Ecco il trailer italiano dello Hobbit: un Viaggio Inaspettato!

hobbit slide

Da ieri sera vi dicevamo che era in arrivo una bella sorpresa, ed eccola qui: il teaser trailer italiano ufficiale di Lo Hobbit: un Viaggio Inaspettato!

 

 

Per quanto riguarda il doppiaggio, al momento sappiamo solo che – come accade per tutti i trailer – si tratta di una versione non definitiva. Ovviamente c’è molta apprensione per quanto riguarda il doppiaggio di Gandalf, essendo venuto a mancare Gianni Musy qualche mese fa. Da quello che ci è stato riferito qualche giorno fa, il doppiatore del Bilbo anziano non è al momento disponibile, mentre è chiaro che Vairano ha doppiato Gollum.

[UPDATE 1] gli amici di Trailersland ci segnalano questa lista doppiatori, che ripetiamo non sono definitivi.

[UPDATE 2] Gli amici di Sentieri Tolkieniani ci segnalano il doppiatore di Thorin nel trailer.

  • Bilbo anziano (Ian Holm) – GIORGIO LOPEZ
  • Gandalf (Ian McKellen) – LUCIANO DE AMBROSIS
  • Bilbo giovane (Martin Freeman) – FABRIZIO VIDALE
  • Gollum – (Andy Serkis) – FRANCESCO VAIRANO
  • Thorin – (Richard Armitage) – ALESSANDRO BUDRONI

Fateci sapere cosa ne pensate (con moderazione!) nei commenti, e ricordate: il film uscirà a Natale anche in Italia!

174 pensieri riguardo “Ecco il trailer italiano dello Hobbit: un Viaggio Inaspettato!”

  1. Comunque se il doppiatore di Gandalf continua sulla linea di “è chiao” di 3.03 può benissimo rimanere anche nel film vero e proprio!

  2. Comunque se il doppiatore di Gandalf continua sulla linea di “è chiaro” di 3.03 può benissimo rimanere anche nel film vero e proprio!

  3. Pietro Biondi è assolutamente il più adatto a doppiare Gandalf!…comunque 103 commenti: è record?

    @: Dario: l’avevo notato anch’io, in effetti quando Gandlaf parla a Thorin dicendo “è chiaro” assomiglia incredibilmente a Gianni Musy…

  4. Wa allora non sono stata l’unica a notare questa cosa :D
    Beh, magari se continua sulla linea di “E’ chiaro” e ci lavora, può anche restare…
    Altrimenti se non va si potrebbe fare il passaggio Biondi=Gandalf e De Ambrosis=Radagast. In effetti Radagast è detto “il Bruno”, quindi una voce meno anziana del Grigio avrebbe pure senso…
    Per Bilbo, mi piace. Magari suona più giovanile però mi sembra adatta a un Hobbit.
    La voce di Thorin mi lascia un po’ perplessa. Sarò una voce fuori dal coro ma a me piace quando canta, un po’ meno quando recita perché mi sembra una voce troppo fresca, più da elfo che da nano, va’.
    Bilbo il vecchio credo tornerà il doppiatore della trilogia, che preferisco, anche se questo comunque non mi dispiace.
    Gollum sempre perfetto come voce anche se quell’inutile inglesismo Bagginses…Argh!

  5. Ricordo a Zerph che in realtà Gollum era un hobbit, quindi dovrebbe sapere cos’è un cognome… O capisce male quel che gli dice Bilbo, o hanno sbagliato a tradurre!

  6. quando thorin canta “in antri oscuri … e desolati” mi viene la pelle d’oca … è fantastico …
    sono d’accordo che thorin è meglio quando canta e non quando parla.
    La voce di jack black per bilbo mi piace sempre di più : “sono un baggins … di casa baggins!”

  7. quando thorin canta “in antri oscuri … e desolati” mi viene la pelle d’oca … è fantastico …
    sono d’accordo che thorin è meglio quando canta e non quando parla.
    La voce di jack black per bilbo mi piace sempre di più : “sono un baggins … di casa baggins!” …

  8. Non vedo l’ora di gustarmi il I° dei due eventi, però le voci di Bilbo e di Gandalf non mi piacciono moltissimo.

  9. Scusate, forse sembrerò un po’ controtendenza, ma…noi italiani ci ostiniamo a vedere i film doppiati. Se non l’avete fatto, provate a confrontare il doppiaggio del Signore degli Anelli con i dialoghi in lingua originale, e vedrete che è tutta un’altra cosa. Senza nulla togliere ai doppiatori, in questi film (più che in altri) il doppiaggio toglie tutta la magia all’interpretazione degli attori, specialmente dei grandi attori come Ian McKellen e la incredibile voce di Christopher Lee. In particolare, tutte le inflessioni e le sfumature dell’interpretazione di Gandalf si perdono completamente. Sembra un qualsiasi fantasy,i film sono doppiati in quell’ottica. Per cui, dopo il cinema guardate i DVD in lingua originale, e vedrete la differenza.

  10. @Zerph: “Bagginses” è il modo di rendere “Baggins” al plurale in inglese. Il fatto che l’abbiano lasciato invariato in italiano non è voluto, ma una svista in tutto e per tutto.
    Per ciò che riguarda il Bilbo anziano, sono SICURISSIMO che lo faranno doppiare a Vittorio Congia… ci metto la mano sul fuoco.
    Thorin, la voce italiana non mi ha deluso affatto, se resterà questa sarà comunque modulata e abbassata il giusto per renderla adatta all’audio finalizzato. Stesso dicasi per il Bilbo giovane.
    Capitolo Gandalf: ormai è certo che, a furor di popolo, Pietro Biondi sia considerato praticamente perfetto per il ruolo. Pare quasi uno scherzo del destino che si possa disporre già di un doppiatore con un timbro così simile a quello di Gianni Musy, ribadisco che con la giusta intonazione e le opportune ricalibrazioni svolte in post-produzione audio potrebbe essere resa prossima in maniera impressionante al Gandalf della trilogia. Non scegliere lui sarebbe quasi scandaloso, spero che Francesco Vairano passi da queste parti per prendere atto di ciò che i fan stanno esprimendo in questa sede. Altrimenti, solo Riccardo Garrone saprebbe essere all’altezza del ruolo. Tolti loro due, si brancola nel buio.
    Capitolo canzone: per motivi di coerenza non avrebbe senso lasciarla in inglese, e lo dico da anglofono e anglofilo. Nella trilogia solo l’elfico e il nanico venivano sottotitolati, e così come venivano tradotte le canzoni da taverna che cantavano Merry e Pipino, allo stesso modo dovrà esserlo il canto dei Nani, tutto qua. Sì, Armitage in originale dà il giusto tono ai versi, anche gli altri Nani che si uniscono in coro lo fanno alla grande, ma per avere un risultato perfetto anche in italiano basta fare qualche piccolo aggiustamento al lessico, con un occhio alla metrica, e gli accenti si incastrerebbero perfettamente in automatico rispettando perfino le rime e conservando ottima aderenza al testo tolkieniano italiano. Ecco come potrebbe essere resa (le parole si adatterebbero perfettamente alla musica, tra parentesi quadre ho messo invece il testo “originale” di Tolkien, ovvero in italiano):

    Lontan sui monti fumidi e gelati [identico al testo, non so perché l’abbiano storpiato così tanto nel video]
    In antri oscuri e desolati [questo verso va benissimo com’è nel video]
    I pin sui clivi eran ruggenti [originale dal libro: “I pini sulle alture eran ruggenti”]
    Alti gemean di notte i venti [nel libro: “Alti gemevan nella notte i venti”]
    Rosse le fiamme ovunque ardenti [nel libro: “Rosso era il fuoco e distruggeva tutto”]
    Gli alberi a fuoco lucean fulgenti [nel libro: “Gli alberi come torce eran splendenti”]

  11. Spero vivamente in un cambiamento nel doppiaggio di Gandalf pilastro del SIgnore degli anelli e dello Hobbit Certo la voce di Musy sarà insostituibile e teniamo cari i film in cui e presente la sua voce visto che ogni tanto masterzzano i film e non ci sono piu le vecchie voci vedi”IL PADRINO” hanno tolto la voce di amendola.
    PER Gandalf metterei la voce di “Riccardo Garrone” molto piu vecchia ma possente come lo era quella di Musy, nulla a togliere a LUCIANO DE AMBROSIS andrebbe meglio per Radagast molto piu giovane come voce.
    Scrivo questo perchè sono un’appassionato della trilogia e dei film e un film perde molto nel doppiaggio fatto male. Spero che questo arrivi a chi dovrà decidere per il doppiaggio e gli ricordo che questo sarà un film che rimarrà nella “Storia”

  12. Ho appen visto il trailer Italiano… O_O
    Non ho potuto fare a meno di notare la differenza tra quello inglese e quello italiano…
    Sono rimasto decisamente deluso, sembra tutto più piatto e privo di intensità!
    La MEDUSA deve darsi da fare perchè per ora il doppiaggio è inaccettabile a parte qualche piccolo “barlume di luce”. Perchè non chiamano Pietro Biondi?!
    Non voglio vedere Lo Hobbit con un Gandalf così!
    Comunque sono abbastanza daccordo con @Aurigon
    Ad ogni modo qusto Trailer non mi ha dato le sensazioni che speravo…
    @_@

  13. @ Aurigon: secondo me – a proposito della canzone – 4 rime di seguito identiche non sono l’ideale…

  14. Come avviene la scelta di un doppiatore? Non è possibile fare una petizione o qualcosa del genere? (parlo da ignorante in materia)
    La voce di Gandalf potrebbe anche andar bene, ma il modo in cui viene doppiato, per lo meno in questo trailer, è pessimo.

  15. Gente state calmi! Ancora il doppiaggio pare sia approssimativo. Sono sicura che rivedranno il tutto quando il gioco comincerà a farsi serio. Noi fan comunque dovremmo avere più voce in capitolo, dopotutto questi film sono indirizzati principalmente a noi… che non siamo pochi.
    Medusa hai recepito?

  16. Ke cattiveria mettere in circolazione già da ora il trailer….insomma…come si fà ad aspettare a Dicembre?!?!?! :-D
    Comunque sarà un bel film e anche fedele al libro credo,intanto ora che si vedono “i nani in azione” non sembrano poi così tanto ridicoli da quando furono mostrate le loro prime foto(e stra-criticate),non trovate?
    Saluti!

  17. @Nada:
    Non sarà la Medusa a distribuire i film in Italia, bensì la Warner Bros. Italia. La direzione del doppiaggio, ciò nonostante, dovrebbe nuovamente essere affidata a Francesco Vairano, lo stesso direttore della trilogia nonché voce di Andy Serkis/Gollum, e sarà pertanto lui a scegliere il team di doppiatori e ad assegnare i ruoli.
    E’ vero che questo doppiaggio non è definitivo, ma in occasione dei trailer di ISdA gli interpreti, benché usassero espressioni un po’ diverse dai dialoghi finali, sarebbero comunque stati mantenuti fino alla fine (ricordo Musy che offriva la voce narrante, ed al pari di lui anche Liv Tyler e Christopher Lee erano doppiati – nel trailer – da quelli che sarebbero poi stati i doppiatori definitivi). Questo mi fa un po’ temere che le designazioni siano già state grosso modo delineate, ed ignoro quanto Vairano possa discostarsene in seguito.

    @Gianluca:
    Per dar voce a tutti noi che vorremmo assegnare il personaggio di Gandalf a Pietro Biondi, si potrebbe organizzare una petizione online, mediante uno dei siti che offrono tale servizio (tipo petitiononline.com), indirizzarla a Francesco Vairano e/o alla Warner Bros. Italia, e poi pubblicizzarla su tutti i canali che ci vengono in mente, a partire da qui, passando da YouTube per finire coi maggiori social network.

    @Enrique:
    La versione cantata è abbastanza lenta da non rendere stridente l’utilizzo della stessa rima per due baciate di fila, ma il mio era un suggerimento buttato così, su due piedi. Gli ultimi due versi potrebbero anche essere resi diversamente, tipo:

    Rosso era il fuoco, ovunque ardeva [che è anche più fedele al libro]
    Gli alberi in fiamme lungi brillavan [OPPURE:]
    Al par di torce i rami splendevan [dal testo: “Gli alberi come torce eran splendenti”]

    Vittoria Alliata di Villafranca ha già dimostrato, con le sue traduzioni ormai canoniche per tutti i tolkieniani, che l’italiano è tranquillamente all’altezza dell’inglese quanto a resa espressiva (del resto, il pentametro giambico dei britannici è figlio dell’endecasillabo, che è tutto Made in Italy, e Tolkien lo sapeva benissimo), per non dire superiore, e rabbrividisco a leggere chi scrive che il canto di Thorin non dovrebbe essere tradotto.

  18. se nn ci sarà una voce molto simile a quella di gianni musy nn uscira un bel film x noi italiani ve lo garantisco

  19. Spero vivamente che il trailer verrà rivisto, o comunque cambiati i doppiatori, in quanto al di là della voce di Gandalf, in quanto dobbiamo ormai rassegnarci al fatto che non sarà più quella di musy, mi sono sembrate assolutamente poco espressive, non rendevsano bene come nel trailer in lingua originale. Bene solo la voce di bilbo, e la canzone non mi sembra malaccio.

  20. Ragazzi è una mia impressione o quando Gandalf parlando con Thorin si sente la “sua” voce? (Vd. min 1:34)

  21. quoto Manveru.
    Aldilà del capitolo scelta delle voci (avrei bisogno di sentire delle battute un po’ più lunghe per giudicare meglio) è proprio il fatto che tutto è piatto e privo di emozione. Penso che anche per questo le voci stridano così tanto, perchè non riescono a trasmettere l’emozione del personaggio in quel momento. Cmq per trattarsi di uno dei film più attesi del 2012 che porterà tanti bei soldini nelle casse della Warner, un doppiaggio fatto veramente male.

  22. spero davvero che x quanto riguarda Bilbo vecchio sia doppiato da Vittorio Congia perchè senza la sua voce Bilbo sembra un altro. mentre x gandalf credo che effettivamente Biondi sia più adatto anche se De Ambrosis non è proprio da scartare. certa è meglio dell’accoppiamento fatto per il doppiaggio di Bilbo giovane! bravissimo il doppiatore! ma credo che ci voglia altro e soprattutto di meno giovanile!

  23. @Zerph Bagginses è inglese…funziona solo in quella lingua. In italiano è Baggins sia singolare che plurale! Come “The Simpsons” ed “I Simpson”.

  24. Quando Gandalf al minuto 1:34 dice “E’ chiaro” è la voce di Gianni Musy, forse presa proprio da qualche battuta della trilogia. Vediamo se qualcuno salta fuori con la scena nella quale viene pronunciata. :)
    La voce di Bilbo giovane non mi dispiace affatto. Forse è opportuno ricordare a tutti che, in base ai libri, sia Bilbo che Frodo partono per le rispettive avventure alla medesima età, ovvero intorno alla cinquantina; quindi, se si è ritenuto plausibile dare al Frodo dei film la voce e le sembianze di Elijah Wood (all’epoca 19enne), allo stesso modo si può soprassiedere sul doppiatore di Martin Freeman tanto quanto lo si faccia per la scelta dello stesso per interpretare Bilbo.

    @Glorfindel84:
    Avevo già spiegato a Zerph che Bagginses è plurale, evitiamo le ridondanze. ;)

  25. Scusate ma se fosse plurale non dovrebbe dire “what are Bagginses???”… nel trailer invece dice “What is a Bagginses?”, io l’ho subito interpretato come se Gollum avesse solo capito male il nome…comunque posso sempre essere io in errore data la mia scarsa conoscenza dell’inglese…

  26. @Aurigon
    è una mia modestissima opinione ma ” è chiaro ” non è la voce di Musy …per me rimane quella di De Ambrosis……e ci tenevo a dire che sono d’accordo nell’organizzare una petizione online.

  27. Vedete? Non arrovellatevi, e guardate appena potete i film in lingua originale, come fanno all’estero. Se ci fosse la possibilità in qualche sala di poter vedere lo Hobbit in lingua originale sottotitolato, andrei senz’altro a vedere quello. Anche perchè gli attori non sono i doppiatori. Per cui, l’importante è la qualità dei film – già pare evidente infatti che il doppiaggio italiano sarà stile fumettone fantasy, quindi tanto vale (spero di non aver urtato qualche suscettibile). E poi, la voce di Ian McKellen è unica – e basta.

  28. @Aurigon
    come ho già detto in precedenza (al commento 54 circa) io sono costernato per la voce di Bilbo giovane…è verissimo il discorso sul confronto tra l’età di Frodo e quella di Bilbo giovane…peccato che per interpretare Frodo abbiano scelto un attore diciannovenne e la voce del doppiatore rispecchia la sua età, mentre per interpretare Bilbo giovane hanno scelto Martin Freeman che ha 40 anni (ma ne dimostra di più) e gli hanno dato la voce di un venticinquenne (perchè Vidale avrà pure 40 anni ma la sua voce è molto più giovane)

    P.S.comunque per quanto riguarda le tue conoscenze di metrica/poesia…tanto di cappello :-)

  29. il coro è la cosa venuta meglio, poi gandalf debbo dire che avendo sentito il trailer già una ventina di volte non mi dispiace …più lo sento più mi convinco che può andare bene…certo che biondi è il più adatto. Pecca: ci vorrebbe una pausa leggermente più lunga in gandalf quando dice ” no e se tornerai ( qui pausa leggermente più lunga ) non sarai più lo stesso !

  30. @gpf “gli attori non sono i doppiatori” …bè ci siamo affezionati a gandalf soprattutto per via di musy(almeno io,ma credo che molte persone la pensino così)

  31. @Aurigon
    Non sapevo che fosse la Warner ad occuparsi pure della distribuzione. Grazie x la dritta.
    Comunque, continuo a sperare che sul doppiaggio si ravvedano. Poi è normale, chiunque verrà scelto deluderà sempre qualcun altro… spero di non essere io. ^_^
    Ciao!

  32. facciamo questa petizione allora,per avere pietro biondi come doppiatore per gandalf!

  33. @Aurigon: grazie della risposta, ora cercherò, magari qualche petizione sarà già saltata fuori :)

  34. Ma ci sono dichiarazioni ufficiali del team di sviluppo se le canzoni nello hobbit, come nel Signore degli anelli, saranno in lingua propria della terra di mezzo (elfico, nanico ecc)? Il fatto di sentir cantare i nani in “comune” non mi ha molto colpito. Spero che sia perchè il buon Shore stia ancora componendo la colonna sonora, ma giusto per star tranquilli, esiste qualcosa che confermi questo mio parere?

  35. Scusate eh….siamo italiani e il film ce lo vediamo in italia.io davvero non capisco tutto questo vostro pessimismo e sinceramente rimango costernato quando alcuni di voi dicono di voler andare all’estero a vedere lo hobbit.francesco vairano è un professionista,fidiamoci di lui,io mi fido.è palese che il doppiaggio è stato fatto con mooolta fretta per “accontentare” noi fan e farci vedere ‘sto benedetto trailer il più presto possibile.non facciamo altro che dire che abbiamo i doppiatori più bravi del mondo,ma quando si tratta di criticare bastoniamo alla grande.poi ci domandiamo perchè l’italia fa schifo,cominciamo noi a fidarci di più.

  36. Scusate, non mi è chiaro il testo italiano…
    “il fuoco ardeva, fiamme ???”
    Grazie

  37. Dico anche io la mia: ma vi ricordate il doppiaggio del primo trailer italiano de “La Compagnia dell’Anello?”. A parte che i commenti dei puristi della versione in lingua originale si sprecavano (“Che orrore!”, “Inascoltabile!”, ecc…), un po’ perchè ce l’hanno a priori col concetto di doppiaggio, un po’ perchè dopo aver visto 3000 volte il trailer in lingua originale (come avevo fatto io eheheheh) si erano affezionati ai timbri degli attori, a parte questo, dicevo, alcuni doppiatori (Frodo su tutti) non era quello definitivo, le stesse traduzioni erano poi state cambiate successivamente e anche l’impegno dei doppiatori era assai meno intenso… insomma, quel che voglio dire è che sono già piuttosto soddisfatto del modo in cui hanno reso la canzone (che secondo me deve essere tradotta, e che NON deve essere troppo aulica, perchè sono nani e non elfi) sia come testo che come resa cantata, e che non mi preoccuperei troppo del resto. Confido che verrà fatto un buon lavoro, di qui ad un anno!
    A quelli a cui è venuta l’orticaria per la trilogia doppiata: piantiamola di dire che le interpretazioni degli attori si perdono nel doppiaggio. Coi doppiatori che abbiamo, molti ci guadagnano pure!!! E calibri come Ian McKellen di certo non ci perdono!

  38. Secondo me le questioni sono 2: il doppiaggio e le canzoni doppiate.
    Per il doppiaggio della trilogia non vedo come si possa dire che non sia semplicemente perfetto. Del resto l’Italia si può giustamente vantare di avere tra i migliori doppiatori al mondo.
    Per le canzoni resto della mia: non vado a sentenziare sui testi, ma sulla lingua che NON deve essere inglese come italiana, ma NANICA come in tutti i cori presenti nella OST della trilogia classica. Un esempio? Quando nella versione estesa Aragorn canta lo fa in lingua arcaica, non in comume e così deve essere, a mio modesto avviso, anche nello hobbit. Così confido nella penna del grande Shore in questo senso ^^

  39. Il trailer in italiano non piace neanche a me(ma come ripeto si sente che l’hanno doppiato di fretta)ma arrivare al punto di dire “me lo vado a vedere all’estero” o ”il doppiaggio sarà una delusione”…permettetemi di dirlo..è davvero un’esagerazione.per il doppiaggio di lotr è stato fatto un lavoro meraviglioso ed è soprattutto per merito dei nostri doppiatori che amiamo ogni singolo personaggio di lotr(senza togliere nulla agli attori,ian mckellen in primis che io stesso ammiro profondamente)…e come dice marco b. con i nostri doppiatori molti attori ci guadagnano pure.sono sicurissimo che vairano terrà conto delle opinioni di noi fan.

  40. @Sceiren:
    “Per le canzoni resto della mia: non vado a sentenziare sui testi, ma sulla lingua che NON deve essere inglese come italiana, ma NANICA come in tutti i cori presenti nella OST della trilogia classica. Un esempio? Quando nella versione estesa Aragorn canta lo fa in lingua arcaica, non in comume e così deve essere, a mio modesto avviso, anche nello hobbit. Così confido nella penna del grande Shore in questo senso”

    I canti di Aragorn (vedi anche la versione estesa della Compagnia, quando nelle Terre Selvagge canta la canzone di Beren e Luthien), e degli elfi di Lorien o che lasciano la Terra di Mezzo, sono spettacolari, e concordo che danno un tocco al film che lo distingue dai classici Fantasy… insieme a tutto il resto.
    Penso però che si vorrà tradurre in inglese (e poi in italiano) le parole della canzone dei nani perchè parla della Montagna Solitaria, della devastazione di Smaug, perciò serve a rendere il loro dramma di esuli, la tristezza per quanto hanno perduto. E’ anche da dire che ne Il Ritorno del Re, quando Pipino canta al cospetto di Denethor, la canzone è drammatica, e si sposa molto bene con la scena. Perciò, dato che dò per certo al 100% che NON sarà in nanico, confido che la rendano bene come hanno fatto nel trailer, senza farla troppo aulica e poetica, ma concreta e semplice (e non è una tragedia se non dice ESATTAMENTE quello che dice in inglese… se il concetto c’è, e il tono anche, che dica “Ruggenti pini” invece di “i pini eran ruggenti” o “ruggivan i pini” mi sembrano questioni di poco conto. Suvvia, non esageriamo con il “purismo” :-)

  41. @Aurigon Ho fatto una piccola ricerca e non risulta che Gandalf/Musy abbia mai pronunciato l’espressione “è chiaro” nell’arco dell’intera trilogia. A quanto pare sembra essere tutta farina del sacco del doppiatore del trailer.

  42. @Marco B.

    Concordo col tuo post. Il mio timore (che spero presto venga dissipato) è che lo Hobbit sia più… passatemi il termine… commerciale ed un chiaro punto che in quest’ottica viene affrontato è il testo delle canzoni.
    Speriamo bene ^^

  43. @Scerien

    Guarda, capisco bene la tua paura… a darmi tranquillità è il fatto che ci stanno lavorando gli stessi che han fatto la trilogia. Che sono dei fan sfegatati di Tolkien. Perciò credo che valutino con estrema attenzione ogni variazione dal testo. Certo, il primo dei due film avrà momenti meno epico-drammatici, ma penso cercheranno di discostarsi poco dall’atmosfera de ISDA. Sarebbe un disastro se si attenessero troppo letteralmente al libro, che per un buon 60% è più rivolta ad un pubblico di bambini…
    Comunque se vediamo la canzone originale (ma anche la traduzione), essa è chiaramente in tema, non è resa commerciale… poi è solo un frammento del film, quindi chissà che altro salterà fuori… speriamo di bello e non di deludente :-)

  44. @GPF:
    Non si può consigliare di andare a vedere Lo Hobbit in lingua originale a chiunque non sia MOLTO versato in inglese. Seguire dei film di questo genere con l’occhio rivolto in basso ai sottotitoli piuttosto che alla scena, e con l’audio di una lingua straniera che ti riempie le orecchie, praticamente dimezza la godibilità dello spettacolo. I doppiatori italiani sono i migliori del mondo, e dal momento che abbiamo questa fortuna sappiamola apprezzare e cogliere.

    @Gianluca:
    Ho già dato uno sguardo io stesso al sito che ho segnalato, non c’è alcuna petizione in materia (per ora).

    @Sceiren:
    Tu e chi come te ha dubbi in merito alle canzoni… forse non avete letto il libro, o anche solo quello che gli altri scrivono nei commenti. Il canto dei Nani è in italiano semplicemente perché è in italiano anche nel libro (così come è in inglese nella versione originale). Non c’è un solo canto o poesia in nanico né ne ISdA, né tantomeno ne Lo Hobbit. Tenete presente che Tolkien stesso era un integralista incallito delle traduzioni della sua opera, pretendeva che i traduttori si attenessero col massimo rigore alle sue indicazioni circa il modo di tradurre, e con Vittoria Alliata di Villafranca fu molto preciso sul fatto che nella versione italiana non dovesse esserci NEANCHE UNA PAROLA o espressione in inglese. Tutto doveva essere tradotto, anche i nomi propri di tipo “fantasy” (per questo nei testi italiani abbiamo Serracinta piuttosto che Bracegirdle, Sottocolle anziché Underhill, Scudodiquercia in luogo di Oakenshield). Perfino Baggins, secondo lui, andava reso come la Villafranca lo tradusse, cioè con “Sacconi”, e così lei fece; se non fosse che il successivo curatore dell’edizione italiana definitiva, Quirino Principe, si prese la responsabilità di contravvenire alle direttive del Professore (quando però questi era ormai venuto a mancare) e optò per lasciare alcuni nomi com’erano. Questa divagazione solamente per dirvi che qualsiasi traduzione, al di là di tutto, non fa che essere fedele allo spirito ed alla volontà di Tolkien.

    @Marco B.:
    Posto che sono d’accordo con quasi tutto ciò che hai detto, non è che i gli Elfi siano i soli eruditi e i Nani dei trogloditi, né Tolkien suggerisce quest’idea dalle poesie degli uni e degli altri, che anzi sono entrambe curate nella forma.

    @Sceiren:
    Dove sarebbe il nanico nelle musiche della trilogia? L’unica parte in nanico che io ricordi di tutti e tre i film è la battuta che Gimli rivolge ad Haldir poco dopo il loro arrivo a Lorien, nell’edizione estesa de La Compagnia dell’Anello. Ribadisco che per me il modo migliore di adattare il testo, in mancanza di validi motivi per fare altrimenti, sia quello di conformarvisi.

    Marco B., ripeto anche a te che il modo in cui tu e Sceiren parlate di traduzione italiana è del tutto fuori luogo. Né la troupe né i nostri doppiatori hanno preso alcuna iniziativa, si sono semplicemente attenuti a quanto è stato fatto col libro. Nell’edizione originale inglese il canto dei Nani è in inglese, nell’edizione italiana è in italiano, nell’adattamento cinematografico sarà nelle rispettive lingue. Tutto qua. ;)

  45. Di certo il doppiaggio del trailer risente ancora di una certa approssimazione che confido verrà eliminata in fase di doppiaggio definitivo, dato per assodato che per sostituire il compianto Musy l’impresa risulterà ardua.
    Per quanto riguarda il discorso delle canzoni in lingua nanica: a parte che in nessun testo di Tolkien, come già fatto notare, appaiono canzoni in lingua dei Nani, ma Tolkien stesso si premura ne ISdA di precisare che i nani fossero molto gelosi della propria lingua che non rivelavano praticamente a nessuno. Un modo come un altro per dire “abbiate pazienza, ma vi pare che inventare Quenya e Sindarin già di per sé sia un lavoro da nulla?”
    E comunque l’unica frase pronunciata in nanico sia ne ISdA che nello Hobbit, che io mi ricordi, è il grido di battaglia “Baruk Kazad, Kazad ai-menu” del buon Gimli.
    Detto questo, buona attesa a tutti!

  46. @Aurigon

    Prima di tutto: hai ragione, ho scritto malissimo (nella fretta non ho riletto)! Quando dico “…si vorrà tradurre in inglese…” in realtà intendevo “si vorrà LASCIARE” in inglese. So bene che questi canti sono TUTTI in lingua inglese rigorosamente tradotta in italiano!! E che le sole parti in nanico sono le scritte sulla mappa della Montagna Solitaria e sulla tomba di Balin. Quanto al fattore erudizione nani-elfi: non è che i nani sono degli zotici beoti, ma se ci pensi la loro stessa lingua, le loro voci, sono aspre, dure. Sono un popolo pratico, austero, e non hanno insita la raffinatezza nobile degli elfi. Questo non significa nè che sono stonati, nè che sono artisti mediocri: come scultori, fabbri e creatori di gioielli non sono di certo inferiori! Tuttavia laddove gli elfi farebbero canti tristi e dolci, quelli dei nani sarebbero cupi e fondi, mentre dove gli elfi canterebbero in modo leggiadro e soave, loro sarebbero più “compagneschi” e da taverna. Cose belle, trascinanti, ma in modo diverso da un canto elfico, molto diverso! Io sinceramente non ce li sento dire parole come “fumidi”, “clivi”, “gemean” o “lucean”. Ma son punti di vista, e di certo non griderei allo scandalo per una cosa del genere. Per me l’importante è la resa dell’atmosfera, il tono del film in generale, come funziona tutto l’insieme. Se avesse un che di commerciale sì che rimarrei deluso, ma sono certo non sarà così. Poi so che le differenze dal testo, o da come io posso essermi immaginato le scene nella mia mente, non storpieranno l’opera!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.