Nuove foto di Radagast e Rhosgobel e la descrizione di Dol Guldur!

Prepariamoci psicologicamente perché nelle prossime settimane arriveranno un mucchio di foto e spoiler dai libri tie-in dello Hobbit – un Viaggio Inaspettato.

Iniziamo da un piccolo estratto della Guida Ufficiale del film scritta da Brian Sibley, nel quale viene descritto l’approccio di Alan Lee e John Howe nel progettare la fortezza di Dol Guldur:

Alan è molto compiaciuto del look che è emerso nel progettare Dol Guldur, un nome elfico che significa “collina della stregoneria”, se ne parla nello Hobbit e nelle appendici del Signore degli Anelli e sarà presente nel film: “inizialmente, nei primi disegni, era un luogo creato dai rovi, ma si è sviluppato in una struttura basata su forme triangolari. Mi piace molto utilizzare le geometrie, e la cosa buona dell’utilizzare i triangoli è che sono perfetti con la cinepresa, perché così è possibile mostrare il set con solo un paio di movimenti di macchina, si ottiene un’ottima resa da un edificio triangolare, perché così non si perdono dettagli negli angoli.
Ciascuno dei tre lati della corte ha tre nicchie – nove in totale – e abbiamo aggiunto portali che culminano con forme di diamante, una idea con cui avevo giocato nello sviluppare la sequenza dei Sentieri dei Morti del SdA ma che poi avevo abbandonato.”

Nessuna illustrazione, purtroppo, quindi la curiosità sale e sale e sale.

John Howe invece parla della città dei Goblin:

Uno dei set più soddisfacenti, per John, è stata la tana dei Goblin. “La città dei Goblin è sotterranea e, per i nani, è ricca di potenziali pericoli. Ma in realtà è un buco nella roccia, alla fine è qualcosa di estremamente noioso! Quindi ciò che abbiamo fatto è stato sollevare a mezz’aria tutto quanto. I goblin vivono in un mondo sospeso su un precipizio senza fine, su strutture traballanti costruite fissando tavole di legno sulle cavità…

…un luogo decisamente inquietante!

Passiamo ora alle immagini. Si tratta di scansioni tratte dal libro, che vi ricordiamo uscirà il 6 novembre in versione cartacea e l’8 in versione digitale:

 

 

Si tratta di:

  • Galadriel con il suo splendido abito ricco di cristalli Swarovski.
  • Una casa Hobbit
  • Festeggiamenti
  • Il set di Rhosgobel, ovviamente con Radagast
  • Un orco dall’aspetto simile a quelli del Signore degli Anelli
  • Aidan Turner nei panni di un elfo (è stato successivamente sostituito) mentre si allena con gli altri
  • E molto altro

Secondo quanto riferito sul forum di TheOneRing.net, i tre troll verranno doppiati (e interpretati in motion capture) da Mark Hadlow, William Kircher, Peter Hambleton.

Ecco le foto:

 


28 pensieri riguardo “Nuove foto di Radagast e Rhosgobel e la descrizione di Dol Guldur!”

  1. Radagast mi convince sempre di più!ma nella seconda foto con Rosghobel cos’ha nella punta del bastone(un qualcosa di blu)?

  2. Quante notizie in una volta sola! Rischio di fare indigestione!
    Molto fiabesca la casa di radagast, molto molto bella, non vedo l’ora di vederla nel film! Straordinari come al solito Elrond e Galadriel.
    E infine finalmente un orco ben fatto!

  3. Guardate che la punta blu sul bastone di Radagast è una specie di pietra del potere ed è presente anche sul bastone di Gandalf ne LCDA (è ciò che emette luce dal bastone a Moria).

  4. il bastone di Radagast, come avrete già notato, è molto simile a quello di gandalf il grigio nella “compagnia dell’anello”….soltanto che invece di una pietra bianca presenta uno zaffiro blu! se andate sul sito della weta noterete che il nuovo bastone di gandalf al suo interno presenta una specie di coroncina che ricorda molto quella del bastone di gandalf il bianco (piccoli dettagli che, secondo me, renderanno il film un vero successo). comunque il personaggio di Radagast mi convince sempre di più…a parte per gli quegli stravaganti stivali a punta! XD spero che Galadriel prenda parte alla battaglia a dol-guldur…anche perche di recente è stata rilasciata una foto di Elrond in armatura…e ciò mi fa ben sperare che sarà uno dei protagonisti nella battaglia contro il negromante!!

  5. Ragazzi ma non stiamo a giocare su questi particolari saranno insignificanti, non si noteranno e verranno dimenticati….ma piuttosto concentriamoci sul doppiaggio e sui cinema ( se così si possono chiamare ) che trasmetteranno lo hobbit in italia..e stiamo attenti anche al 13 dicembre che si avvicina sempre più………A PROPOSITO 45 GIORNI!!!!! NON VEDO L’ORA DI VEDERE SMAUG E DOL GULDUR E TUTTO QUANTO..SONO IMPAZIENTE!!!

  6. Sono molto contento di aver visto, finalmente, un orco in stile Isda… quelli visti nei trailer e le foto di Bolg non mi avevano convinto. Molto meglio così.

  7. Tutto molto bello ed affascinante…l’attesa e’veramente snervante ma credo che ne valga la pena e dopotutto alla fine saremo ricambiati con un altro capolavoro di P.J.come e’gia’successo con il signore degli anelli…l’unica cosa che a me non piace di RADAGAST e’il cappello…non so come mai ma ne avrei preferito uno alla GANDALF, magari leggermente più piccolo e (ovviamente) di colore diverso,proprio classico da stregone…=) -45!!!!!!!

  8. @ giorgio
    A me Bolg piace molto, curato nei minimi dettagli, però condivido con te il sollievo di vedere il buon vecchio orcho del SdA!!! L’idea che fossero tutti in digitale mi inquietava non poco!!
    Vai Peter -45!!!

  9. Piccolo appunto: se la scena con Gandalf alla festa riprende in qualche modo quella de “La Compagnia dell’Anello”, il bastone non dovrebbe essere diverso? (Ovviamente questa è comunque una sottigliezza inutile, però…).

    E poi: si sa niente di eventuali edizioni italiane dei libri tie-in? O perlomeno possiamo sperare di vederli nella versione originale in inglese sugli scaffali delle nostre librerie? Contate che io abito a Roma, ma ho i miei dubbi sul fatto di poterli trovare e sarebbe un po’ una scocciatura dover ricorrere ad Amazon!

  10. Galadriel ed Elrond sono semplicemente stupendi, quasi maestosi. Radagast mi convince un po’ meno…da uno degli Istari mi aspettavo un po’ più di regalità, o almeno non un barbone coperto di muschio. Mi affascina molto la sagoma di bastone nella foto in cui c’ è Turner che si allena, chissà come saranno le armi degli elfi. L’ orco mi piace moltissimo, e mi fa piacere che ci sia coerenza con quelli di ISdA. Tutto fa ben sperare…-45!

  11. Anche io non vedo l’ora di vedere la città dei Goblin e soprattutto Dol Guldur :)

  12. Tutto moooooolto interessante. Ma aspettate un attimo. Perché Gandalf balla ad una festa Hobbit? Possibile che faccia riferimento ai 111 anni di Bilbo? Non credo…

  13. Ma sbaglio o la barba di Radagast nelle due foto, sembra diversa??? Nella prima è spettinata e più corta, nella seconda è lunga e legata da un elastico..

  14. ma perchè mai ci sarebbe una festa ne lo Hobbit – Un Viaggio Inaspettato?
    Temo che sia quella della Compagnia, in modo da riallacciare…in tal caso hanno fatto il grossolano errore del bastone di Gandalf che cambia aspetto…

  15. Mmmmh sto letteralmente bruciando! Pero mi domando… Non ci stiamo spoilerizzando troppo il film? Cioé io sono uno spoileromane, ma cosi ci stiamo facendo male aggahahahaha

    Grazie per tutti gli spoiler, non vedo l ora di essere al cinema.

    E mi domando anche, tra quanto potremo ordinare i biglietti?

  16. magari è un flashback su Gandal nella Contea, no? quando torna dopo vent’anni, ci sarà un accenno a quello che faceva lì.. in fondo le feste di compleanno sono TANTE ,che so potrebbe essere quella del Vecchio Tuc. Sarebbe GENIALE!

  17. Finalmente riesco a scrivere qualcosa…

    Non sò gli altri utenti “storici” ma devo dire che io, da quando è cambiata l’interfaccia del sito, faccio sempre molta ma molta fatica a scrivere i commenti… molte volte non me lo lascia fare.

    Ora… Radagast nella prima foto è perfetto, secondo me…

    Però… ha un aspetto molto diverso dalle altre foto e dal video del promo, in cui è catturato con una luce calda…

    Quello che mi inquieta è che più di un utente, visto il video del promo, disse che il Radagast di P. Jackson era UGUALE a quello visto nel videogioco “la Guerra del Nord”…

    Ora, io Radagast me lo immaginavo leggermente diverse (dovrebbe sembrare più giovane di Gandalf, e non più vecchio, per cominciare…) ma comunque non mi lamento… se però si venisse a sapere che P.J. ha COPIATO addirittura UN VIDEOGIOCO… la mia opinione su di lui scenderebbe ai minimi storici!! :o

    Va bene l’aspetto trasandato, il cappellaccio da montanaro, ecc. ecc. … ma… è frutto della TUA fantasia o l’hai COPIATO da UN VIDEOGIOCO per ragazzini?? Dai… spero che gli utenti in questione si siano inventati tutto… (ma non ci credo molto)

    Poi… ma… sbaglio o la casa di Radagast è SU UN’ALBERO?? Questa sarebbe veramente UNA VACCATA INCREDIBILE, al cui confronto la slitta trainata da un tiro di CONIGLIETTI BIANCHI sembrerebbe la cosa più normalissima del mondo…

    Comunque grazie per gli aggironamenti!

    Aultima opinione personale: si vedono gli anni su Hugo Weaving, eh? ;)

  18. @saruman il bianco

    valuta te se radagast è simile a quello del videogioco….a mio avviso sono totalmente diversi…

  19. Nel complesso si somigliano molto, però Non credo assolutamente che PJ si sia riferito minimamente al gioco ma ovviamente agli scritti e ai disegni di Alan e John
    Poi sicuramente anche gli sviluppatori del gioco hanno preso riferimenti dai libri di Tolkien e, traendone spunto, hanno inventato una storia a modo loro
    Secondo me quindi non bisognerebbe giudicare la Guerra del Nord (come i guardiani della terra di mezzo o la conquista) dal punto di vista negativo perchè non presente nell’opera e nelle idee di Tolkien ma trattandolo come lavoro a se, che prende spunto per creare un’avventura sullo stesso piano e linea d’onda

  20. Poi Rhosgobel nel suo interno mi piace molto e, anche se non conosco la sua descrizione dalle appendici ecc, diciamo che precisamente quì non è sopra un albero ma con i tronchi ai lati ed è carina anche in esterno
    Secondo me invece i ghiri e la slitta sono una vaccata da CG ma magari PJ li avrà tirati sicuramente fuori da una loro citazione negli scritti, un pò come x i pipstrelli nei 5 eserciti

  21. Grazie all’utente anonimo che ci ha linkato il filmato del videogioco…

    No, devo dire che i due Radagast, almeno dal punto di vista estetico, non si assomigliano per niente… quello del videogioco sembra Gandalf con addosso un vestito marrone, e stop… quello di P.J. mi sembra molto più “personalizzato”! :)

    Non ho niente contro “La Guerra del Nord”: credo anzi che tutto quello che viene dai fan di Tolkien, in qualsiasi forma (il gioco di ruolo de “Il Signore delgi Anelli” risale, credo, agli anni ’70, e io stesso posssiedo un paio di “librigame”, comprati quando ero 12enne, ispirati al mondo della Terra di Mezzo… non c’è proprio niente di male!!) penso sia fatto bene, e serva a far conoscere di più e incuriosire le persone circa questo fantastico mondo che è la Terra di Mezzo. :)

    Il videogioco, da quello che ho potuto vedere, mescola scenari ispirati alla nostra amata Terra di Mezzo con atmosfere tipicamente “videogiochesche”… l’effetto finale è un po’ strano, a vedersi la prima volta, ma non sgradevole! :D

    Tutto sommato, avessi la Playstation 3, me lo comprerei! :)

    La mia sorpresa era per il fatto che P.J. attingesse da un videogioco per acquisire elementi per il suo film… ovviamente, un film ispirato da “Lo Hobbit” deve trarre ispirazione SOLO dalle “fonti primarie”, ovvero il romanzo di Tolkien “Lo Hobbit” in primis, e gli altri scritti del Professore in secundis… essendo il film stesso, come i videogiochi, i giochi di ruolo, i librigame, ecc. ecc. un qualcosa che “nasce” dagli scritti ORIGINALI di Tolkien, o, meglio, dal VERO UNIVERSO della Terra di Mezzo.

  22. L’unica cosa che mi dà da pensare è che uno dei 5 Istari non può venire preso di sorpresa così facilmente… ma vabbè, è un videogioco! :)

    E avete notato la citazione del romanzo “Il Signore degli Anelli” quando l’emissario di Mordor conversa con il Drago? :) Bene bene… Saruman the White approved those lines!! :)

    @Giuliano no, negli scritti di Tolkien non ci citano conigli, tassi, lontre o altro come “animali da traino” della slitta di Radagast…
    Tra l’altro, nelle UNICHE pagine de “Il Signore degli Anelli” ove compare Radagast (ti ricordo che il personaggio è solo CITATO nel romanzo “Lo Hobbit”, ma non compare mai) Tolkien ci dice che viaggiava, semplicemente, in groppa ad un cavallo… non ho studiato TUTTI gli scritti del Professore, ma direi che è sicuramente un’invenzione di Peter Jackson… poi vabbè, magari si vedrà solo in una scena… cavoli, mancano 43 giorni!! Non sto più nella pelle!! :)

  23. Si infatti – non credo miniamente che PJ si sia riferito al gioco e abbia attinto elementi da questo ma ovviamente agli scritti di Tolkien :)
    Per il resto anche non vedo l’ora di avere “la guerra del nord” x PC e stò aspettando che esca in edicola a poco prezzo, visto che è un anno che è uscito
    Anche x Radagast hai ragione (anche se nello Hobbit so che ovviamente non c’è e anche io non ho letto le Appendici) e me lo stavo chiedendo proprio l’altro giorno … ma non poteva soltanto solennemente andare a cavallo come Gandalf ? :\
    Avrei paura che abbiano voluto rendere questo film troppo leggero, dove spero invece che sia quasi del tutto epico, serio ed emozionante come IsdA (ci possono magari stare quei pochi elementi leggeri tipo i nostri conosciuti Merry,Pipino e un pò Gimli) … ma spero che le mie paure siano infondate :)
    – 41 :D

  24. @ Saruman il Bianco
    se è per questo, P.J. ha scopiazzato in maniera anche un po’ spudorata il film del 78 Il Signore degli Anelli di Ralph Bakshi

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.