Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug, grossi spoiler sul film in un magazine tedesco!

Il magazine tedesco Cinema ha pubblicato un lungo articolo, ricco di spoiler, dedicato a Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug.

Vi proponiamo la nostra traduzione in italiano tratta dalla trascrizione di ThorinOakenshield.

Attenzione perché ci sono veramente GROSSI SPOILER sul film: per esempio quando presumibilmente avverrà uno dei due “finali” dello Hobbit, o alcuni cambiamenti rispetto al libro!

1150820_10151757752822566_1306829733_n

 

TRADUZIONE

Un negromante ben noto, un elfo coraggioso e un minaccioso mutaforma: ma che altro possiamo aspettarci nella seconda parte della nuova trilogia della Terra di Mezzo di Peter Jackson? Nel nostro speciale riveleremo segreti dell’evento fantasy dell’anno. E riveleremo quello che i fan devono aspettarsi dall’edizione estesa del primo film.

Un drago avido, un mutaforma piuttosto suscettibile, una corsa nel fiume piena d’azione e la battaglia del Bianco Consiglio contro il Negromante di Dol Guldur: i fan della Terra di Mezzo dovrebbero prepararsi a qualcosa di colossale perché con Lo Hobbit – la Desolazione di Smaug il regista Peter Jackson mostrerà ancora una volta ciò che sa fare.

Se in Un Viaggio Inaspettato c’è voluta un’ora buona per riportare il pubblico nel mondo degli stregoni e degli orchi, il tre volte premio Oscar si fionderà subito nella storia in questo secondo episodio della sua trilogia. Dopotutto nel primo film i personaggi sono già stati presentati e i conflitti delineati. Quindi proprio come nel secondo film del Signore degli Anelli, Le Due Torri, la storia può riprendere a pieno ritmo verso il finale. E l’inizio ha già tutte le carte in regola.

Non solo la compagnia di tredici nani e un hobbit incontreranno ragni enormi parlanti nel coloratissimo (quasi psichedelico) Bosco Atro: l’elfo Egolas e suo padre Thranduil guardano il gruppo in viaggio in maniera altrettanto bellicosa. Per non parlare degli abitanti di Esgaroth, dove Bard l’Arcere diventa pian piano il leader. E i goffi approcci del nano Kili verso l’elfa Tauriel forniranno parecchio materiale su cui discutere. Insomma, succedono molte cose nella Terra di Mezzo. Per lo meno, più di quanto accadesse nell’originale del 1937.

Sebbene molti nerd fossero scettici quando Peter Jackson annunciò di voler trasformare il romanzo per bambini lungo solo 300 pagine in una trilogia epica di nove ore, il regista ha stupito tutti quando ha inserito con molta coerenza elementi delle appendici del Ritorno del Re. Molto materiale di tali appendici verrà utilizzato anche nella seconda parte.

I fan più accaniti sanno che alla rivelazione che il Negromante (Benedict Cumberbatch nei panni di un’ombra in CGI) è in realtà Sauron vengono riservate solo un paio di frasi nel libro. E stando a quello che ha scritto Tolkien il pallido orco Azog non sopravvive alla battaglia di Azanulbizar (all’inizio di Un Viaggio Inaspettato), quando invece Jackson lo ha trasformato nell’arcinemesi di Thorin. Ma gli Orchi che invadono Esgaroth sono una totale invenzione del regista, proprio come il personaggio di Tauriel, un’elfa giovane (ha solo 300 anni) che serve ad aggiungere un tocco femminile a una storia dominata da uomini.

“Questa storia necessita di estrogeni”, scherza Evangeline Lilly. Aggiunge Peter Jackson: “grazie a personaggi come Tauriel scopriremo di più sulla vita nel Bosco Atro, che è completamente diversa da quella a Gran Burrone.” Ma la bella elfa silvana con le orecchie a punta non sarà una mera copia di Arwen: dopo tutto gli elfi dei boschi sono molto più pericolosi e sospettosi della stirpe di Elrond. “Siamo come dei ninja del sottobosco”.

Un altro personaggio inedito in realtà è una vecchia conoscenza: Legolas. “Non mi sembravano passati 12 anni,” esclama con allegria Orlando Bloom parlando del suo ritorno nella Terra di Mezzo. “Sono semplicemente felice del fatto che il mio costume mi stesse ancora.” Fortunatamente, perché a quanto pare anche nello Hobbit, come nella trilogia dell’Anello, dovrà fare acrobazie spericolate con l’arco e le frecce.

Peter Jackson non aggiunge questi elementi solo per narrare una cronaca coerente della Terra di Mezzo, li utilizza anche per inserire un po’ di pepe nel viaggio della compagnia. Per esempio i fan non vedono l’ora che Legolas e Gloin si incontrino: quest’ultimo è il padre del nano brontolone Gimli, della trilogia dell’Anello. Ma diversamente da Un Viaggio Inaspettato, questo sequel sarà più dark, sottolinea Jackson.

Uno dei momenti topici della nuova trilogia, al quale hanno lavorato oltre 2000 attori e comparse, è la morte del drago. Se Smaug morirà alla fine del secondo film, però, questo non lo sa ancora nessuno. E’ certo che la Battaglia dei Cinque Eserciti avrà un ruolo chiave nel terzo film. E durante quella battaglia è difficile che ci sia spazio per altri elementi della storia. Ma chissà, durante le riprese aggiuntive che sono terminate solo qualche tempo fa a Wellington il regista 51enne potrebbe aver avuto delle nuove idee. Secondo Richard Armitage (Thorin), il genio non ha bisogno di più di quattro ore di sonno. Piuttosto, all’una del mattino scrive rapidamente una scena nuova da girare il giorno seguente.

RIGUARDO ALL’EDIZIONE ESTESA DEL PRIMO FILM

A novembre uscirà una versione più lunga di quella uscita al cinema, che durava 166 minuti. All’interno ci sono alcune scene inedite a Hobbiville, come una sequenza in cui vediamo la madre di Bilbo, Belladonna Tuc, o una canzone cantata dal Re degli Orchi, o ancora un prologo più lungo che mostrerà nuovi effetti della distruzione di Dale da parte di Smaug. Ci saranno anche altre ragioni per l’odio di Thranduil e i nani (Archengemma!) e l’ostilità dei piccoli guerrieri verso gli elfi di Gran Burrone raggiungerà una nuova dimensione.

COSA SUCCEDERA’ NELLO HOBBIT – RACCONTO DI UN RITORNO? (SPOILER!)

Il drago è morto, ma il male non ha ancora lasciato la Terra di Mezzo: dopo che Smaug ha pagato il suo attacco a Esgaroth con la vita, i nani si nascondono con il loro tesoro a Erebor. Thorin viene pian piano consumato dalla sua avidità e dalla paranoia, che lo conducono alla Battaglia dei Cinque Eserciti. Gli uomini di Esgaroth, gli elfi del Bosco Atro e alla fine anche i nani di Erebor e dei Colli Ferrosi affronteranno assieme a Gandalf, Bilbo, le Aquile Giganti e Beorn, la minaccia di orchi e warg.

 

43 pensieri riguardo “Lo Hobbit: la Desolazione di Smaug, grossi spoiler sul film in un magazine tedesco!”

  1. Ed io lo leggerò lo stesso…spro non mi faccia incacchiare troppo se leggo cambiamenti TROPPO radicali rispetto al libro…ma già il fatto che “esiste” Tauriel è motivo di incacchiatura….comunque sia GRAZIE PETER di esistere!!!!! E grazie Andrea dei mille aggiornamenti!!!!

  2. Grosse anticipazioni (abbiamo una bellissima parola italiana, usiamola) non ce ne sono, nulla che non si potesse già intuire:

    – Sul secondo Consiglio mi ero espresso già e ribadisco anche qui che potremmo rivedere Caras Galadhon come sede. Anche se di Csokas e la sua assenza dubitano in molti, il suo ruolo nel Consiglio è accompagnamento di Galadriel (per nulla una sminuito), dunque non si deve per forza averci a che fare: posto che i ritorni a Jackson piacciono molto.

    – Continuo a dubitare che Kili avrà un intento concludente con Tauriel, se non in totale devozione. Non deve per forza raggiungere il vertice celebrativo di Gimli-Galadriel, ma rimango sulla convinzione che non ci sia nessuna banalizzazione nel copione PWB.

  3. Ecco qua almeno vedremo il primo incontro tra Gandalf e Bilbo nella versione estesa!!!! I ragni parlanti ???? OK ma a questo punto perchè non hanno fatto parlare anche le Aquile , è un fantasy!!!! Lilly si da troppe arie , le dico solo di sperare che non venga odiata troppo ( anche se potrebbe starci visto che comunque non rovina la storia). Legolas ritorna con le sue acrobazie ( su Empire leggevo di una surfata sul ghiaccio!! ). Non vedo l’ora dio vederlo assieme al padre diffidare e magari anche litigare con Thorin. Kili e Tauriel non si può vedere comuqneu anche per una questione estetica ( pensare che per baciarsi Tauriel dovrebbe quasi inginocchiarsi ). Fatemi vedere Beorn versione UOMO !!!!!!!!

  4. Beh dai non ci sono spoiler o stravolgimenti così grossi. Kili che ci prova con Tauriel… non sò cosa dire! Ma riguardo all’attacco degli orchi a Esgaroth, che senso può avere?! Nel videoblog abbiamo visto Bard che fuggiva attraverso Esgaroth, ma credo stava scappando dagli uomini del governatore no?

  5. Tra l’altro se Peter seguisse lo schema delineato con Le Due Torri l’assedio a Dol Guldur si potrebbe paragonare a quello di Isengard ( anche se sarà più lungo e più colossale) e la battaglia a Esgaroth con quella del Fosso di helm

  6. @Thorongil ma anche da Smaug. Durante la battaglia di Esgaroth prevedo l’arrivo di Smaug con la sua uccisione

  7. @Gollum Può essere, anche se a quanto ricordo nel videoblog era lui l unico a correre!

  8. @Eva

    A parte tutto, Tauriel è molto più coerente col contesto di, per quanto lo adori, Azog. Come una volta giustamente disse @Gabriele, Tauriel è solo un tentativo di dar voce alla cultura dei Nandor, a meno che non ci aspettiamo che il popolo di Thranduil fosse composto solo da anonimi barcaioli! Aspetterò dicembre per giudicarla.. Mi spiazza più la conferma Kili-Tauriel, non mi piace, lo trovo completamente fuori luogo :/ per l’attacco degli orchi a Esgaroth aspetterò sempre dicembre! Bellapetutti!

  9. @Ovus:
    sì infatti, concordo con quel che dici…e poi io alla fine mi fido del lavoro di PJ. Vado tranquilla fino a dicembre pure io!
    Buona notte a tutti elfi & trolli

  10. Grossi spoiler su Smaug non mi sembra che ce ne siano: che debba morire l’abbiamo sempre dato per certo (anche perché, se non muore Smaug tutta la storia è destinata a un finale davvero diverso), a questo punto o muore nel secondo film o muore nel terzo, e stante che questo dettaglio non l’hanno specificato… Beorn non viene presentato come un carattere pacioccoso nemmeno nel libro (spero solo che abbiano lasciato quella scena carinissima dove palpa Bilbo per sentire se ha rimesso su un po’ di peso a forza di mangiare pane burro e miele). Tauriel è un’elfa combattente, quindi che combatta a questo punto è implicito nel contratto, e Fili… ecco, non capisco come il fatto di essere (eventualmente) concupita da Fili richieda in Tauriel una grande energia femminile per la piccola storia accennata nel Signore degli Anelli… non so, ho la vaga impressione che ci stiano prendendo in giro giocando sulle parole e poi succederà tutt’altro.
    I ragni nello Hobbit parlano, però parlano in ragnese, e comunque non mi dà l’aria che ne venga fuori una gran conversazione. Magari avremo i sottotitoli, come con gli orchi nel primo, con roba imperdibile del tipo “Ecco, stiamo cacciando i nani” “Adesso i nani stanno andando a Nord” “Andiamo dietro ai nani per sterminarli” eccetera eccetera.
    Piuttosto, il fatto che Bosco Atro sia COLORATO, questo sì che è uno spoiler.
    ! Nelle scene che abbiamo visto con Ragadast sembrava un bosco un po’ particolare, certo, ma con dei colori piuttosto normali in un bosco. A meno che i nani affamati non si facciano qualche piatto di funghi allucinogeni…

  11. Nei precedenti vb Peter diceva che le RED EPIC tendono a “mangiare” i colori delle scene, quindi devono sempre ultrasaturare tutto, dal make-up alle scenografie. Quindi magari questo magazine tedesco ha visto immagini non catturate dalle red epic.

  12. @robytex06 hai ragione, infatti aveva anche detto che poi nel film non sarebbe stato così psichedelico!

  13. Mi sto rileggendo il Signore degli Anelli! È ho riscoperto tantissime differenze con la cara Trilogia di Jackson! Tuttavia la sua abilità è stata quella di rispettare e mantenere lo spirito del libro, che poi è stato anche il suo successo! Rispettare pedissequamente il libro significava produrre una serie tv molto pesante e prolissa per il comune pubblico, ed anche abbassare il target di spettacolarità ed epicità della saga!
    Con Lo Hobbit è il contrario! Jackson ha ingigantito un libro per bambini trasformandolo in qualcosa di molto più ampio ed epico!
    Le notizie sopra riportate non fanno altro che rendermi veramente felice! E da quanto ho capito Un Viaggio Inaspettato altro non è stato che un trampolino di lancio per i prossimo due film molto più in sintonia con i toni del Signore degli Anelli! Soprattutto la parte in cui Thorin cadrà nella follia!!!! Molto molto molto promettente!
    Grazie PJ di tutto!!!!

  14. Peter, Peter! ancora dal videogioco prendi spunto?! prima Lyanna/Tauriel poi gli orchi a Città del Lago? a parte gli scherzi, mi chiedo dove Thorin verrà mostrato nella sua infanzia…forse mentre sta morendo….
    P.S.
    per la colonna sonora del secondo e terzo film, immagino che sarà sempre Neil Finn a cantare la canzone finale, anche se sarebbe bello anche un cambiamento e delle donne a cantarle.
    Suppongo che la canzone dei nani su erebor (il re sotto la montagna) sarà la canzone del terzo film (come misty mountains era nel primo) e che il tema finale dl terzo sarà Road goes ever ever on, cantata magari da Martin Freeman.
    Per il secondo il tema finale potrebbe essere la canzone dei nani su bosco atro, oppure la canzone dei bardini sul ritorno del re sotto la montagna.

  15. @Atanvar:
    …ancora non dormo….
    Bravo!! Condivido!! Sono arrivata a “Il Ritorno Del Re” al capitolo “Minas-Tirith” ed ovviamente ti do ragione, è la sensibilità di un’Artista che incontra il linguaggio di un’altro Artista. Bellissimo concetto!!!
    ‘notte

  16. ….continuo a pensare che un bel regalo a sorpresa potrebbe essere il papà di Bilbo….ho trovato pure questa foto…ed è Sean Astin!!!…secondo voi da dove viene questa immagine? Non vi pare somigli a quelle dei menù delle extended???

    http://farm3.static.flickr.com/2833/9211398188_83a5e4566e.jpg

    Adesso vado a nanna sul serio…ma mediterò sulla foto ancora un po’!!! Ciao

  17. Quindi vedremo la Battaglia di Dol Guldur nel secondo: è come immaginavo e spero sia così, la Battaglia di Dol Guldur analoga a quella del Fosso di Helm ne Le Due Torri, con una vittoria temporanea e apparente, per poi riprender forma ne La Battaglia dei 5 Eserciti, e la morte del drago nel Terzo, mi sembra la scelta più saggia. L’attacco a Esgaroth da parte degli orchi era quasi ovvio: stanno ancora dando la caccia ai nani, li han seguiti fino a Bosco Atro (Teaser), Azog non demorde, e prova a sferrare l’attacco a Esgaroth sapendo che i nani possono ancora trovarsi lì, il punto è sapere se sarà un vero e proprio attacco con tanto di armata o un qualcosa di simile a quello che abbiamo visto alla fine di Un Viaggio Inaspettato. Per quanto concerne Racconto di un Ritorno: vedremo il Negromante insieme ad Azog e Bolg a Monte Gundabad riunire l’esercito? O qualche Nazgul? Di certo non è da scartare un “Tutto Per Tutto” da parte di Sauron, dopo la scacciata da DG, per assaltar la montagna (per poi fuggire a Mordor dopo la sconfitta). PS: non hanno ancora fatto vedere una foto di Beorn dopo quella del panel dell’anno scorso, in forma di uomo non si sa se sarà moro, biondo, con o senza barba, in forma d’orso non l’abbiamo ancora visto.

  18. Riguardo a Touriel é Kili nessuno pensa cosa potrebbe provare fili vedendo l ‘amato fratellino in compagnia di quell’elfa da quattro soldi?
    potrebbe esserci una lite fra i due?

  19. @Murasaki Shikibu, sono d’accordo con te! Il Bosco Atro colorato proprio non me lo aspettavo! Anzi, pensavo a un vecchia foresta buia. Inoltre spero vivamente che ci stiano facendo uno scherzo sulla coppia Tauriel(che continua a non piacermi per ora)-Kili.
    Staremo a vedere.

  20. @Andrea90,

    Penso che il climax finale del secondo film sarà la morte di Smaug. Non possono metterla nel terzo film anche perchè altrimenti sarebbe all’inizio e non sarebbe molto cinematografico incominciare un film di tre ore con una morte così importante. Direi che al 99% Smaug ce lo giocheremo nel secondo film.

  21. @Eva grazie mille per le stupende foto che hai linkato…

    In merito alle recenti news del magazien tedesco sono ancora in meditazione…molto interessanti le tue considerazioni @ Murasaki Shikibu

  22. @Michele non credo Smaug lo facciano morire nel secondo, durerebbe nemmeno un film e per l’antagonista principale sarebbe troppo poco. Smaug viene presentato DOPO la metà del secondo film, verso la fine, e secondo te lo fanno morire alla fine? Difficile, mostreranno la crudeltà del drago infrangersi contro il versante della Montagna, con i nani intrappolati all’interno. Inoltre l’attacco del drago alla città del lago è una vera e propria battaglia, più “longeva” di quella descritta nel libro, per cui dubito che alla fine del secondo film mostrino sia la battaglia di DG sia quella di Lagolungo. E mostrare il drago alla fine del secondo andare verso Esgaroth dopo aver mostrato tutta la sua furia invoglierebbe ancor più ad andare a vedere il terzo, per cui sì, sarebbe cinematografico assai. Io mi domando quanto possa durare LDdS, ci sono tantissime cose da raccontare, secondo me sforeremo le 3 ore e mezza.

  23. Non ho letto gli spoiler, ma voglio chiedervi una cosa: questi spoiler sono positivi o negativi per noi fan abituati al Signore degli Anelli? Rispondetemi senza inserire nessuno spoiler, grazie mille.

  24. @Price direi molto positivi, arricchiscono la storia con coerenza. Beorn nel libro viene descritto come uno spietato nemico degli orchi, il drago come avido e come la più grande calamità di quell’epoca: nel film questi temi saranno rispettati fedelmente, così come fedelmente sarà rispettata l’indole degli elfi silvani, molto più “pericolosi e sospettosi” (cit. Lo Hobbit) rispetto gli Elfi di Gran Burrone o Lothlorien. Il primo film è servito principalmente ad introdurre i personaggi, ad introdurre temi quali Battaglia di Azanulbizar e Conquista di Erebor da parte del Drago, a mostrare il male che sta sorgendo a Dol Guldur, e a mostrare la prima parte dell’avventura, prima parte che nel libro viene descritta in maniera molto leggera. Con il primo film si ha voluto cogliere proprio questa parte: un po’ fiabesca, senza la pressione di qualcosa di drammatico e di epico, Un Viaggio Inaspettato sarà il film “LEGGERO” della trilogia, ed è bello sapere di avere uno dei film da vedere senza pressioni e con tranquillità, e così andava fatto, al contrario di ISDA che già dal primo si partiva con la drammaticità e con la pressione di dover portare l’anello al Monte Fato, esattamente come si sentiva leggendo il libro. Gli altri due saranno “più spaventosi” (cit. PJ), richiameranno molto lo stile de ISDA. Si sono create le premesse per qualcosa di molto grande, PJ ha il sentiero tracciato: sta ora a lui riuscire a percorrerlo.

  25. Anche secondo me Smaug morirà nel terzo… la battaglia dei cinque eserciti è troppo poco per occupare due ore e mezza/tre ore di film. E spero che la questione Dol Guldur/ Sauron non si risolva tutta nella desolazione di Smaug, ma che continui in qualche modo nel terzo film (magari coinvolgendo solo Radagast e Galadriel, visto che Gandalf sarà occupato con i nani :D )

  26. Nel terzo ho l’idea che vedremo Sauron capeggiare le armate di orchi e Warg a Monte Gundabad, e se non lo vedremo in questa scena, di sicuro qualcosa a che fare l’avrà. Non solo per la voglia di vendetta di Bolg e Azog verso i nani avviene l’attacco, ma soprattutto per volere dell’oscuro, il quale dopo aver saputo della fine del drago, ha voluto lui stesso porre fine al regno nanico del nord con le sue armate. @Gabriele correggimi se sbaglio.

  27. Ah e probabilmente vedremo (spero), alla fine della battaglia, la fuga di Sauron verso Mordor e dei Nazgul a Minas Morgul. Non so se PJ abbia voluto mostrare la distruzione completa di DG ne Lo Hobbit o solo la scacciata di Sauron, nelle Appendici la distruzione avviene dopo la Guerra dell’Anello, mentre la Scacciata ai tempi della Cerca di Erebor, magari il regista ha voluto condensare il tutto in un unica volta, non potendolo fare in altre occasioni, di sicuro non sarebbe stravolgere Lo Hobbit.

  28. @Andrea90 Sauron darà ordini ma non potremo vederlo in forma fisica, quindi credo che non prenderà parte a nessuna battaglia e che magari parli attraverso Il Re Stregone di Angmar ( correggetemi se questo ha la possibilità di dialogare). Credo che vedremo la fine di Smaug nel secondo film , non sarebbe bello lasciare la cosa a metà con Smaug , tutti la prenderebbero come una banalità per andare a vedere il terzo film. Sono curioso se in Racconto di un ritorno faranno vedere qualche mini avventura, con Bilbo e Gandalf. Un’altra cosa che mi veniva in mente è il fatto che magari potevano far vedere qualche sequenza riguardo il cambiamento di Saruman. Bhè non resta che aspettare

  29. @Gollum io non ho detto che prenderà parte a qualche battaglia, ho solo detto che riunirà l’esercito a Monte Gundabad e che potrebbe guidarlo, ma senza combattere, e comunque credo proprio possa dialogare, perchè Gandalf lo incontrerà a Dol Guldur e probabilmente qualche battuta si scambieranno. Noi vedremo Sauron ne LDdS, non in “forma fisica”, ma come un’ombra. Non so voi ma questa storia dell’ombra mi porta davvero a pensare che il Thrain che abbiamo visto attaccare Gandalf nel trailer (con Glamdring, quindi 90 anni dopo la sua morte) sia stato “posseduto” da Sauron, e che il Negromante tenti di uccidere Gandalf con il corpo di Thrain. Comunque non vedo perchè sarebbe banale lasciare il Drago in quel momento. Ps: Secondo voi i Colli Ferrosi hanno una fattura simile ad Erebor? Ricordo un’immagine di Howe o di Lee che ritraeva le statue di Due Nani, non chinati come nella porta principale di Erebor, ma in piedi all’entrata di una porta: magari era proprio quella dei Colli Ferrosi.

  30. @Andrea90 sì concordo che Sauron possegga Thrain, se non ricordo se ne è stato parlato tempo fa proprio sulle funzioni del Negromante. Potrebbe riunirlo, ma guidarlo non credo visto che come sarà scacciato da DG andrà a Mordor a guidarlo penso sia più probabile il Re Stregone. I Colli Ferrossi li vedo come tanti piccoli Erebor uno a fianco all’ altro.

  31. La storia d’amora tra Kili e Tauriel è necessaria per commercio, ci sono dei Target (le ragazze, le coppiette, ecc) che hanno il loro peso nella vendita del Film. Lo stesso aspetto di Kili non è assolutamente da nano, un vero nano giovane è Fili (col nasone e lo sguardo meno da belloccio). Kili era messo lì per il pubblico femminile ed ora si completa costruendo qualcosa con l’elfa. Tolkien, nella sua infinita saggezza, non aveva limiti imposti da pubblico, target e produttori così è riuscito a costruire quell’architettura meravigliosa che è Arda. Il genio ha bisogno di spazio e non di intromissioni.
    Per fortuna Pj sà come render dolce la medicina.

  32. @Eva: quella foto presenta i ritratti di Belladonna Tuc e Bungo Baggins, rispettivamente madre e padre di Bilbo. Erano già stati realizzati per il film de “La Compagnia dell’Anello”, ove compaiono appesi alla parete sul caminetto. I soggetti utilizzati come ispirazione sono due persone reali, una coppia sposata: lei è Fran Walsh, lui è Peter Jackson.

    http://s9.postimg.org/6qzqk2nu7/portraits_Walsh_Jackson.jpg

  33. @Eva: quella foto presenta i ritratti di Belladonna Tuc e Bungo Baggins, rispettivamente madre e padre di Bilbo. Erano già stati realizzati per il film de “La Compagnia dell’Anello”, ove compaiono appesi alla parete sul caminetto. I soggetti utilizzati come ispirazione sono due persone reali, una coppia davvero sposata: lei è Fran Walsh, lui è Peter Jackson.

    http://s9.postimg.org/6qzqk2nu7/portraits_Walsh_Jackson.jpg

    Non dimentichiamo poi che questi retroscena sui genitori di Bilbo sono confermati anche nel commento audio di Philippa Boyens al film de “La Compagnia dell’Anello”.

  34. @Lord Holy:
    sì li ricordavo appesi sopra il camino, ma che i soggetti fossero Peter&Philippa non lo sapevo….ma resta il fatto che il ritratto di Bungo somiglia pure a Sean Astin. Bello e dolcissimo come “dettaglio”, una coppia nella coppia. Tutto ma veramente tutto in famiglia ;-)
    Grazie della specifica, così smetto di sognare.Purtroppo i commenti-audio non li ho mai ascoltati, ecco l’inghippo!!! Grazie ancora

  35. @Ovus:
    noooooooooooo!!! che topa!!! lapsus non errore!! Grazie :-)

  36. allora secondo me il drago muore nel finale del secondo nella battaglia di esgaroth e sauron viene scacciato da dol guldur sempre nel finale. la fine di azog più accreditata e che muoia nel secondo e poi suo figlio bolg comparirà in una scena iniziale del terzo dove sul monte gundabad si riunisce con sauron per pianificare l’attacco ad erebor

    cmq x nel 2 c’è troppa roba:beor,il bosco atro e i ragni,gli elfi,esgaroth,l’arrivo ad erebor,la conversazione con smaug + le robe aggiuntive di azog e dol guldur e il bianco consinglio poi la morte di smaug e varie guerre rischia che si troppo lungo e poi nel terzo nn c’è nnt.già nel primo c’è poco materiale:il film dura quasi 3 ore e si vede praticamente solo un’ora x la partenza un’altra x flashback e gli elfi e poi gollum fine del film poi nn parliamo del terzo che dovrebbe essere solo sulla guerra…io credo sarà cosi…cmq peter io credo in te

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.