Sesta estensione del debito per la MGM, ipotesi Lions Gate

La MGM ha ottenuto una sesta estensione del pagamento degli interessi sul debito da parte dei propri creditori. Questo significa che la major ha ottenuto ancora una volta una dimostrazione di fiducia: ha ora tempo fino al 15 settembre per presentare un piano serio di ristrutturazione e trovare i soldi per pagare una fetta importante di debito e interessi sullo stesso (250 milioni + 200 milioni di interessi a un gruppo di circa 100 obbligazionisti).

La compagnia sta cercando un partner che contribuisca alla ristrutturazione, fornisca liquidità per pagare debito e interessi e contribuisca a fornire i soldi per sviluppare nuovi progetti.

In questo senso, la Lions Gate Entertainment Corp. sta incontrando i creditori della MGM per sviluppare assieme un piano di acquisto della compagnia. Ogni accordo va però approvato da Carl Icahn, principale azionista della Lions Gate, che peraltro da tempo sta facendo di tutto per prendere il controllo completo della major e non sembra coinvolto in queste trattative private. A tutto questo si aggiunge il fatto che la stessa Lions Gate è molto indebitata.

Per quanto riguarda Lo Hobbit, Peter Jackson sta attualmente lavorando al casting, e sembra che un via libera alla realizzazione del film arriverà molto presto: l’ipotesi è che la Warner Bros. abbia raggiunto un accordo con la MGM per accollarsi la prima parte delle spese, in attesa che la compagnia arrivi a una soluzione per i propri problemi finanziari. Vi terremo aggiornati…

Fonti: Bloomberg, TheWrap

5 pensieri riguardo “Sesta estensione del debito per la MGM, ipotesi Lions Gate”

  1. Bene… quello che avevo previsto si sta avverando, ovverosia che la Warner dia l’OK , accollandosi la prima parte delle spese, mentre la MGM, risolti i suoi problemi, entrerà nel progetto in un secondo tempo. Spero che l’annuncio arrivi presto.
    Per quanto riguarda Carl Icahn, principale azionista della Lions Gate, che possiede un patrimonio valutato in 10,5 miliardi di dollari, è una figura molto discussa nel mondo economico e finanziario, tanto che vocifera che abbia ispirato il personaggio cinematrografico di Gordon Gekko in Wall Street. Speriamo bene per la MGM…. :-)

  2. …e teniamole incrociate fin quando serve.
    Non vedo l’ora che questa telenovela finisca.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.