Comic-Con 2012: il nostro commento sulle scene dello Hobbit

Come sapete sabato noi di HobbitFilm abbiamo seguito in diretta live blogging direttamente dalla Sala H del centro congressi di San Diego il panel dello Hobbit al Comic-Con. Vi abbiamo proposto la descrizione dettagliata delle scene mostrate, e ora tocca a un piccolo commento.

Iniziamo da un commento scritto, seguito da un video nel quale il sottoscritto (che nel video, a sinistra con un cappellino gufesco) e Daniele Massironi del sito ScreenWeek.it parliamo nel dettaglio dei film mostrati sabato, incluso appunto Lo Hobbit.

Allora, iniziamo col dire che non è stata la prima volta che ho visto dal vivo Peter Jackson (qualche anno fa l’ho incontrato per l’uscita di Amabili Resti in Italia), e qualche ora dopo l’ho avuto ancor più vicino durante la conferenza stampa, ma l’emozione di  vederlo salire sul palco, sentire 6500 persone urlare “ciao dal Comic-Con!”, acclamare Philippa Boyens e il cast… è stata unica. Ho registrato questo video, che ho già segnalato in un articolo precedente:

 

Per quanto riguarda quello che è stato mostrato, prima di tutto posso dirvi che non vedo l’ora che esca il prossimo videoblog. Lo abbiamo visto quasi per intero: manca un pezzo che Jackson ha registrato direttamente al Comic-Con (inclusa la parte in cui urliamo “Ciao dal Comic-Con!”, la mia voce sarà nel prossimo videoblog!). Il videoblog è incentrato sugli ultimi giorni delle riprese, e vi assicuro che è davvero pieno zeppo di immagini inedite, in particolare vediamo i set di Pontelagolungo e una prima occhiata al tesoro di Smaug!

I 12 minuti di scene tratte dai due film, poi, sono stati veramente fantastici. Il discorso dei nani e di Gandalf a casa Baggins sembra tratto da una di quelle illustrazioni di John Howe, forse è un po’ meno cupo di quanto mi immaginassi (ma è solo una parte). C’è parecchio umorismo quando si tratta di convincere Bilbo a partecipare alla Cerca, e questo secondo me va bene: Martin Freeman è perfetto per la parte e riesce a far sorridere senza esagerare e diventare una macchietta. Il fatto che Gandalf “faccia la voce grossa” come nella Compagnia dell’Anello, invece, non mi è piaciuto molto: è un riferimento troppo diretto alla trilogia, e non vorrei che nel film ci fossero troppe strizzatine d’occhio e ridondanze per gli spettatori che hanno bisogno di “sentirsi a casa”.

La scena degli indovinelli nell’oscurità è qualcosa di fantastico. Freeman recita alla perfezione, e Gollum è davvero incredibile: Andy Serkis si percepisce sotto ogni muscolo mosso dalla creatura, e anche lui regala una grande interpretazione. Jackson è riuscito a rendere la situazione inquietante e surreale allo stesso tempo (dopotutto Bilbo incontra un mostriciattolo schizofrenico che inizia a fare indovinelli!).

Per quanto riguarda Radagast, confermo che lo stregone sembra un po’ strano e simpatico allo stesso tempo. Ho l’impressione che Jackson abbia un po’ romanzato su questa figura, ma nelle scene mostrate non si vedeva abbastanza per dare un giudizio completo. Le scene a Dol Guldur, invece, sono puro Peter Jackson, con Gandalf che corre in questo labirinto oscuro di corridoi: ricorda vagamente le scene nella tana di Shelob. Il discorso tra Galadriel e Gandalf non ha nulla di romantico come invece alcuni temevano dalle inquadrature presenti nel trailer, semmai lascia emergere una profonda amicizia che lega queste due figure.

Quello che mi è piaciuto di più in assoluto, comunque, sono le scene di battaglia a Pontelagolungo e il Sindaco (Stephen Fry) che ammira il tesoro nascosto sotto il pavimento della sua casa. La città sembra una sorta di venezia fatta di legno, con canali e ponti, e durante la battaglia tutto va a fuoco: davvero incredibile. Purtroppo non si è visto nulla di Smaug, e nulla si vedrà (suppongo) prima dell’inizio della campagna promozionale del secondo film.

Qui sotto trovate il mio videocommento!

 


27 commenti su “Comic-Con 2012: il nostro commento sulle scene dello Hobbit

  1. Non vedo l’ora di vedere il videoblog! sperando che ci sia anche qualche spezzone tratto dai quei 12 minuti che Iluvatar soltanto sa quanto vi invidio.

  2. Andrea, il tuo cappello è fantastico! XD
    Grazie per il commento, comunque senza vedere non so farmi un’idea precisa, anche perché le impressioni sono un qualcosa di molto personale. Diciamo che il linea generale sono convinta che sarà un gran bel film e che, come già immaginavo, non mi deluderà. La cosa principale è sentire lo spirito tolkeniano e in questo, nonostante la personalizzazione del film (ovviamente inevitabile, anzi doverosa), PJ è davvero bravo.

  3. Complimenti Andrea per l’esauriente descrizione.
    Ti faccio alcune domande:
    1- I nani, a casa Baggins, sono dotati di cappucci di diverso colore come descritto nel libro?
    2- I nomi dei nani Bifur, Bofur e Bombur come venivano pronuciati? Come nel trailer in inglese Bifùr, Bofùr e Bombùr (come secondo me sarebbe giusto), oppure come risulta nel trailer italiano Bìfur, Bòfur e Bòmbur, cosa che a personalmente non piace?
    3- In che senso Radagast è un pò strano e un pò simpatico?
    4-Preferivi Freeman o Holm nel ruolo di Bilbo? Io ammetto di essere prevenuto…
    Ti ringrazio, ciao

  4. grazie ragazzi vi ho seguito live nel blog del panel
    e ora mi avete fatto entrare nella sala H che emozione deve
    essere stata… siete forti continuate così anche per noi!

  5. Molto interessante…mi affascina molto l’ idea di vedere Dol Guldur, ma soprattutto il discorso tra Gandalf e Galadriel. Grazie ancora per il vostro impegno e per il tempo dedicato a questo fantastico sito :)

  6. siete dei folli! grazie ragazzi per aver coniviso con noi la vostra esperienza

  7. Io invece penso che non sia un problema che Gandalf faccia la voce grossa e, diciamo, la stessa “impressione” sui Nani come fa con Bilbo nella Compagnia…Egli è fatto così, è il suo modo di fare, così come ognuno di noi ha il proprio carattere, questo è il suo :)

  8. Nel racconto non mi sembra di ricordare che Gandalf alzi la voce con Bilbo, piuttosto è quasi ignorato , lui è indaffarato a portare pietanze agli ospiti inattesi mentre questi si lasciano andare ai ricordi, ma Bilbo viene tenuto poco in considerazione ovvero la considerazione che si può riservare ad uno “scassinatore”…..

  9. Proprio non capisco perchè i giganti di pietra (che dovrebbero essere neutrali) debbono apparire nella Battaglia dei Cinque Eserciti.
    Ho proprio paura che P.J. ci riservi qualche brutto tiro, del tipo Legolas e l’ulifante o Legolas al fosso di Helm…
    Basta che Bain si metta ad ammazzare orchetti e che appaiano dei troll di caverna e avremo ottenuto una mera imitazione del ISDA…
    Ci manca solo i troll che si buttano a riccio e siamo a posto >:(

  10. “2- I nomi dei nani Bifur, Bofur e Bombur come venivano pronuciati? Come nel trailer in inglese Bifùr, Bofùr e Bombùr (come secondo me sarebbe giusto), oppure come risulta nel trailer italiano Bìfur, Bòfur e Bòmbur, cosa che a personalmente non piace?”

    2- I nomi in inglese sono pronunciati bìfur bòfur bòmbur, come in italiano, che è la pronuncia corretta come li pronunciava tolkien all’epoca

  11. Ma se nella Battaglia dei Cinque Eserciti ci sono più di cinque eserciti, si può ancora chiamare Battaglia dei Cinque Eserciti o è tecnicamente sbagliato. lol

  12. Chi, io? Dipende dal mio umore.

    Ma poi cosa c’entra, era una domanda valida, lol.

  13. nel libro Gandalf “alza la voce” con i nani e non con Bilbo perché questi iniziano a dubitare delle incredibili qualità scassinatorie del mezzotappo

    cmq non vedo l’oraaa di vedere il primo film, tra 147 giorni . secondo me però c’è il rischio che mi esalto a tal punto che appena parte il film svengo e mi risveglio alla fine
    aiuto!

  14. Sapete che mi avete dato una grande notizia?? :)

    Io ho SEMPRE pronunciato Bìfur, Bòfur e Bòmbur così… perchè mi veniva naturale!
    Ma non sapevo che anche TOLKIEN in persona li pronunciasse così!! :D Ora posso morire felice!! :)

  15. non voglio rovinarti la giornata saruman, ma mi sono sbagliato xD
    http://lostworldofennor.angelcities.com/Languages/Khuzdul/Kh-Pronunciation.htm
    nel linguaggio khuzdul le U sono pronunciate accentate =\
    quindi boh.. in inglese è giusto Bòfur poiché l’accento va sempre sulla prima sillaba, invece in khuzdul è diverso.. forse avevo sentito male nella registrazione di tolkien :V
    Devo andarmi a sentire la parte dello hobbit registrata da lui in persona

  16. Non ci sono registrazioni di alcun tipo di tolkien che pronuncia i nomi dei nani purtroppo, quindi tecnicamente la pronuncia esatta non la sapremo mai, l’unica cosa certa è che questo film è la prima volta in cui vengono nominati i nomi dei nani e che il tutto è supervisionato dalla tolkien enterprise e dai tolkien ancora in vita, quindi possiamo aspettarci una pronuncia accettata dall’associazione tolkeniana

  17. ma i nomi dei Nani nn sono in khuzdul, sono i nomi nelle lingue di altri popoli ki i Nani utilizzano per nn rivelare i propri, essendo loro gelosissimi del loro linguaggio.Quindi penso ke la pronuncia sia corretta come la diciamo noi ( Bìfur, Bòfur, Bòmbur) XD

  18. @Raffaele esatto, mi hai anticipato!!

    Quelli non sono i “veri” nomi dei Nani!! A proposito, sapete a quale etnia realmente esistente Tolkien si è ispirato per creare la sua personale “razza” di Nani??

    Comunque, ‘sto videoblog? Non era già quasi pronto?? :D

  19. @Gandalf’s son

    Gli americani pronunciano Ghendalf (sembra barese, scritto così! XD ) perchè sono dei gran ignoranti!! Il nome “Gandalf” compare in qualche saga nordica (credo in una delle Edda) e Tolkien se ne appropria… la pronuncia corretta è proprio Gandalf, così come la pronunciamo noi italiani! D’altra parte basta sentire i film in inglese per rendersene conto!

  20. Comunque se sentite Gandalf che pronuncia i nomi dei nani nel trailer in inglese, sono accentati sulla seconda sillaba: Bifùr, Bofùr, Bombùr.
    Nel trailer italiano invece sono sulla prima sillaba.

  21. Ehi! Per chi non lo sapesse sul sito ufficiale inglese de Lo Hobbit, appositamente modificato con lo sfondo di Gandalf il Grigio preso dal poster del comic – con 2012, è presente la sezione “Wallpaper Generator” col quale si possono creare sfondi per il pc, il telefono o il profilo sui social network.

    W The Hobbit!

  22. @ SARUMAN IL BIANCO
    I Nani di Tolkien sono ispirati alla mitologia norrena, ma il Khuzdul è basato sulle lingue semitiche.

  23. @ SARUMAN IL BIANCO

    Non è che gli americani siano ignoranti (anche se io lo sospetto da tempo)…é che per loro è estremamente innaturale pronunciare Gandalf con la “a”, non ci riescono; è come chiedere a un francese di pronunciare la “r” :) . è per questo che noi italiani siamo agevolati ad apprendere lingue come il Quenia o il Sindarin, perchè le lettere si pronunciano come si scrivono.