James Cameron vuole che sia Peter Jackson a dirigere Lo Hobbit

Parlando all’Herald Sun, James Cameron spiegato di aver consigliato per lungo tempo a Guillermo del Toro di lasciar perdere Lo Hobbit, e di lasciarlo a Peter Jackson.

Cameron ha lavorato ad Avatar in Nuova Zelanda per anni negli studi della Weta, e in quel periodo ha potuto osservare da vicino i progressi dei progetti di Peter Jackson: Tintin, che il regista neozelandese sta producendo assieme a Steven Spielberg, ma soprattutto Lo Hobbit. Nel periodo in cui Cameron era in Nuova Zelanda, Guillermo del Toro stava lavorando alla pre-produzione dei kolossal basati sul romanzo di J.R.R. Tolkien. 

Cameron rivela di sentirsi molto più a suo agio all’idea che ora sia Peter Jackson il probabile regista dei film, e spiega di aver consigliato più volte a del Toro di non legarsi al progetto:

Gli ho detto per molto tempo di lasciar perdere quel progetto, perché c’è posto per un solo capitano sulla nave. Istintivamente, sapevo che alla fine sarebbe stato Peter a prendere il controllo e dirigere il film.

Detto questo, alla fine Guillermo non mi ha ascoltato, voleva continuare a lavorare e alla fine ha ottenuto dei progetti e dei concept incredibili – ho visto tutti i design per il film.

Ovviamente avrebbe fatto un lavoro superbo, ma chi di noi non vuole che sia Peter Jackson a dirigere il film? Dovrebbe farlo lui, e Guillermo dovrebbe fare un progetto tutto suo. Ecco cosa ho detto a loro due: state al vostro posto.

Del Toro, costretto dai continui ritardi a lasciare la regia, alla fine ha messo in piedi con la Universal un progetto che aveva in cantiere da tantissimo tempo, e che dirigerà in 3D su produzione proprio di Cameron: Alle Montagne della Follia.

6 pensieri riguardo “James Cameron vuole che sia Peter Jackson a dirigere Lo Hobbit”

  1. ma di che s’impiccia Cameron? Ciascuno al suo posto?? Ma chi crede di essere? Ciascuno al suo posto lo dica a se stesso mentre si guarda allo specchio.
    Che poi si viene a sapere che ha fatto pressioni su GDT per averlo nel suo progetto… che squallido. E che squallido anche GDT che sta al gioco, a questo punto.

  2. Onestamente non so a quale gioco stia giocando Cameron con questa sua uscita, ma la frase detta a GDT “Gli ho detto per molto tempo di lasciar perdere quel progetto, perché c’è posto per un solo capitano sulla nave…” induce che le dicerie sui problemi di carattere creativo tra Del Toro e Peter Jackson non erano del tutto infondate. Probabilmente Cameron se ne accorse… ma GDT continuo con il progetto, fino a quando, oltre ai malintesi con Peter Jackson, sopraggiunse anche la “grana” con la MGM, costrinsero il regista ad abbandonare il progetto. In fondo, se ci teneva veramente a fare lo Hobbit, avrebbe potuto rinunciare facilmente a qualche suo progetto (es. la rinuncia al film su Van Helsing), giusto?
    Ma forse l’ombra di Peter Jackson era troppo ingombrante per GDT, che a scelto un progetto tutto suo ma finanziato da Cameron. Contento lui…. :-))

  3. Premettendo che anche secondo me Cameron doveva farsi gli affari suoi, c’è da dire che negli anni ha stretto una forte amicizia con PJ e Steven Spielberg. Pensate che i primi bozzetti sui na’vi li ha mostrati a loro personalmente e pare che i due siano andati a trovarlo più volte durante il suo lavoro su Avatar, per vedere come procedeva il progetto. Perciò le sue parole su GDT a me suonano più come un tentativo di rivendicare il “trono” de Lo Hobbit per conto del suo amico Peter. Quello che dice non è sbagliato, lo abbiamo sempre pensato tutti, ma “state al vostro posto” non è carino da dire, anche perchè credo intendesse “stai al tuo posto”. xD
    Considerato però che stiamo parlando di Cameron, che in vita sua non è mai stato nè umile nè modesto e che non l’ha mai mandata a dire a nessuno, non mi stupisco più di tanto. In fondo se ha iniziato un nuovo progetto con GDT vuol dire che apprezza il suo lavoro, ma ha voluto chiaramente dire che di regista per Lo Hobbit ne è sempre esistito solo uno.

  4. Ma ora che c’entra James Cameron? Non è mica il suo film, se ci sono e\o ci sono stati problemi fra PJ e GDT non è di certo lui che deve dirlo. Adesso pare che Jackson finalmente si stia decidendo a fare il regista… ma l’opinione di Cameron è perfettamente inutile.

  5. io sono convinto che la casata del ‘Signore degli Anelli’ e, quindi, anche de ‘lo Hobbit’ è sempre appartenuta a Peter Jackson, e se il regista non fosse lui, temo che perderebbe gran parte del suo fascino fantasy.
    ammetto che Cameron si sia gonfiato un po’ troppo dall’uscita di ‘Avatar’ – non che prima brillasse di più – e avrebbe potuto dare un semplice consiglio, anziché quello che sembra un ordine…
    (con questo non metto assolutamente in discussione il talento del regista).
    quindi, resto convinto che Peter Jackson abbia bisogno di tornare nel suo ‘mondo’, dopo ‘Amabili Resti’ (bello, ma si allontana dallo stile che ha reso Jackson caratteristico), poiché il suo capolavoro indiscusso lo ha ottenuto proprio con la saga del ‘Signore degli Anelli’, ergo dovrebbe continuarla e concluderla lui.

  6. Sicuramente Cameron ha usato i modi sbagliati per esprimere però un concetto sacrosanto: lo hobbit solo con PJ. E’ la sua saga, lui l’ha iniziata, lui la deve finire(basta che finalmente si cominci però).

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.