Lo Hobbit: un misterioso set in costruzione a Paradise

Costruzione sul set a wakatipu

 

Odt.co.nz ha pubblicato una misteriosa immagine scattata nella zona del Lago Wakatipu, in Nuova Zelanda.

Si tratta di un set cinematografico in via di allestimento in una remota valle: un edificio di tre piani con una piccola struttura costruiti in una proprietà privata nei pressi di Paradise, Glenorchy, a una settantina di chilometri da Queenstown, nell’Isola del Sud. Come ricorderete, una carovana di camion carichi di attrezzature e set cinematografici ha lasciato gli studi di Miramar a Wellington diretta a Queenstown, e questo set dovrebbe quindi far parte dei set in esterni dello Hobbit, anche perché secondo il sito la zona è la stessa per cui la casa di produzione 3 foot 7 ha chiesto i permessi per girare.

La zona di Queenstown era stata visitata da Peter Jackson per dei sopralluoghi alcuni mesi fa, e sembra che nel film raffigurerà il Bosco Atro e le praterie della Valle dell’Anduin. In molti ritengono che il set nella foto sia quello della casa di Beorn, ma ovviamente non possiamo ancora saperlo con certezza.

Nella zona al momento dovrebbero tenersi riprese di seconda unità affidate alla regia di Andy Serkis. L’attore e regista, riporta lo stesso sito in un altro articolo, si trova ora proprio nella zona di Queenstown. Vi terremo aggiornati…

 

25 pensieri riguardo “Lo Hobbit: un misterioso set in costruzione a Paradise”

  1. o mio dio! pensavo anche io a Beorn…Ma se fosse la casa di Radagast? infatti si trova sul limitare del Bosco Atro mentre quella di Beorn era in mezzo alla valle…

  2. O MIO DIO! Ho pensato potesse essere la casa di Tom Bombadil !
    Forse Peter vuole aggiungere, per ISDA, la scena di Tom che aveva tagliato.

  3. Una casa di tre piani? Non puo’ essere quella di Beorn, dalla descrizione che ne fa Tolkien, l’edificio è basso, ad un piano, di legno, il tetto ha nel centro una apertura per la fuoriuscita del fumo di un focolare piazzato al centro della casa. Mi immagino sia la descrizione di una casa tipo vichingo.

  4. Casa di Radagast o Beorn..o qualche side story che PJ sviluppera’??
    Spererei come avevo gia’ detto che sia la csa di Bombadil
    Se fosse come penso io, PJ e c. fanno le parti che ci sono nel libro e mai girate in film di LOTR e le inseriscono in una nuova versione ..soldi a palate con il minimo sforzo…

  5. Andrea,
    girare una scena inserita dopo il traghetto e prima dell arrivo aBrea in cui gli Hobbit ,intrappolati dal Sinuosalice vengono portati a casa da Tom il quale gli racconta eventi passati non e’ complesso..(la sequenza dei ricordi potrebbe essere un flashback di allacciamento allo Hobbit per esempio) anche la sequenza dei tumuli seguente non mi pare troppo dificile,girabile in interni e senza particolari effetti
    Inoltre LOTR aveva un girato mastodontico si parlava del rapporto di 150 volte cfr con un normale film (!!) quindi hanno una grandissima quantita’ di materiale tra cui attingere
    Ricordo che lo stesso Viggo giro’ alcune scene con i capelli corti a Imladris con Arwen (erano per una sequenza in cui erano giovani) e con sua madre…Anche la scena delle appendici in cui Viggo e gli Hobbit muoiono accompagnati da Legolas e Gimli era stata girata ma mai usata (i finali sono gia’ lunghetti) ed e’ stata usata solo la scena (tagliata) di Arwen nella profezia di Elrond Ma di tagli ce ne sono moltissimi..lo stesso PJ disse che ogni film nella versione “finale” era di 8-10 ore ognuno e da cui dovette ridurlo a tre ore circa e fu una cosa difficilissima
    Secondo me ora che hanno reincassato ulteriormente dal BR di LOTR e c’e’ poco da mungere,l inserire alcune scene che arrichiscono il film di altre scene del libro e che magari fungano da collegamento (adattato da PJ) con lo Hobbit non sono cosi’ remote.
    Ripeto ,gia’ che ci sono con le riprese,fgirare qualche giorno in piu’ poche scene e’ una spesa minima,per un altissimo profitto

  6. Penso che si tratti della casa di Radagast. La casa di Beorn era diversa. Su Tom Bombadil… non abbiamo news e PJ non mi sembra che ne abbia parlato. Non credo che il personaggio compaia nello Hobbit.

  7. LA PROSSIMA SETTIMANA….. IO SARO LI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  8. Ma PJ non aveva bruciato il “girato” in più’ della trilogia?
    Devo andare a rivedermi uno dei dvd allegati a “Il Ritorno del Re”

  9. Per Mauro

    Non mi risulta…sarebbe un suicidio commerciale inaudito…alcune cose sono sicuramente salvate..poi forse un po’ di superfluo l avra’ anche bruciato!! :)

  10. Eppure mi ricordo che oltre a certi costumi di scena, avevano bruciato chilometri di pellicola e mi chiedevo come non si fossero incacchiati gli ambientalisti (giustamente direi).
    Se ne hanno conservato copia digitale questo lo ignoro.
    La cosa simpatica del rogo finale fu quando John Rhys-Davies getto’ tra le fiamme le sue protesi facciali che tanto gli diedero sofferenza a causa della sua allergia al lattice con le quali erano fatte.

  11. noooo! bruciati noooo! Io non so cosa darei per vederli! cmq personalmente non mi convince molto l’ipotesi Tom Bombadil perchè non c’entrerebbe proprio niente con QUESTO film. Opterei piuttosto per Beorn, però concordo che la costruzione non ricorda affatto quella descritta da Tolkien.

  12. Certo Andrea! Spero di darvi news…” Ma non è questo il giorno! Ci sarà l’ora dei Lupi e degli scudi frantumati quando l’era degli uomini arriverà al crollo! Ma non è questo il giorno! Quest’oggi combattiamo!
    Per tutto ciò che ritenete caro su questa bella terra vi invito a Resistere! Uomini dell’Ovest…. “

  13. Beorn potrebbe essere alla fine lui in confronto agli altri era enorme quindi questo confermerebbe l’altezza della costruzione.

    Potrebbe anche essere il castello di Thranduil per quanto ne sappiamo, poi c’è sempre la computer grafica a dettagliare il tutto.

    Per Bombadil… spero di no, questa pellicola non centra niente e spero che non sia presente nonostante il fatto che mi sia mancato.

    Quella dei film lunghi 8 ore non la sapevo, ma dove l’avete trovata la notizia?

  14. Per Sam

    Onestamente non ricordo ma lo disse lo stesso PJ in un intervista,ne sono sicuro

    Il mio riferimento a Bombadil era ESTRANEO a questo film
    Nel senso che:
    visto che gia’ hanno stipulato per 500 milioni di budget (na roba enorme)
    visto che hanno quasi tutti gli attori sottomano
    visto che e’ lo stesso team
    sopratutto (e non casualmente) stesso regista..
    ..quanto poco costa fare scene aggiuntive da inserire in una nuova edizione ancora piu’ estesa di LOTR??
    Pochissimo,costruire un set-casetta,qualche giorno di riprese con Gandalf e gli altri che sono venuti sul set “casualmente”..ma quanti soldi se ne farebbero?
    Tanto per dire SOLO IL TERZO FILM ha fatto un incasso di 1.119.110.941 $,(fonte wikipedia)aggiungiamo gli altri 2,poi le edizioni dvd,dvd estese, BR , BR estese uscita al prezzo di listino di 99 euro (ricordo che ormai sono film vecchi anche di dieci anni) ..ne esce una macchina da soldi assoluta..
    Quindi perche’ non farlo?L industria cinematografica e’ appunto industria e se possono vendere un prodotto con spese minime non vedo perche’ no

    Detto cio’,penso anchio che sia solo una cosa per lo Hobbit,probabilmente Beorn o casa Radagast ..ma l ipotesi di cui sopra continuo a considerarla

  15. La casa di Beorn non può e non deve essere, Tolkien è stato abbastanza descrittivo (non ho mai dubitato) sulla sua abitazione e tre piani sono troppi.
    Le aule di Thranduil? Assolutamente no, visto che la sua residenza era in una grotta, cosa non insolita per gli elfi, basta leggere il Silmarillion, Nargothrond e Menegroth ne sono degli esempi lampanti.
    Vabbè che un colossal deve coinvolgere il maggior numero di possibili persone bigliettopaganti ma andare a toccare cio’ che Tolkien ha descritto minuziosamente è un rischio, quello di far incacchiare i fans, e non sono pochi.

  16. caro Mauro non ne sarei così sicura. Del resto PJ si è preso molte piccole e grandi libertà in LOTR, quindi è probabile che anche in questo caso non segua alla lettera le descrizioni di Tolkien, dopotutto la disposizione della casa di Beorn potrebbe essere giudicata meno rilevante di altre cose ai fini cinematografici. Detto questo, io propendo proprio per questa ipotesi anche per via delle dimensioni. Ma poi perchè casa a 3 piani?
    Sono d’accordo che non può essere sicuramente la dimora di Thranduil perchè appunto si tratta di grotte sul fianco di una montagna.
    La questione di Tom Bombadil sinceramente non la capisco. Non vedo perchè inserirlo a tutti i costi. Se PJ l’ha tagliato in passato non vedo perchè dovrebbe girare adesso delle scene aggiuntive da appiccicare dove? Nella super extended edition della trilogia? Però io sono di parte perchè francamente non mi piace per niente quel passaggio del libro, nè il personaggio.
    Quanto ai film di 8 – 10 ore anche io ricordo di averlo sentito da qualche parte, e infatti continuo a sperare che prima o poi inseriscano anche quei contenuti in qualche extended.

  17. @Gil Galad
    ti ricordo che di recente è venuto a mancare Gianni Musy che doppiava Gandalf e quindi stonerebbe un pò che nell’originale della comp dell’anello si venisse ad aggiungere una scena di Tom Bombadil con un’altro doppiatore..( naturalmente per l’italia eh ;) )

  18. Cara Lynn, Tolkien ha descritto la casa di Beorn in maniera prescisa, se vuoi, può ricordare un po’ Meduseld a Edoras. Nel film “Il Ritorno del Re” si nota benissimo il fuoco acceso al centro del palazzo, quando Aragorn ricopre Eowin con il suo mantello. E’ una usanza nordica cara a Tolkien quella di costruire sale comuni ad un piano nel cui centro c’è un focolare intorno al quale la gente si riunisce per raccontare storie.
    E poi riguardo alla casa di Beorn, vorrei tanto sapere come farebbero gli animali a servire pietanze, già sarebbero cinematograficamente impacciati, se poi devono farsi anche le scale. :)

  19. Per Mauro

    Tutto condivisibile ma come dice Lynn PJ ci mette sempre del suo In LOTR ha fatto tagli e/o dilungazioni in cose che non rispecchiavano l idea Tolkeniana della cosa

    Per Lynn
    Pj l ha tagliato Bombadil 10 anni fa e ti ricordo che essendo nel primo film non si sapeva ancora che esito di vendite (leggesi soldi soldi soldi) avrebbe avuto Gia’ spinse affinche venissero fatte le cose in un certo modo e perche’ la durata fosse biblica (2 ore e mezzo)contro quello che ci si aspetta da un film commerciale,quindi direi che ora le cose sono molto diverse,oggi LOTR e’ una gallina dalle uova d’oro che si spremera’ fino alla fine Son passati dieci anni e ti propongono un BR a 100 euro!! …e se per questo PJ disse anche che non avrebbe nai fatto l Hobbit..invece ora ne fa 2..

    Per Florio
    Hai gia’ detto tutto tu,e’ una cosa per l Italia PJ neanche sa chi era il grande Gianni.Per stare sulla tua falsariga invece PJ potrebbe pensare che per cause naturali McKellen Lee e Holm non saranno “rintracciabili” per ancora troppi anni e quindi come dicevo sopra cosa costa fare 2 riprese in piu’ una volta che si hanno sottomano tutti i protagonisti? Guarda,non so se lo fara’ ma sono STRASICURO (fonte il mio istinto e il terribile richiamo della facile vil pecunia) che la cosa e’ stata valutata

  20. Secondo me si tratta della casa di Radagast il bruno a Rhosgobel. J.R.R. Tolkien non ne fa una descrizione accurata (anzi si limita soltanto ad accennare che tale casa si trova al limitare del Bosco Atro) e quindi la produzione pùò prendersi molta libertà artistica nel realizzarla. Tuttavia non escludo l’ipotesi di Tom Bombadil!
    Il ragionamento di Gil Galad mi sembra molto azzeccato al riguardo.
    E poi, nel caso si trattasse veramente della scena di Tom Bombadil da AGGIUNGERE a ISDA, non credo che in Italia non possa essere inserita solo perchè è morto il grande Gianni Musy. Anzi, dico a Florio, il problema MUSY NON ESISTE! Qualcuno per caso, ha MAI LETTO che nei capitoli in cui c’è Bombadil c’è pure Gandalf?????

    Eppure questa casa in allestimento potrebbe anche essere riferita a qualcos’altro che nessuno ha ancora pensato: forse un silos segreto per gli abitanti di Pontelagolungo per accumulare materiale da usare in tempi di guerra oppure una residenza extra del Governatore o di qualche altro personaggio…
    … staremo a vedere!!!!

  21. La scena extra di Tom Bombadil non sarebbe difficile da aggiungere a ISDA, come ha giustamente affermato Gil Galad. Ovviamente bisogna tener presente che nella versione estesa de “le due Torri” appare già una scena in cui gli hobbit vengono intrappolati dalle radici di un Vecchio Salice e salvati da Barbalbero (che in questo caso fa le veci di Bombadil). Ora, nel caso fossero inserite le vicende in cui compare Tom Bombadil, bisognerebbe modificare la trama degli eventi stessi, per evitare ripetizioni.

    Ecco come potrebbero svolgersi i fatti, secondo me, in un’ipotetica scena aggiuntiva a “la Compagnia dell’Anello”:
    1 – Gli hobbit prendono il traghetto (scena già esistente)
    2 – Gli hobbit attraversano il Bosco prima ed i Tumulilande poi, perdendosi e venendo catturati dagli Spettri dei Tumuli.
    3 – Intervento di Tom Bombadil che salva gli hobbit.
    4 – Tom Bombadil porta gli hobbit a casa sua.
    5 – Partenza degli hobbit per Brea
    6 – Arrivo a Brea (scena già esistente).

    In questo caso gli hobbit conoscerebbero Tom Bombadil dopo le vicende dei Tumuli, e non prima.
    Oppure si potrebbero rispettare le stesse sequenze del libro, eliminando però la scena di Barbalbero e del Vecchio Salice ne “le due Torri”.
    Personalmente, però, credo che per PJ e company sia più facile attenersi allo schema di prima.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.