Lo Hobbit: Andata e Ritorno rinviato al 17 dicembre 2014!

hobbit bilbo bannerino

La Warner Bros., la New Line Cinema e la MGM hanno annunciato oggi il rinvio della data di uscita di The Hobbit: There and Back Again, ovvero Lo Hobbit: Andata e Ritorno, terzo episodio della trilogia dello Hobbit. Inizialmente prevista per luglio 2014, la nuova data è stata fissata al 17 dicembre 2014.

Lo Hobbit: Andata e Ritorno si riposiziona quindi nel periodo delle vacanze di Natale, che ha permesso a Lo Hobbit: un Viaggio Inaspettato di incassare un miliardo di dollari (al momento è a 980 milioni, a breve sfonderà il tetto del miliardo) e alla trilogia del Signore degli Anelli di avere il successo che ha avuto. “Siamo eccitati all’idea di completare la Trilogia nello stesso modo in cui l’abbiamo iniziata,” afferma Dan Fellman della Warner, “come evento natalizio per gli amanti del cinema in tutto il mondo.” Aggiunge Kwan Vandenberg della New Line: “L’uscita natalizia del primo film ha fissato un precedente di successo per questa trilogia, e siamo felici di posizionare la conclusione nello stesso periodo dell’anno”.

Da notare il fatto che con sei mesi in più a disposizione, Peter Jackson e il suo team potranno dedicare più tempo alla post-produzione e a eventuali riprese aggiuntive.

Una postilla: quando a luglio del 2012 vi abbiamo riportato la notizia della divisione dello Hobbit in tre film, abbiamo più volte commentato che l’uscita a luglio del terzo film ci sembrava davvero strana, e che molto probabilmente la Warner avrebbe in seguito annunciato un rinvio dell’uscita del film a dicembre 2014. Ora possiamo dire “ve l’avevamo detto“…


31 pensieri riguardo “Lo Hobbit: Andata e Ritorno rinviato al 17 dicembre 2014!”

  1. Va be’ l’importante è vederlo, chi faga quel chi faga, a spetarem s’ot cat diga? L’importante è che sia fatto bene, posso aspettare.

  2. Mi dispiace dirlo ma aver diviso l’Hobbit in 3 pellicole, almeno finora, è stato uno sbaglio. Nel primo ci sono evidenti buchi di sceneggiatura e la storia appare tropp “diluita” con scene totalmente inventate che si notano e tanto e altre troppo rallentate. L’aspetto peggiore è aver diversificato i nani più nel make-up che nel carattere. In effetti sono solo 3 le scene veramente memorabili. Così, se nella trilogia del SDA si sono tagliate scene e personaggi chiave per non superare la durata di 3 ore, qui invece si eccede inventando persino un Bilbo bambino nella versione extended per spremere qualche mln in più. Spero veramente che il Silmarillion non sia mai trasposto.

  3. concordo con Eomer..anche perchè, da quel che ho capito, nel secondo ci sarà il confronto Smaug e praticamente è finita la storia!! nel terzo cosa ci sarà?!?!?! la divisione in due film, come era stato pensato inizialmente, era la scelta più giusta per farlo in stile SDA..

  4. SSIIII grande notizia!! Infatti la data di prima era davvero stupida, tutti in vacanza, il caldo ecc. Ooooh come sono contento!! :D

  5. Noooooooooooooooooo … cioè perlomeno lo potevano dire da subito :\
    Ci avevo creduto che bisognasse aspettare mezzo anno in meno per “Andata & Ritorno” mentre invece bisognerà aspettare comunque un’ulteriore anno
    Vabbè – perlomeno c’è “la Desolazione di Smaug” di mezzo che consola percui per il momento penserò solo a quella, insieme alla versione estesa del primo film ad ottobre e ai primi video/trailer nuovi tra poco :)
    Speriamo che, essendo stato questo primo capitolo x me un pò da ponte di lancio, Perfetto ma comunque un pò Commerciale e Fiabesco (anche forse dovuto agli aspetti DelToreschi e al tono leggero del libro) e quindi meno diretto/profondo ed a tratti inverosimile, si ritorni con i prossimi 2 capitoli all’aria cupa e soprattutto Epica e quindi ai Vecchi Albori Artistici che conferiva il suo Predecessore 10 anni fa :)

  6. dire che con la morte di smaug la storia finisce mi fa sorgere MOLTI dubbi sul fatto che la gente sappia la storia dello Hobbit.. a voglia, ancora ce ne sono di cose da raccontare. Io sono contento per lo spostamento, così riescono a fare meglio i collegamenti con SDA!

  7. Bene! Bene! l’uscita in piena estate non mi pareva una grande idea.
    Io penso che nel terzo film le cose da raccontare non mancheranno e saranno un bel collegamento con ISDA, tuttavia concordo con @ Giuliano
    su alcuni aspetti del primo film che non mi hanno entusiasmato.

  8. … e quindi anche agli aspetti Maestosi e Drammatici dove, quando si vedeva (tra i 1000 esempi) un Sauron o un Balrog oppure un Frodo salvato dalle aquile o che a Parthgalen si peroccupava delle sorti della terra di mezzo oppure la marcia degli Ent e dei Rohirrim o i discorsi di Sam, Gandalf nella Contea e tutto quanto il resto … tutto ciò ti manda e ti trasporta in tempi lontani, remoti e infiniti :)
    Mentre ora con i vari Troll, Re dei Goblin, ecc… mi piacciono molto ma trasmettono poco … come ad es. quando si vede la gente di Minas Tirith o di Rohan ti dà qualcosa di vero, storico e reale (anche se creato) mentre invece da quel poco che si vede della gente di Dale (anche se sono sempre persone) sembra qualcosa di artificoso/costruito e dai toni “frenetici” e quindi poco profondi
    Comunque (trasposizioni a parte) la storia in se è quella che è ed è perlomeno perfetta e speriamo (come detto) anche con tutti collegamenti al IsdA, i prologhi e le varianti, avendo anche ulteriormente questa posticipazione in più :)

  9. Elementare Watson!
    Non si poteva no prendere una decisione di questo tipo!
    Sarebbe stata un’eresia, per me!

  10. niente da dire a riguardo è la notizia meno importante di tutte quelle uscite finora

  11. @Gollum: beh, non direi che è la meno importante. metti che qualcuno rimane a luglio in italia per vedere lo hobbit e scopre che poteva andarsene in vacanza al mare e non stare a sciogliersi al caldo XD

    parlando del rinvio, in effetti era un po’ strano che non uscissero tutti nello stesso periodo!
    peccato solo che bisognerà aspettare un anno intero!

  12. francamente mi dissocio. E’ solo un’odiosa trovata commerciale per attirare più quattrini.
    Un miliardo ha fatto gola, magari con il secondo ne viene giù un altro, e forse il terzo ne avrebbe risentito…certo che ‘sta gente è proprio ingorda! per me il film a luglio ci stava, esitono i colossal estivi, sapete? mica la gente passa tutta l’estate in mare o in montagna! c’è benissimo tempo per andare al cinema, magari all’aperto. In questi anni c’è un sensibile aumento di gente che rimane in città (laureandi,anziani,lavoratori) e sarebbe stata comunque una proiezione fruttuosa e soprattutto un degno premio per chi è andato a vedere il primo capitolo anche più volte. Il fatto che slitti è sì favorevole ad una visione più ampia, nonchè ad un insieme coerente e ben strutturato (tutti i film a circa un anno di distanza dall’altro), ma sinceramente credo sia dettata solo dal dio denaro.

  13. E che devo dire, il film dalla parte del manico ce l’hanno loro!
    Onestamente, sei mesi di attesa me li risparmiavo volentieri, ma non vedo come cambiare le cose.

  14. Secondo me è anche una questione di tempistica, di solito si lascia un annetto in mezzo a film di una stessa serie, così si ha il tempo di racimolare il massimo guadagno possibile e poi dopo circa sei mesi per tutta la campagna pubblicitaria (foto, trailer e quant’altro) quindi in effetti l’uscita a dicembre mi sembra più logica in questo senso.

  15. mah io sono più contenta così, a luglio non sarei nemmeno stata a casa :)

  16. Me lo aspettavo anch’io, è anche più giusto, così il secondo film ha il tempo di incassare di più, e molto più tempo è dedicato all’uscita home video compresa l’edizione estesa del secondo film. E’ positivo anche il fatto che in questo modo Peter Jackson ha più tempo da dedicare alla post-produzione o per girare altre scene.
    Per quanto riguarda la narrazione di Un Viaggio Inaspettato, Peter Jackson & Co. hanno deciso di raccontare molto di più di quello che c’è scritto ne Lo Hobbit, utilizzando le famose Appendici de Il Signore degli Anelli e soffermandosi su piccoli particolari, come per esempio Elrond che descrive le spade. Scene che interrompono si la narrrazione del film, ma danno il tempo, secondo me, allo spettatore di entrare a poco a poco in questo mondo, di sentirsi avvolto dagli splendidi paesaggi e ogni dialogo serve per descrivere ogni aspetto, anche quelli apparentemente irrilevante, dell’amata Terra di Mezzo.
    Non potevo essere più felice quando ho saputo che i film sarebbero stati tre: il che significa grande narrazione e molta molta attenzione ai dettagli.
    Ne Il Signore degli Anelli Peter Jackson ha fatto molti più cambiamenti e condensazioni che non in questa trasposizione; ha inventato personaggi nuovi (Lurtz), dato spazio a personaggi solamente accennati nel romanzo (Arwen) ed eliminato altri personaggi (Bombadil e altri); ha cambiato anche il finale del film eppure lo spirito di Tolkien è rimasto intatto, saldo. E’ un maestro questo Peter Jackson, e con Un Viaggio Inaspettato (un inizio molto avventuroso che lascia con altissime aspettative per il secondo film) è riuscito a mantenersi fedele, coerente nella narrazione e a collegarsi al suo precedente lavoro. Un mondo così ben strutturato e descritto non lo si vede tutti i giorni.

  17. Sono d’accordo con quel che scrive Atanvar il 2/03/13 alle 10:59 !!
    E trovo moolto bella la notizia! Così c’è veramente più tempo per la post-produzione! nell’ultimo DVD de “il Ritorno del Re” c’è un capitolo dedicato all’ultima fase di lavorazione del film, prima della Prima a Wellinghton..Qualcuno l’ha guardato? Ricordate che stress per tutti quei collaboratori? Consegnarono la copia per la proiezione SOLO 2 giorni prima della Prima…Ma qualcuno si rende conto di quello che c’è “dietro” a film come questo? A me pare che alcuni commenti siano dettati dall’abitudine ai “prodotti preconfezionati” made in America..”cotto e mangiato”!!Peter Jackson sta TENTANDO di rieducare le masse al “buon prodotto”. E’ un’operazione nobilissima. E dai, nel frattempo che aspettiamo rilassiamoci con un buon libro di Tolkien e pensiamo che, da quando ci sono Peter e la Weta il Mondo del Cinema è più bello ;-)

  18. Se da una parte mi dispiace dover aspettare per vedere l’ultima parte, dall’altro lato son contenta. Parlando a livello di premi, se Lo Hobbit farà ciò che ha fatto la precedente Trilogia, il finale dovrebbe puntare a vincere parecchi oscar e l’uscita a pochi mesi di distanza avrebbe messo in concorrenza seconda e terza parte, in questo modo invece ognuna può concorrere separatamente.
    Credo che sia stato fatto anche un discorso del genere.

  19. …io continuo ad avere i miei dubbi sull’incetta di premi, perlomeno Oscar. Quelli dell’Academy (e mo’ la smetto di usare la maiuscola!!) sono degl’incompetenti!!!! Sono soltanto dei “portaborse” la vogliamo capire?E’ quest’anno che dovevano essere assegnati i 3 premi ai quali era candidato Lo Hobbit!!! E’ indiscutibile, anche solo per Gollum, così incredibilmente “vivo” e commovente. Invece l’Academy ha snobbato…che incompetenti!
    Sarebbe stupendo se venissero assegnati Oscar a Sir Ian McKellen e ad Andy Serkis. Speriamo almeno in questi.
    Ovviamente io parlo di “dubbi” senza aver visto gli altri 2 capitoli e le innovazioni relative ai VISUAL EFFECTS, che saranno sicuramente stupefacenti!! Mi auguro che chi, dell’ academy, visionerà l’Opera, sia questa volta abbastanza preparato in materia, in modo da dare il giusto riconoscimento al lavoro di tutti i Creativi coinvolti.
    E con questo chiudo, perché non voglio apparire polemica, è solo che ci sto male quando vedo che la gente sbagliata al posto giusto fa i danni che fanno quelli della giuria degli Oscar…

  20. Anche io non vedevo l’ora di vedere subito “Andata & Ritorno” dopo la “Desolazione di Smaug” a 7 mesi di distanza ma perlomeno si guarda all’aspetto positivo che avranno più tempo per preparare il gran finale con tutti i suoi collegamenti …
    Intanto poi oltre alla versione estesa di “un Viaggio Inaspettato” a ottobre, spero che tra non più di un mesetto si avranno i primi videoblog e foto della “Desolazione di Smaug”, anche se poi il suo Trailer mi sembra di aver capito che arrivi sempre verso l’estate

  21. “L’attesa del piacere è essa stessa il piacere.”… quindi qualche mese in più di piacere.
    Mi aspettavo questa notizia e, personalmente, ne sono contento.

  22. Non c’entra nulla ma… ho fatto un sogno orrendo: ho sognato la prima visione di Smaug, la figura era buona, ma quando ha aperto bocca… ODDIO!! aveva la voce di Francesco Pannofino e aveva l’accento russo! Da spararsi!

    Speriamo non sia un sogno premonitore, altrimenti… xP

  23. Ci hanno “ascoltati”! Penso sia meglio così… la Battaglia dei Cinque Eserciti più o meno nella stagione giusta, in relazione con la storia ;)

  24. Anche io avrei voluto vederlo a luglio, però pazienza non mi sembra una notizia così tragica.

  25. avrei voluto venire al cinema questa estate pero fate presto a mandarlo al cinema perché lo voglio vederlo mandatelo presto anche d’estate lo letto quello che avete detto e la verità mandatelo nel periodo estivo il 18 luglio 2014 la data e questa vi prego

  26. @antonio:
    i ragazzi di questo blog non c’entrano con la decisione di rimandare il terzo capitolo de Lo Hobbit al 14 dicembre 2014. Hanno deciso i produttori del film insieme al regista, per completare alla perfezione l’ultimo capitolo e non farlo “in fretta” anche perché adesso i film sono 3 e non 2. Pensa che questo genere di film è molto complicato e ci sono “in gioco” tante, troppe situazioni, economiche, tecniche, logistiche, temporali, professionisti(attori e maestranze), i fans, in primis la fedeltà al libro o perlomeno allo “spirito” del libro e lo “snodo cruciale” che ricollegherà Lo Hobbit a Il Signore Degli Anelli, per dar vita, finalmente, ad un film Unico, in 6 capitoli!!
    Insomma, Antonio, abbi pazienza come tutti noi e vedrai che sarai ricompensato, sarai felice di aver aspettato 5 mesi in più. Lo sai che ad aprile gli attori verranno nuovamente convocati per girare altre scene per il 3° capitolo? Non è una notizia strepitosa?
    Ciao

  27. @antonio:
    i ragazzi di questo blog non c’entrano con la decisione di rimandare il terzo capitolo de Lo Hobbit al 14 dicembre 2014. Hanno deciso i produttori del film insieme al regista, per completare alla perfezione l’ultimo capitolo e non farlo “in fretta” anche perché adesso i film sono 3 e non 2. Pensa che questo genere di film è molto complicato e ci sono “in gioco” tante, troppe situazioni, economiche, tecniche, logistiche, temporali, professionisti(attori e maestranze), i fans, in primis la fedeltà al libro o perlomeno allo “spirito” del libro e lo “snodo cruciale” che ricollegherà Lo Hobbit a Il Signore Degli Anelli, per dar vita, finalmente, ad un film Unico, in 6 capitoli!!
    Insomma, Antonio, abbi pazienza come tutti noi e vedrai che sarai ricompensato, sarai felice di aver aspettato 5 mesi in più. Lo sai che ad aprile gli attori verranno nuovamente convocati per girare altre scene per il 3° capitolo? Non è una notizia strepitosa?
    Ciao

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.