Ian McKellen aggiorna il blog, parla del suo ritorno nello Hobbit

gandalf slide

Ian McKellen ha aggiornato il suo blog con due interventi, nei giorni scorsi, dedicati allo Hobbit.

Il primo è una vera e propria risposta a un articolo dell’Hollywood Reporter nel quale si parlava del fatto che McKellen stesse per rifiutare di tornare a vestire i panni di Gandalf:

DOMANDA: E’ vero che stavi per non accettare di lavorare al film?

 

Ora che sono ufficialmente tornato a vestire i panni di Gandalf, non riesco quasi a immaginare che avessi dei dubbi – ma ce ne sono stati! Ce ne sono con qualunque lavoro mi venga offerto. Nel prendere una decisione, scrivo giù i pro e i contro e guardo quale lista è più lunga. Ecco quella per Gandalf nello Hobbit:

 

PRO: Lavorare con Peter Jackson è stimolante e divertente, ridiamo molto e mi fa concentrare molto bene. Ammiro i suoi colleghi di altissimo livello come Andrew Lesnie (direttore della fotografia), John Howe e Alan Lee (designer della Terra-di-Mezzo) e molti altri che sono tornati per Lo Hobbit. La trilogia del SdA è diventato un classico cinematografico e lo stesso potrebbe essere per Lo Hobbit. Adoro vivere in Nuova Zelanda ed esplorarla.

 

CONTRO: Un impegno di due anni per Lo Hobbit mi terrebbe lontano da altri lavori e da Londra, ovvero da casa e amici. Mi piacciono le sfide nuove e ho già interpretato Gandalf una volta.

 

La prima volta che Peter mi disse che avrebbe lavorato allo Hobbit, ho cancellato tutto e ho aspettato la telefonata. E’ stata lunga, perché Peter scelse di coinvolgere Guillermo del Toro, con il quale avevo un ottimo rapporto: abbiamo fatto un paio di incontri e discusso il suo approccio. Poi Peter è tornato, ci sono stati altri rinvii, si è ammalato e ci sono stati problemi con l’unione degli attori neozelandesi. Iniziai a pensare che Lo Hobbit fosse sfortunato – un altro contro.

 

Ma ho preso la decisione giusta grazie al consiglio di un amico: “Ian, tutti quei fan del Signore degli Anelli non capiranno o vorranno capire i tuoi dubbi. Vogliono semplicemente rivedere Gandalf.” E così ho capito ciò che sapevo da sempre, che non riuscivo a pensare a un altro attore che potesse indossare cappello a punta e abiti grigi.

 

E così ho deciso, grazie al cielo!

Il secondo intervento è invece dedicato al 3D:

DOMANDA: Come è stato girare in 3D?

 

Fortunatamente è stato come girare normalmente, a parte il fatto che la cinepresa aveva due obiettivi e sembrava una bestia feroce. Gli attori sono stati avvertiti del fatto che i vetri specchiati che coprivano gli obiettivi erano molto costosi, quindi dovevo fare attenzione a maneggiare il bastone di Gandalf. Fortunatamente non ci sono stati danni.

 

L’altra innovazione dei 48 fotogrammi al secondo eccita i tecnocrati. Inclusi Peter Jackson e James Cameron, che userà questa tecnica per i sequel di Avatar, che verranno girato presto a Wellington. Il 48fps è stato mostrato finora in una sola preview di dieci minuti, e ha diviso la critica, inclusi alcuni executive della Warner Bros. Alcuni sostengono che l’effetto sia troppo realistico, altri esercenti hanno deciso di proiettare il film in questo formato.

Dopo un fallito tentativo di scaricare da youtube un esempio del nuovo look, sono tornato ai videoblog di Peter Jackson. Nel quarto viene spiegato in maniera comprensibile di cosa si tratta. Ma come dice Peter, se volete vedere questa tecnica in azione dovete aspettare dicembre. Non manca molto, io sono pronto.

 

Per accontentare tutti, potrete vederlo in 2D e 3D, a 48 fps e a 24fps. Ma ecco una riflessione: come per Il Signore degli Anelli, molti vedranno il film a casa sullo schermo della tv. Ebbene, io ho installato uno schermo 3D in alta definizione e così sono pronto a vederlo anche lì!

 

15 pensieri riguardo “Ian McKellen aggiorna il blog, parla del suo ritorno nello Hobbit”

  1. Un grande :D Sarebbe stato scioccante non vederlo nei panni di Gandalf (già noi italiani avremo il cambio di doppiatore…sarebbe stato troppo)

  2. Grazie a Dio ha accettato di reinterpretare Gandalf, ora noi fans italiani dobbiamo solo preoccuparci del nuovo doppiatore(come sappiamo non ci sarà il compianto e amatissimo Gianni Musy)!

  3. la cinepresa 3D sembrava una bestia feroce! ahahahah! Grandissimo McKellen!

  4. McKellen è un genio, non sarebbe stato il vero “Lo Hobbit” senza il vero Gandalf. Ho però una domanda: visto che il film è stato girato in 48fps, pensate che questa cosa influirà sulla versione in dvd/blu-ray?

  5. No perchè quando uscirà in dvd e blu ray sarà rimasterizzato ovvero trasformato dai filmmaker in 24 fps

  6. scusate se mi intrometto…ma per i piu curiosi voglio segnalare le pagine fb “bilbo le hobbit” e “theonering.net”…troverete le nuove foto di radagast, rosghobel e molto altro…

  7. Benedetto l’amico che lo ha consigliato bene sciogliendo gli ultimi dubbi

  8. se fosse luigi la monica sarebbe davvero ottimo! non l’avevo mai sentito prima, e la sua voce potrebbe essere ottima x gandalf!

  9. No, secondo me La Monica Non è adatto assolutamente x Gandalf anche perchè non ha un voce profonda ma aperta … spero non sia neanche lui, cosi come x Foschi

  10. Tra i PRO ci metterei anche che il personaggio di Gandalf ne Lo Hobbit in effetti è l’unico della passata trilogia che abbia un ruolo di primissimo piano.

  11. e già perchè Frodo (anche se c’è) è sostituito da Bilbo e Aragorn quì da Thorin :)
    Comunque x Gandalf ripeto x la 1000sima volta Biondi, Pagliai o Carpentieri … o magari qualcuno di più bravo che non è stato elencato e nominato in tutti i post precedenti
    Spero che almeno x l’8/11 si sappia su radio Brea o in quei giorni sul nostro sito :)

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.