Chi dovrebbe dirigere Lo Hobbit?

Guillermo Del Toro chatta

Siamo punto e a capo. Lo Hobbit è in lavorazione ormai da due anni, e la pre-produzione non si fermerà certo nonostante l’abbandono di Del Toro. Da più parti leggo che forse già entro la fine della settimana sapremo qualcosa sulla ricerca di un nuovo regista: va detto infatti che non giova a nessuno che la produzione venga rallentata, persino alla MGM – che ha causato tutto questo – un franchise paralizzato non farà comodo, peraltro in molti dicono che entro poche settimane la compagnia avrà preso delle decisioni definitive sul suo futuro (anche perché non può andare avanti molto così), e se così non fosse la Warner Bros. non rimarrebbe certo a guardare.

Non si mette quindi in dubbio la realizzazione del film, certo è che è dura immaginare uno scenario senza Del Toro, dopo due interi anni di duro lavoro. Il regista messicano continuerà comunque a lavorare alla sceneggiatura, ma quale regista potrebbe prendere il suo posto, tenendo conto che Peter Jackson (che attualmente sarebbe il candidato ideale, forse l’unico in grado di far dimenticare questa delusione ai fan) ha già troppi impegni per farsi carico anche di questo progetto? La domanda la faccio a voi – sparate pure tutti i nomi che vi vengono in mente, magari motivandoli…

19 pensieri riguardo “Chi dovrebbe dirigere Lo Hobbit?”

  1. Credo che per raddrizzare la baracca l’unica sia convincere Peter Jackson (può essre un ottimo escamotage pubblicitario) o un regista poco conusciuto e docile alla Richard Marquand (ricordate il Ritorno dello Jedi?) che dirige soltanto e fa quello che Jackson dice (alla George Lucas). Altri grossi nomi non ne vedo in grado di fare il film.

  2. Unica soluzione alternativa per fare un film degno del romanzo è PJ. Altrimenti meglio cancellare il tutto. Sicuramente ci saranno registi poco esperti e bravi ma il rischio è che per velocizzare il tutto si potrebbe rovinare l’idea iniziale di PJ e GDT così da compromettere la riuscita del film…

  3. Bene… come ho già indicato in precedenza, preferirei che PJ rinviasse uno dei suoi progetti (il secondo film su Tin Tin), dirigesse il primo film sullo Hobbit, facendosi aiutare da un secondo regista “esperto”, il quale a sua volta subentrerebbe a Peter nel secondo film. Ora… i registi che mi vengono in mente per co-dirigere o dirigere uno o entrambi i film sono:

    1) Mike Newell (ha diretto magnificamente e senza sbavature Harry Potter and the Goblet of Fire). Era in lizza per dirigere il primo film tratto dalla saga di Shannara.

    2) Alfonso Cuarón (ha diretto il terzo film della serie di Harry Potter, Harry Potter e il prigioniero di Azkaban). Cuarón è stato elogiato dagli appassionati della saga perché ha saputo trasporre magnificamente il mondo adolescente dei personaggi, ripetto a quello infantile che ha caratterizzato i primi due film. Infatti l’autrice, Joanne Kathleen Rowling, si era complimentata per l’adattamento cinematografico del libro.

    3) Andrew Adamson (grande successo con Le cronache di Narnia: il leone, la strega e l’armadio e con Shrek 1-2). Dopo GDT, è forse il regista che più saprebbe cogliere, a mio avviso, l’anima un può “fanciullesca” dello Hobbit.

    4) Sam Raimi (ma sarà impegnato con la saga di Warcraft).

    5) Chris Columbus (bravo con i primi due Harry Potter).

    Infine suggerirei anche il premio Oscar Paul Haggis, che avrebbe dovuto dirigere il film fantasy “The Ruins of Gorlan” tratto dalla saga per ragazzi “Ranger’s Apprentice” di John Flanagan. Il film è ora in standby.

  4. Peter Jackson! Non vedo altri. Temo che nessun altro possa essere all’altezza del capolavoro tolkieniano. Credo che con un po’ di buona volontà (“volere è potere” in questo caso, come è stato per Del Toro nell’annullare un impegno già preso)P. Jackson possa prendere la regia del film e mettere da parte qualche impegno già preso.

  5. concordo con Vanessa, nemmeno io vedo altri a parte…Pete! ma è chiaro. Unico modo per rimediare totalmente alla delusione. Speriamo bene

  6. Visto che PJ è da escludere, l’unico nome che mi viene in mente così, all’improvviso è Cùaron…

  7. Purtroppo senza jackson alla regia non saprei proprio chi pensare…e dopo del toro , l’unico che mi viene in mente è Alejandro Amenábar. il regista di AGORA’ e THE OTHERS,che devo dire ha fatto un buon lavoro col suo ultimo film.Mi sembra in grado di cogliere l’essenza della storia con ottime inquadrature e dialoghi concreti.Questo il mio pensiero sperando che j ci ripensi..ciaooooooo

  8. James Cameron mi sembra il candidato più probabile, ma anche Andrew Adamson non sarebbe male…è un buon visionario…

  9. Comunque….o James Cameron o Andrew Adamson, secondo me……se ovviamente non è disponibile PJ!

  10. J.Cameron come regista dello HOBBIT ??? O.0 Mio Dio, sarebbe come far dirigere una commedia divertente a Tim Burton. Il meglio sarebbe sicuramentre PJ e preferirei aspettare un suo lavoro piuttosto che vedere una ciofeca fatta da qualcun altro seppur “FAMOSO” :).

  11. Vorrei sapere se è possibile contattare peter jackson per avere la regia, potreste farmi sapere qualcosa?

  12. Per me c’è solo Jackson, ma se devo cambiare alla Cuaròn, ha grande capacità nelle inquadrature e sa dirigere gli attori, tra quelli che hanno lavorato ad HP, con i ragazzi ha fatto il lavoro migliore.

  13. carina l’idea di tim burton.
    gioco un po’.
    premesso che pj è la prima scelta, bisogna aggiungere che lo hobbit è forse più difficile da fare che il lotr, perchè mentre il lotr è un romanzo assolutamente epico, con l’hobbit si può scadere di più nel fantasy grossolano. bisogna dosare attentamente humour e avventura, altrimenti lo facciamo fare a michael bay o roland emmerich (a anche cameron) e ci accontentiamo di vedere grandi effetti speciali e storia scarsa.
    faccio un po’ di nomi così per divertimento:
    alfonso cuaron, regista de i figli degli uomini e di un harry potter particolarmente dark;
    paul greengrass dalla saga di jason bourne, regista adrenalinico ma capace anche di dare spessore ai suoi personaggi ed autore anche di film come united 93 e bloody sunday;
    spike jonze, molto a suo agio con il surreale, ma anche michel gondry. mai fatti film del genere ma potrebbe anche essere un pregio;
    il poliedrico danny boyle regista anche di horror di successo (come deltoro e jackson registi di horror prima che tolkieniani);
    chris nolan, capace di ridare linfa a batman e autore di film di culto come memento.
    non so in cosa siano impegnati questi registi e penso che alla fine verrà scelto un regista giovane ancora poco conosciuto.
    se mi è permessa la battuta, perchè non moccia e muccino? scusa se ti rubo il tesssoro, scusa se ti faccio la guerra, ecc ecc

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.