Svelata una trama romantica dello Hobbit?

Adattare Il Signore degli Anelli in un kolossal Hollywoodiano in tre parti ha comportato un approccio piuttosto creativo nei confronti del materiale originale scritto da J.R.R. Tolkien, in particolare per quanto riguarda la valorizzazione dei personaggi femminili (Galadriel, Eowyn ma soprattutto Arwen) e dell’aspetto romantico (la storia d’amore tra Aragorn e Arwen, e il triangolo con Eowyn).

Accadrà lo stesso anche con Lo Hobbit? Trattandosi di un romanzo con 15 protagonisti principali maschi (tredici nani, Bilbo e Gandalf), l’inserimento di un’elfa silvana di nome Tauriel interpretata da Evangeline Lilly ha subito dimostrato che l’approccio degli sceneggiatori Peter Jackson, Fran Walsh, Philippa Boyens e Guillermo del Toro sarà il medesimo. Oggi, grazie a un articolo comparso su Total Film che elenca i sei attori dell Hobbit che fanno parte della classifica estiva dei “100 attori del futuro”, apprendiamo un potenziale spoiler su una possibile sottotrama romantica.

Nel paragrafo dedicato ad Aidan Turner, ovvero il nano Kili, viene infatti riportato:

Il ruolo di Kili è stato esteso rispetto al romanzo: oltre a cacciare un tesoro, insegue anche l’elfa Tauriel. Ma starà puntando troppo in alto? “Penso sappia molto bene che non potrà mai accadere veramente qualcosa tra loro,” spiega Turner. “Lei è alta sei metri e lui sessanta centimetri!”

Umorismo di scala a parte, la cosa potrebbe destare non poche perplessità nei fan dello Hobbit, ma fortunatamente lo stesso paragrafo getta acqua sul fuoco citando Turner, che come abbiamo letto si affretta a spiegare la cosa è francamente impossibile. Mai dire mai, ma già nel Signore degli Anelli (libro e film) il nano Gimli veniva folgorato dalla bellezza e dal fascino di Galadriel, dopo una iniziale diffidenza, senza che ciò comportasse una storia d’amore: può darsi che accada qualcosa di simile nello Hobbit. Lo scopriremo probabilmente tra pochi mesi…

Fonte: TORN

18 pensieri su “Svelata una trama romantica dello Hobbit?

  1. mi sembrano notizie solo per il gusto di parlare del film, non credo si sia nessun tipo di fondamento. e poi nel signore degli anelli mica si sono inventati la storia d’amore di sana pianta, hanno semplicemente attinto molto dalle appendici e creato dialoghi che tutto sommato sono avvenuti…

  2. queste notizie sono pericolose fanno pensare male, ricordiamoci che si parla dello hobbit non di twilight…

  3. Oddio! Non trasformiamo Lo Hobbit in Twilight! A noi piace così, con 15 protagonisti maschi, perchè così è il libro!!! Che dite, si farà mai il Silmarillion a film??? *_*

  4. Per il Silmarillion ci vedo meglio una serie Tv come per Il Trono di Spade oppure una serie di film incentrati su qualche episodio (Beren, Hurin, Gondolin). Ma ci credo poco…

  5. Scusate, ma da quando gli elfi sono alti sei metri e i nani sessanta centimetri? Gli elfi sono alti, ok. Ma questa è un’esagerazione. Stesso dicasi per i nani. Mi pare di ricordare che fossero alti quanto gli hobbit (circa un metro e venti o giù di lì).

  6. Vi invito a pensare fuori dall’ambito “fiaba”, visto che i due film NON saranno l’adattamento cinematografico della fiaba Lo Hobbit, ma l’antefatto all’opera principale! E’ veramente così impensabile che i Nani, vedendo ballare tra mille luci i giovani e le giovani di Thranduil sotto le scure fronde, si meraviglino della bellezza delle danzatrici? O è il sottointeso più probabile : per Gimli smise di essere sottointeso, divenne reale superamento di ogni gemma lucente vista fino ad allora; se lo Hobbit fosse stato scritto nello stesso stile de Il Signore degli Anelli il Nano più giovane non si sarebbe commosso per una danzatrice Sindarin? Sono queste le domande giuste da farsi, da uomini maturi, non da fan ossessionati, visto che Tolkien non li ha mai amati. Tauriel avrebbe potuto esserci? Ovviamente sì. Avrebbe avuto peso se bella e guerriera? Ovviamente sì. E così via dicendo, nulla di tutto questo contrasta l’interpretazione corretta della narrativa Tolkieniana : chi crede che tutto si esaurisce nella contingenza unica e sola della trama si perde molto. La fiaba impone uno sguardo particolare, il Racconto Epico ne chiede un altro e il cinema fatto bene si adatta al suo oggetto, non estrapola le caratteristiche di un genere per attaccarle ad un altro. Mi aspetto molto da Tauriel, personalmente, sia come amante del bel cinema, sia soprattutto da amante di Tolkien : mi aspetto molto proprio perché amo Tolkien! PJ ha sempre fatto bene le cose, anche quando ha spedito Haldir al Trombatorrione, eresia delle eresie! Figuriamoci con uno scenario possibile cosa fa!

  7. Secondo me sarà messo in un contesto ironico…
    Cioè che Kili le proverà tutte per conquistarla (senza riuscirci) ;)

    Poi se si verifica altro non è che sia per me troppo grave, dopotutto da quanto visto dal trailer Kili è l’unico nano/non nano (sembra un incrocio fra un nano ed un umano)…

  8. @Nienna e @Claudio
    Il Silmarillion è un po’ troppo da rendere a film, magari a telefim si ma ci vorrebbe un cast talmente vasto che tutto il budget se ne andrebbe solo per quello. Una serie di film incentrati su certi episodi sarebbe bellissimo, soprattutto Beren: si potrebbe iniziare il film con Aragorn che canta la canzone e Frodo che gli chiede di Luthien e poi comincia questa specie di flashback :D

    @Roberto
    Secondo me sarà messo in un contesto, possiamo chamarlo, razzista, o cmq un pretesto per mettere in risalto l’odio razziale che c’è tra i Nani e gli Elfi. Perchè, a differenza di Kili, Gimli era l’unico Nano della Compagnia e anche se all’inizio provava vergogna nell’aver espresso i suoi sentimenti a Galadriel (mentre quest’ultima si apprestava a dar loro i suoi doni), quando ne ha parlato con Legolas ha trovato in lui un confidente amichevole, e la loro amicizia è pure aumentata. Invece Kili (immagino che la prima volta che Kili e Tauriel si incontreranno sarà durante la prigionia) se ne parlerà con qualcuno e Thorin arriva a sentirlo, o lo scopre, non chedo che ne sarà felice. E poi se ho capito bene Tauriel sarà presente anche durante la Battaglia dei Cinque Eserciti, e magari li avverrà qualcos’altro (magari Kili arriverà in suo soccorso mentre lei sarà circondata o qualcosa del genere).

  9. Quoto in toto Orobriel, complimenti per la lucidissima analisi. Personalmente, credo che se tale Tauriel avrà una storia con qualcuno, non si tratterà di Kili. E’ possibile, probabile e ci può stare una sorta di amore stilnovistico come nel caso di Gimli, ovviamente senza portare quest’elfa al livello di Galadriel, ma la cosa finisce qua. Non credo proprio che PJ si sognerebbe una storia tra un’elfa e un nano e le parole dell’attore lo dimostrano.
    Piccolo OT per il Silmarillion, io lo vedrei bene come una esalogia stile Star Wars.
    Sul forum Silmarillion Project, è riportata questa ipotetica suddivisione (non di mia invenzione) a mio avviso perfetta:
    The Fall of the Noldor
    Prologue: relevant world history
    Morgoth unchained
    Fëanor makes the Silmarils, argues with brothers
    Militarization of the Noldor
    Morgoth’s deal with Ungoliant
    Attack on the Two Trees
    Fëanor refuses to give up the Silmarils to the Valar
    Morgoth refuses to give up the Silmarils to Ungoliant
    Oath of Fëanor
    Kinslaying
    Doom of Mandos
    Of the Boats
    Dagor-nuin-giliath
    Fëanor’s death
    Dagor Aglareb
    Epilogue: political fallout in Beleriand, Thingol appears

    The Lay of Leithian
    Prologue: info on Men (Lúthien shown briefly as contrast)
    Beren’s initial adventures, Sauron introduced
    Meeting with Lúthien
    Meeting with Thingol
    Beren goes to Nargothrond, C&C given depth, Huan introduced
    Beren and Finrod + co. get captured
    Lúthien sees about it in Melian’s mirror
    Lúthien tries to escape, is imprisoned
    Beren and Finrod meet Sauron, introducing Thuringwethil
    Lúthien escapes, gets captured by C&C
    Beren and Finrod’s fellows get eaten one by one
    Lúthien liberated by Huan
    Finrod gives his life for Beren
    Huan and Lúthien defeat Sauron and rescue Beren
    Beren and Lúthien in disguise
    Introducing Draugluin
    Getting the Silmaril
    Back in Doriath
    Beren dies, followed by Lúthien
    Lúthien convinces Mandos to let them return to life
    Epilogue: Beren and Lúthien as mortals

    The Tale of Túrin
    Prologue: Young Húrin shows courage in Dagor Bracollach, visits Gondolin
    Húrin, now a family man. goes to war
    Nirnaeth Arnodiad
    Morwen and Túrin wait for Húrin to come back
    Morgoth’s curse
    Morwen sends Túrin to Doriath
    (all the familiar events)
    Epilogue: Húrin after his release, fall of Doriath

    The War of Wrath
    Prologue: short recap of the general situation
    Introducing Tuor
    Tuor meets Ulmo and goes to Gondolin
    Tuor in Gondolin, introducing everyone
    Tuor courts and eventually marries Idril; Maeglin jealous, cousinship not initially obvious to the viewer
    (Maeglin’s life story part 1 – Aredhel and Eöl mostly)
    Maeglin captured, turns traitor
    It’s somehow really creepy in Gondolin, viewer feels imprisoned
    (Maeglin’s life story part 2 – how he came to Gondolin)
    Attack on Gondolin
    Attack on the Havens
    Eärendil’s journey
    War of Wrath
    Epilogue: misc stuff, introducing Númenor

    Come sesto film poi ci starebbe penso tutta la parte della Seconda Era, con la caduta di Numenor fino alla fine di Sauron per mano di Elendil, Isildur e Gil-galad.

  10. Ma dai…. mi scappa da ridere…. e cos’è ? un brutto film hard ? … ma per favore!

  11. E adesso mi godo i fan die-hard di Jackson che cercano di giustificare l’ennesima porcheria.

    Sempre che sia vera, eh.

  12. @Orobriel: perchè dovremmo smettere di pensare a “Lo Hobbit” come se si trattasse di una fiaba?? “Lo Hobbit” è una fiaba… logico aspettarsi di vedere la resa cinemtografica di una fiaba, se si va a vedere questo film al cinema.

    In quanto, poi, al pensare come uomini maturi… non seguo molto il tuo ragionamento “Tauriel avrebbe potuto esserci? Ovviamente sì. Avrebbe avuto peso se bella e guerriera? Ovviamente sìTauriel avrebbe potuto esserci? Ovviamente sì. Avrebbe avuto peso se bella e guerriera? Ovviamente sì”… scusa, andando avanti di questo passo mettiamoci dentro anche la marmotta che fa la cioccolata, Adolf Hitler e una bella corsa in moto… cosa vuol dire con “avrebbe potuto esserci”?? Non stiamo parlando di un evento storico, di una storia… se una cosa, nella storia originale, non c’è, si tratta di un’aggiunta arbitraria del regista!! Sicuramente tra gli elfi di Thranduil ci saranno state anche le elfe, ma se Tolkien non ne parla, perchè aggiungerle??

    Il Professore ha sviscerato una bellissima storia d’amore nel Silmarillon… parlando di Beren e Luthien… sia ben chiaro che io non odio le storie d’amore a prescindere, non sono un nerd verginello 16enne… però… non mi piace molto la commistione di generi. Se vedo un film horror voglio vedere un horror, se vedo un film romantico voglio commuovermi fino alle lacrime, se vedo un film comico voglio ridere… ma, soprattutto, se vedo un film tratto da un libro (specialmente se un libro mi è MOLTO PIACIUTO) gradirei vedere un film IL QUANTO PIÙ POSSIBILE ATTINENTE AL LIBRO… odio i registi che “fanno i pazzeschi” inserendo a coppola di minchia TUTTO quello che passa loro per la testa, solo per “impressionare i fan con la sorpresa che non ti aspetti” o per “metterci del loro” nel film… detto questo, ovviamente queste cose non sono riferite a Peter Jackson, che ritengo un grandissimo regista.

    Semplicemente, avrebbe potuto rendere “Lo Hobbit” per quello che è: una fiaba per ragazzi delle scuole medie, non “il prequel” de “Il Signore degli Anelli”… tutto qui.

  13. Ecco, perchè questa notizia non mi sorprende per niente? Sapevo che avrebbero introdotto degli elementi esterni al romanzo, perchè l’hanno già fatto con il Signore degli Anelli, ma dentro di me speravo tanto che non si trattasse proprio di una storia d’amore. Per due semplici motivi: PrimoTolkien, come da lui spesso affermato, non apprezzava le storie amorose tant’è che in tutte le sue opere se ne contano si e no 3 o 4 (veramente approfondite e non menzionate, come ad esempio quella di Beren e Luthien); secondo, se fossi una regista e una vera amante di Tolkien come Jackson stesso sostiene di essere, mi verrebbe spontaneo mettere al primo posto il RISPETTO nei confronti dello scrittore e quindi l’attendibilità con il romanzo, ma capisco anche che quando ci sono di mezzo i soldi (e qui parliamo di TANTI soldi) queste priorità possano anche venire a meno. Ecco perchè dico che me lo aspettavo, anche se ripeto, dentro di me speravo tanto (forse ingenuamente) che Peter ci avrebbe stupiti con un prodotto non finalizzato al commercio di massa ma alla pura conoscienza di quella che è un’opera estremamente complessa e studiata nei minimi dettagli per anni da una mente geniale, di come non ne sono mai esistite.

  14. @orobriel, quoto tutto, ma proprio tutto, quello che hai detto…

    @Saruman il Bianco, non vedevo l’ora di leggere il tuo commento perchè immaginavo che la cosa non ti sarebbe piaciuta XD già ne abbiamo parlato in altri post, quindi non faccio altro che ripetermi: questo non è lo hobbit di tolkien, è l’ADATTAMENTO cinematografico dello hobbit, non è di tolkien, è di Jackson, e se lui se la sente di fare delle LIEVI aggiunte sarà poi il pubblico a stabilire se queste sono meritevoli di lode o no (è ovvio che se kili dovesse alla fine sposarsi con tauriel sarebbe una cosa al di fuori di qualunque logica, ma se semplicemente viene fatta intendere una sorta di infatuazione, beh, non credo che J. R. R. si rigirerà nella tomba) …concordo comunque con te nel dire che ora ne sta mettendo un pò troppe di lievi aggiunte, ma comunque ancora non me la sento di dire che ha stravolto la storia. Invece io avevo pensato che la tresca potesse essere fatta tra legolas e tauriel, però in effetti sarebbe comunque un pò tirata per i piedi come cosa…

  15. @Saruman

    La questione è molto semplice. La storia è una perché è la storia di tutti, non solo dei grandi o solo dei piccini, è la storia ed è decisiva della Storia, quella reale, quella viviamo noi. Non puoi far finta che Lo Hobbit non sia una storia che genera e sottostà alla grande storia che lo segue e che lo contiene.

    Seguimi : ha mai potuto rileggere Lo Hobbit senza tenere conto de Il Signore degli Anelli? No. Tolkien stesso si è impegnato affinché questo non fosse possibile, affinché la grande unità che il genio aveva carpito fosse “conditio sine qua non” per ogni lettore, per questo l’ha riedito con modifiche. Il che non significa che Lo Hobbit ha cessato di essere una fiaba, significa che la fiaba è il modo per dire ai bambini (o ai grandi che sorridono come bambini) che c’è una storia e che non finisce lì.
    La storia delle fiabe sul grande schermo finisce sempre su piani o infantili o troppo maturi perché i bambini le possano capire davvero. Che io sappia, nessuno è mai riuscito a rendere il film di una fiaba come se la nostra o il nostro papà ce la stesse leggendo, o come se noi stessimo ad ascoltare un cantore giramondo.
    Ma qui noi non possiamo proprio prendere il paraocchi per cavalli, fissarlo alla copertina del libro e andare in giro come non fosse mai esistito nulla che ha che fare con Lo Hobbit. C’è stato! Abbiamo letto le pagine della grande opera, abbiamo capito cosa cercava di fare Gandalf e i suoi sforzi con Galadriel ed Elrond, abbiamo capito la sofferenza del popolo dei Naugrim, abbiamo visto che Bilbo non potrà credere di passare i suoi giorni in tutta tranquillità nemmeno una volta tornato a casa. Noi tutto questo lo sappiamo e mentiremmo alla nostra gioia di amare Tolkien facendo finta di niente. Peter Jackson in questo è uno di noi! Il nostro sguardo deve essere tanto ampio quanto più Tolkien ce lo concede ed è innegabile che il più grande significato de Lo Hobbit stesso (e che non dipende solo dalla progettazione, ma da come la storia stessa vive) è ciò che accade ne Il Signore degli Anelli.
    E allora ecco che la fiaba letta la prima volta, per come l’avevamo capita, non è più sufficiente, Tolkien stesso ce lo suggerisce. Dobbiamo capirla diversamente. PJ ha scelto questa seconda comprensione, vedremo quanto della fiaba vera e propria ha dovuto sacrificare.

    Per tutto questo è giusto che Lo Hobbit sul grande schermo sia la prima parte de Il Libro Rosso, Andata e Ritorno. L’antefatto, un grandissimo antefatto, a Il Signore degli Anelli. Questo non vuol dire nemmeno che non sia Lo Hobbit di Tolkien e solo quello di Jackson [@gollum]. Sarà di entrambi se Jackson non tradirà Tolkien.
    Prima che parli propriamente di Tauriel, dico un’ultima cosa. Il racconto in sé, ogni racconto, non può descrivere ogni cosa di quello che succede, è ovvio. In compenso, un lettore attento può ben dire cosa ci sarebbe potuto essere ancora, fedelmente al racconto, oppure no. Ci sono degli spazi, alcuni lasciati volutamente da chi scrive, perfino, e che col loro vuoto apparente costituiscono parte della storia (non è il caso). Un ri-lettore attento de Lo Hobbit, uno che ha capito accompagnando Gimli che i Nani non sono tutto forgia, miniera, simpatia, orgoglio e canzoni, può ben chiedersi se non abbiamo avuto modo di appassionarsi di una grande bellezza femminile, e allora si parte a immaginare come [vedi sotto] se si pensa che sia una cosa utile al film.

    Su Tauriel nel merito :
    Dicevo però che invece questo personaggio non è solo possibile ma forse nell’economia (interna, non quella di ciò che ci sta attorno, non la commerciabilità, ma nell’economia dell’utile allo scopo cinematografico) del film è perfino necessario. Io non lo so, non so cosa Peter, Fran e Philippa abbiano in mente, ma se serve davvero un altro personaggio femminile oltre a Galadriel, se servono dei personaggi con delle fisionomie precise e riconoscibili anche alla corte di Thranduil, allora sì, ti dico, l’idea se non è ancora buona è senz’altro fertile nel non tradire Tolkien. Io ti dico che il suo sorriso mentre danza nella soffusa luce bianco-bluastra di una radura, di bianco vestita e con un diadema di fiori di bosco come ultima cosa che i Nani vedono prima del buio totale sarebbe una ripresa davvero bella se fatta con i sacri crismi. E così i Nani che rincorrono la luce, ma rincorrono quella beltà intravista di lei, che poi ritrovano rassicurandosi alla corte e solo perché bella … Mi entusiasma perché può valorizzare il Bosco Atro di Tolkien sul grande schermo, quello a cui tieni così tanto da esserne preoccupata. A titolo di esempio ovviamente, non sono in possesso di informazioni più di chiunque altro, come possibilità: secondo me è fertile questo personaggio, soprattutto perché il suo papà e PJ e le sue mamme sono quelle che sai, ma anche perché a me stesso vengono delle idee in merito della sua sceneggiatura che mi sembrano buone. Prova anche a tu a contestualizzarla nel film e vedrai che potresti goderne. E secondo me ne godrai ancora di più quando la vedrai. Ti auguro davvero di goderne.

  16. ragazzi, a mio parere vi state preoccupando troppo: se non sono notizie ufficiali io non credo a nulla. Solo la settimana scorsa hanno provato a farci passare legolas con i tacchi per tauriel….il film esce a dicembre ma i giornali non hanno molto di cui parlare, e le notizie nuove ci vengono direttamente fornite da PJ e membri dello staff. Devo inventarsi pur qualcosa: come minimo hanno saputo che kili dirà “oh ma che bell’elfa” ed ecco che a noi arriva la notizia di questo amore folle……

  17. Sono d’ accordissimo con “chiara”, … cosa non si farebbe per aumentare la tensione pre-film !
    E poi, che diamine ! … era capitato anche ad un elfo mio amico:
    si era innamorato di una donna dei Naugrim (sai: “donna barbuta …”); l’ unica difficoltà che avevano era che per baciarsi dovevano camminare sul fianco di una collina …

  18. Dovete ricordare 3 dialoghi per capire cosa lega tauriel al nano, due nel regno elfico e uno quando tauriel guari il nano.
    1) tauriel parlando con il nano nelle prigioni auspica un uscita dal regno elfico in tempi passati e c’è una pietra lunare di origine elfica nelle mani del nano che tauriel sembra riconoscere…..ricordo per chi non lo sapesse che il nano diceva che glie l’aveva donato la madre
    2) tauriel parlando con legolas dice che il nano è piu alto degli altri
    3)quando tauriel sta salvando la vita al nano il nano quasi sembra cge la ricordi e dice…” no non puoi essere lei “…….
    Altro che storia d’amore ….tauriel è la madre!!!!….e le sue espressioni di continua sorpresa lascia intendere che abbia riconosciuto il figlio. Quindi in conclusione tauriel ha avuto in passato una storia d’amore con un nano

Rispondi