. Brava Eva….mi sono perso nella lettura e non ho fatto in tempo ad anticiparti! :) Notte….

  3. @Michele:
    :-) sono ancora stupita dal trailer doppiato….me lo sto riguardando, anzi riascoltando! Sono davvero molto soddisfatta!
    buona notte a tutti

  4. Che fortunato!!! Grazie per il racconto:) molto originale il travestimento da porta conplimenti alla ragazza:)
    @Eva anche io sto riguardando il trailer in continuazione…. Soprattutto la fine però!!! brividi ogni volta che sento Ward <3

  5. @Eowyn:
    Ciao! Hai ragione, Ward è una Garanzia!
    Hai sentito l’intervista a Marco Foschi che ci ha postato rada86? Pure lui è veramente bravo, quando ho capito chi era son rimasta soddisfatta perché non ci deluderà, ho visto parecchi suoi lavori.
    Ciao

  6. Che invidia!! Complimenti per il resoconto! Non oso immaginare l’eccitazione dell’essere lì, a pochi passi da quegli attori meravigliosi e soprattutto per essere spettatori privilegiati. Beato te e ancora complimenti!

  7. Articolo molto interessante! Tanta, tantissima invidia per non poter essere stato lì ma anche per la busta con gli omaggi Warner O.O

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.