Videoblog #1: un tour sul set dello Hobbit!

Peter Jackson ha mantenuto la promessa: ecco il primo videoblog dal set dello Hobbit, nel quale il regista mostra alcuni dei set su cui si stanno svolgendo le riprese, tra cui Casa Baggins, la Caverna di Gollum e Gran Burrone.

Potete vedere il video qui sotto (in HD su Facebook), dopo il salto trovate una gallery di screenshot e la trascrizione completa!

Versione sottotitolata:

 

“Ciao a tutti, benvenuti al primo videoblog dal set dello Hobbit. E’ fantastico tornare qui!” esordisce Jackson. “Questa è via Saccoforino, Casa Baggins, proprio come era nel Signore degli Anelli. L’abbiamo costruita nel nostro Teatro B a Wellington, lo stesso identico dove l’avevamo costruita dodici anni fa. Abbiamo iniziato le riprese ormai da qualche giorno, e volevo mostrarvi come siamo arrivati all’inizio delle riprese, un po’ della pre-produzione che ci ha condotti fin qui. Tenetevi pronti perché vi aggiornerò per i prossimi due, tre anni.” Jackson indossa un paio di occhialini: “Oh! Siete in 3D! E state bene!”

Un piccolo tour nel Weta Workshop: piedi hobbit che vengono verniciati, donne che intessono barbe e parrucche, Richard Taylor che mostra al regista un arco, Jackson che parla dello script assieme ai concept artist (incluso John Howe), stunt che provano alcuni combattimenti con la spada, gli attori che fanno lezione di equitazione, un volto di un orco (forse con qualche meccanismo animatronico) e uno stunt che prova il motion capture per un orco, la spada Pungolo…

Quattro giorni prima delle riprese – “Stiamo andando nel reparto guardaroba perché devo vedere alcune prove di makeup e costumi dei nani, molto interessante. Non li mostrerò a voi perché li lasceremo per il film, ma vi mostrerò almeno come funziona il reparto guardaroba. Ci sono un mucchio di persone che lavorano continuamente a un mucchio di costumi. Tessuti interessanti, dettagli. E’ come il laboratorio di un mago”. Jackson entra nello studio dove si terrà la riunione, e tutti gli artwork e le prove che si vedono nel filmato vengono sfocate.

Passiamo a Gran Burrone: ci rendiamo subito conto che in questo set, ricostruito in studio, si svolgeranno diverse scene. “Questo set vi sarà familiare. E’ la Sala di Elrond, una copia esatta di quella che avevamo costruito per La Compagnia dell’Anello. Lì, su quel terrazzo, abbiamo girato il Consiglio di Elrond. E’ dove la Compagnia venne creata per accompagnare Frodo a Mordor. Ma nello Hobbit vedremo nuovi scorci di Gran Burrone. Abbiamo diverse sorprese per voi. Qui al piano di sopra c’è un vecchio amico, sono sicuro che la riconoscerete: Narsil, la spada spezzata. Nello Hobbit, la spada sarà qui. E’ strano camminare qui, perché ci abbiamo girato il film tanti anni fa. Sono abituato a questi set, a vederli nel film, ma poi tornarci dentro è come entrare nel film, è strano.”

Stone Street Studios – Teatro F. “Qui è dove inizieremo le riprese. Sono i tunnel dei goblin, sotto le Montagne Nebbiose. E’ una scena iconica, dove Bilbo fa un incontro molto particolare. Sapete di chi stiamo parlando, se avete letto lo Hobbit. Questo set è come una piccola rete di caverne, ci sono dei passaggi qua e là, è davvero claustrofobico. Quello che abbiamo fatto, per rendere possibili le riprese delle scene che vogliamo girare, è rendere ogni parete della caverna spostabile e rimovibile, in modo che le grosse cineprese che utilizziamo possano riprendere le inquadrature che ci servono. Santo cielo, guardate qui… sembra un piede o un braccio! Non lo so, ma è decisamente inquietante!”

Set Grande di Casa Baggins – Teatro B. “Quante sedie ci servono? Penso che Bombur si sieda in fondo” Jackson sta aiutando ad allestire la scena per le prove generali, e lo vediamo mentre spiega agli attori quello che succede nella scena: “Proviamo la scena, faccio muovere gli attori sul set. Questo è comodo perchè così, quando torneremo per le riprese, avremo un programma preciso. E’ divertente, ma è molto più divertente quando gli attori hanno costumi di scena e makeup.” Mentre Jackson fa entrare tutti i nani nella sala da pranzo, cerca di dire a memoria tutti i loro nomi: “orinoribofurbifurbombur… nori.. è un incubo.” Ci sono, ovviamente, anche Bilbo e Gandalf. “Prevedo che la giornata andrà benissimo,” spiega agli spettatori Jackson. “Non sei d’accordo?” chiede a Ian McKellen, che distoglie lo sguardo dallo script e guarda fisso in camera: “Ehm… la cosa problematica è che ci sono tredici nani su questo set.” “La buona notizia, però, è che non sei in una fatsuit [costume di scena imbottito]” “Hehe! Ho naso finto, parrucca, sopracciglia, trucco ma in effetti non ho una fatsuit, hai ragione.” “Sei un vincente, possiamo mettere anche un ventilatore in modo che tu non abbia caldo.” “Ne farò a meno!”

Giorno 1 – Iniziano le riprese. E’ mattina prestissimo, e Andy Serkis si sottopone al makeup per le riprese in performance capture: “Sono ufficialmente la prima persona sulla sedia del trucco e parrucco nelle riprese dello Hobbit.” Un gruppo di Mahori compie la cerimonia inaugurale Powihiri. Alcuni membri del cast ringraziano e augurano a tutti buon lavoro, poi parla Jackson: “Per molto tempo ho pensato che tornare all’esperienza del Signore degli Anelli non sarebbe stata una buona idea. Ora ho cambiato completamente opinione. I film possono anche essere difficili da fare, ma quello che rende tutto divertente e bello è la gente con cui li fai. Il fatto che lavoreremo con un mucchio di persone del vecchio team, il fatto che ci faremo dei nuovi amici… è la cosa importante dell’essere qui, e sono contento. Qualcuno ha proposto di continuare la pre-produzione per altre sei settimane, ma ho detto: ‘no, no. Dio, no: iniziamo le riprese!'”

La prima scena che vediamo nello schermo che guarda Peter Jackson è Bilbo che trova l’anello. “In un buco scavato nel terreno viveva uno Hobbit”…

53 pensieri riguardo “Videoblog #1: un tour sul set dello Hobbit!”

  1. sono davvero emozionata :-) non ho parole non vedo l’ora di vedere questo meraviglioso progetto terminato :-) La stessa magia che abbiamo riscontrato nel signore degli anelli la ritroveremo nel ” lo Hobbit ” grazie non solo alla bravura di peter jackson ma anche di tutte le persone che lavorano duramente e che ci mettono il cuore in tutto ciò che stanno facendo :-)vedendo queste immagini sento una strana sensazione come se stessi tornando indietro nel tempo :-)

  2. Cielo, mi sono commossa nel rivedere i set, la cerimonia Maori…
    Sono passati così tanti anni e ho desiderato così tanto tornare in Nuova Zelanda-Terra di Mezzo… e ora eccoci qui… e questa volta possiamo vivere l’esperienza in modo molto più approfondito, non solo con racconti e filmati di cast e troupe sull’anno e mezzo in NZ visti a posteriori… lo viviamo con loro… è bellissimo.
    E’ un ritorno a casa. Già… “Bene, siamo tornati”.

  3. Scrivo questo post nel 2015.
    A ben 4 anni di distanza dall’uscita di questo videoblog.
    Di acqua ne è passata sotto i ponti e alla fin fin anche la Trilogia de Lo Hobbit è terminata (manca solo da vedere l’ultima EE e poi è fatta!).
    Se ripenso a tutto il tempo trascorso nell’aspettare ogni video, foto o notizia di un film tanto atteso mi viene un pò di malinconia.
    LH è una grande trilogia, diversa da come mi ero immaginato ma per nulla deludente.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.