La frustrazione di Guillermo del Toro

La situazione finanziaria della MGM si fa sempre più difficile, e l’attesa si fa snervante per Guillermo del Toro.

Mentre Deadline riporta Zookeper, co-prodotto dalla compagnia con la Sony, verrà distribuito solo da quest’ultima (non proprio un segnale positivo), in molti parlano della possibilità che la Warner e la Sony stiano trattando per acquistare rispettivamente i diritti rimanenti dello Hobbit e quelli di James Bond. Nelle prossime settimane la MGM deciderà cosa fare (ha circa un mese di tempo prima che scada il nuovo rinvio dei pagamenti), e nel frattempo tutto tace per quanto riguarda il via libera alle riprese dello Hobbit: ecco quindi che Guillermo del Toro ha deciso di esprimere sul TheOneRing.net tutta la sua frustrazione!

Questi sono i fatti:

– NESSUN ritardo è stato causato dalle discussioni sul 3D.
– Non possiamo far firmare alcun contratto agli attori finché non abbiamo un via libera alle riprese.
– Non possiamo avere un via libera alle riprese visto che una delle due major è all’asta in una situazione alla “essere o non essere”.

Nel bene o nel male, questo progetto ha richiesto così tanto per essere realizzato, prima ancora di partire. Quindi direi che comprendo con grande empatia la sindrome di Phil Connors.

(…) Nessuno più di noi vuole che le cose si risolvano -sigh-

Ebbene sì, Del Toro ha appena citato il film di Harold Ramis Ricomincio da Capo! Speriamo che la situazione della MGM si risolva in fretta: TheOneRing.net suggerisce alla compagnia di dare subito il via libera al film (le due parti potrebbero incassare fino a 2 miliardi di dollari solo di biglietti cinematografici, e questo darebbe sicuramente maggior valore agli asset della MGM), ma il problema è che mancano proprio i soldi da stanziare per il budget: senza una ristrutturazione e nuovi fondi, la compagnia sprofonderà nei suoi 3 miliardi di dollari di debiti. E’ più facile, insomma, che nel giro di un mese si liberi dei diritti dello Hobbit o venda tutti gli asset in blocco… O ancora, non dia il via libera ai film e intraprenda una lunga e pesante ristrutturazione: questo è senza dubbio lo scenario più apocalittico, che speriamo non accada mai, confidando nel buon senso degli obbligazionisti e degli azionisti della MGM!

7 pensieri riguardo “La frustrazione di Guillermo del Toro”

  1. Già, qui bisognerebbe erigere un monumento alla nostra pazienza. :-))

  2. Dal punto due si potrebbe dedurre che il casting è praticamente cosa fatta…

  3. Già, credo che hanno completato il casting per i personaggi principali. Sono curioso di sapere chi interpreterà Bilbo. :-)

  4. Questa sera presso un cinema ho preso la copia omaggio di Best Movie e in un articolo in cui si parla dei nuovi dvd in blu-ray del Signore degli Anelli… c’è scritto che Lo Hobbit uscirà nel 2012.

    Ma se ancora c’è nulla di confermato, perchè loro affermano questo!? Bah… :\

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.