Lo Hobbit in testa in Italia e negli USA venerdì: sarà record?

incassi

Le fitte nevicate di ieri hanno rallentato la corsa dello Hobbit: un Viaggio Inaspettato in Italia (così come quella degli altri film in classifica). Il kolossal di Peter Jackson ha infatti raccolto altri 667mila euro, praticamente lo stesso del giorno precedente, con una media poco sopra i mille euro per sala e un totale in due giorni di 1.3 milioni di euro. Un buon risultato, ma l’impressione è che il film sia stato davvero frenato dal maltempo e che oggi e domani possa dare il meglio di sè.

Negli USA, il film si prepara a battere il record per il miglior esordio di dicembre. L’aggiornamento di questa mattina porta prima di tutto i dati definitivi delle anteprime di mezzanotte: 13 milioni di dollari in 3.100 cinema, inclusi 1.6 milioni nelle sale IMAX. Si tratta di un risultato molto buono per un film uscito a dicembre, superiore agli incassi di anteprime come quella di Avatar (che incassò 3.5 milioni) o Io Sono Leggenda (1.7 milioni).

Secondo le prime stime, il film – che rappresenta il lancio più ampio di sempre a Natale negli Stati Uniti, con 4.045 cinema – dovrebbe aver raccolto complessivamente 37 milioni di dollari venerdì, il che lo proietterebbe verso una novantina di milioni di dollari in tre giorni, battendo il record assoluto di dicembre sia per quanto riguarda il giorno di venerdì che il weekend d’esordio. Il risultato è nettamente superiore a quello dei tre film del Signore degli Anelli, ma un vero confronto si potrà fare lunedì con gli incassi definitivi e soprattutto il numero di biglietti staccati (va infatti tenuto conto del sovrapprezzo dato dal 3D e dall’inflazione).

Nel resto del mondo la pellicola ha raccolto 27.3 milioni di dollari in 42 paesi nei primi due giorni di sfruttamento, mentre i dati di venerdì non sono ancora disponibili. Secondo le proiezioni, però, il film potrebbe arrivare a 200 milioni di dollari in tutto il mondo entro la fine del weekend: vi terremo aggiornati…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.