Un piccolo Bilbo Baggins nello Hobbit: un Viaggio Inaspettato?

Ian Mckellen ha rivelato, in una recente intervista a Stuff.co.nz, di aver contribuito alla sceneggiatura dello Hobbit: un Viaggio Inaspettato suggerendo a Peter Jackson, Philippa Boyens e Fran Walsh di aggiungere un po’ di “storia” nel passato di Gandalf e Bilbo.

Per la precisione, si tratta di una scena dedicata al primo incontro dei due, nella quale Gandalf veniva presentato a un piccolo Bilbo e a sua madre Belladonna Tuc. La scena in questione è stata girata:

Vediamo Gandalf osservare questo piccolo ragazzino che ha gli occhi colmi di desiderio di avventura. Lo faccio giocare con un drago giocattolo che ho portato. Quando poi più avanti Gandalf si chiede “chi dovrei coinvolgere nella mia avventura? Oh, c’era quel ragazzino”, va a cercarlo a Hobbiville, ma ora è cresciuto ed è davvero sedentario, poco incline all’avventura. E rimane molto deluso. “Cosa ti è successo? Suvvia! Devi partire per una avventura, ti farà bene. Torna al tuo entusiasmo infantile!”

Non sappiamo se la scena è stata inserita nel final cut dello Hobbit: un Viaggio Inaspettato, lo scopriremo probabilmente tra poche ore…


8 pensieri riguardo “Un piccolo Bilbo Baggins nello Hobbit: un Viaggio Inaspettato?”

  1. Avevate postato questa notizia gia tempo fa…
    Ian, se non sbaglio, parlava di come lui conoscesse la madre di Bilbo e di come lo abbia visto crescere nel corso del tempo…

  2. (dovrei pensare prima di rispondere)
    Si ci sono anche nei libi ma o è un fatto raccontato da un personaggio (in questo caso dovrebbe essere Gandalf) e non molto approfondito, o non è proprio scritto nello hobbit ma negli appendici, oppure sono fatti che la narrazione sottintende.

  3. No, no, nei libri un accenno alla faccenda la si trova eccome! Altroché! Basta spulciare bene Racconti Incompiuti, fondamentale per racimolare informazioni aggiuntive sulla Cerca di Erebor (e non solo). Trovo fantastico questo inserimento nel film…

  4. Ecco la risposta a chi si chiedeva come può Lo Hobbit essere diviso in tre parti. PJ è secondo me un maestro nel “allungare il brodo” ma con intelligenza :)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.