Guillermo del Toro commenta i ritardi dello Hobbit

Il regista Guillermo del Toro ha commentato per telefono, durante la presentazione alla stampa di Splice, l’attuale status di “apnea” della produzione dello Hobbit. Il regista ha confermato che il film non ha ancora un via libera, nonostante siano tutti pronti a girarlo:

Guillermo del Toro
Guillermo del Toro
Non possiamo dire che inizieremo in una data fissata fintanto che la situazione finanziaria della MGM rimarrà irrisolta, possiedono infatti una considerevole porzione dei diritti di produzione del film.

E’ impossibile prendere una decisione unilaterale e dare il via libera, per procedere con le riprese. Crediamo davvero che avremo una data precisa solo quando la situazione della MGM si sarà risolta – sia che la MGM rimanga in vita così com’è, o che riceva il supporto di qualche investitore, o che venda i diritti.

Ci siamo ritrovati nel bel mezzo di negoziati veramente complessi. Sono due anni che lavoro a questo progetto. Le creature sono tutte progettate, assieme ai set, alle scenografie e ai costumi. Abbiamo realizzato gli animatic e abbiamo pianificato le sequenze d’azione, e siamo davvero, davvero pronti per quando il film riceverà il via libera. Non sapremo nulla finché la situazione della MGM non sarà risolta.

Insomma, l’unica fase che sembra ancora da definire è quella del casting, e il motivo è che non si possono bloccare gli attori senza sapere quando inizieranno le riprese. Il gruppo dirigente della MGM ha perso qualsiasi potere, e al momento chi prende le decisioni sono i rappresentanti degli obbligazionisti stessi. Entro il 14 luglio la compagnia dovrà decidere cosa fare: se trovare dei partner e ristrutturare la compagnia, o vendere dei diritti in proprio possesso per recuperare dei soldi, o altro ancora.

Del Toro ha anche commentato la possibilità che il film venga girato in 3D, per ora – a quanto pare – ancora molto remota:

Abbiamo discusso una sola volta del 3D. Il budget, il programma delle riprese, il costo del film, il numero di giorni delle riprese e tutto quanto sono stati calcolati senza pensare al 3D. C’è la possibilità che venga girato in 3D? Attualmente non è stato pianificato.

Tuttavia, TheOneRing.net cita fonti interne e sostiene che la produzione in realtà tiene novembre 2011 come data di inizio ideale delle riprese. Questo permetterebbe di girare le scene a Hobbiville (tra le colline di Matamata, dove il set in esterni è già stato allestito) nel periodo migliore dell’anno – primavera ed estate neozelandese…

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.