Spyglass pronta a salvare rapidamente la MGM

Tutti sappiamo, ormai, che i ritardi del via libera alla produzione dello Hobbit sono dovuti principalmente alla situazione disastrosa della MGM, che detiene parte dei diritti di produzione e distribuzione del film.

Ebbene, forse finalmente c’è una luce in fondo al tunnel: la Spyglass, che nelle ultime settimane si era sempre più avvicinata alla compagnia, starebbe preparando un piano di fusione molto interessante, che le ha permesso di battere altri candidati come la Summit Entertainment o la Warner Bros.

Il piano proposto da Spyglass è piuttosto complesso (ma abbiamo pubblicato un riassunto dettagliato su BadTaste.it), e prevede la sostanziale trasformazione dei 4 miliardi di debito della MGM in quote azionarie. La cosa più interessante è che sembra che il piano abbia reali possibilità di essere approvato, ai primi di settembre: se così fosse, l’Hollywood Reporter prevede la completa riorganizzazione compagnia tra novembre e dicembre, un mese prima dell’inizio delle riprese dello Hobbit.

Insomma, a quanto pare c’è davvero la possibilità che questa volta si riescano a rispettare i tempi: non resta che sperare…

Un commento su “Spyglass pronta a salvare rapidamente la MGM”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.