Guillermo del Toro si scusa ancora, e aggiorna sullo Hobbit

Guillermo del Toro si scusa ancora sul forum del sito TheOneRing.net per quanto riguarda gli scarsi movimenti sul fronte Hobbit a gennaio inoltrato. Non smentisce i rumour di qualche giorno fa, che vedono un ritardo di un anno nella release del primo film (2012 invece che 2011), ma la vera questione è che finché il film non riceverà la benedetta “green light” nessuna notizia può essere presa per definitiva.

Visto che gli script di entrambi i film sono stati ormai consegnati alla Warner Bros e alla MGM, che co-producono i film, sembra che il problema vero, attualmente, sia la situazione economica della MGM. Entro domani scadeva la deroga al pagamento degli interessi sul debito nei confronti dei creditori, ma con una mossa dell’ultimo minuto la major ha ottenuto una nuova deroga fino al 31 marzo, per poter proseguire nelle trattative con le varie figure interessate ad acquistarne gli asset o a rilevare l’intera compagnia. Speriamo che entro marzo la situazione si sblocchi, nel frattempo la pre-produzione dello Hobbit prosegue:

Si sta aprendo il secondo anno di lavoro su questo progetto (mi sono trasferito in Nuova Zelanda così tanto tempo fa), e devo dire che anche i miei impegni si sono adeguati a questa cosa. Ai tempi della Spina del Diavolo decisi di fare un film ogni due anni, ma Lo Hobbit è già diventata un’eccezione.

Ma le notizie – tutte le notizie, da parte di tutti, sempre – sono da considerarsi provvisorie e instabili finché non ci arriva il via libera alle riprese del film. In questo progetto abbiamo visto – finora – negoziati per un accordo legale, il cambio di guardia in uno studio cinematografico (la New Line Cinema), il declino e le tribolazioni di un altro (la MGM), questi sono fattori non trascurabili a cui vanno aggiunte molte, molte altre complicazioni legate al progetto, agli impegni di ciascuno e ai vari contratti e accordi.

Monumentale ancora prima che si giri una singola inquadratura.

Mano a mano che il via libera si avvicinerà, io e Peter Jackson saremo sotto i riflettori varie volte per eventi diversi (l’uscita del mio libro The Fall per esempio, o convention, festival, promozioni), e ci verranno chiesti aggiornamenti sullo Hobbit. Le nostre versioni e le nostre dichiarazioni a riguardo potrebbero cambiare o essere imprecise semplicemente a causa della natura unica di questo progetto. Nessuno lo fa intenzionalmente o perché vuole disinformare.

Stanno succedendo molte cose, e molte altre accadranno prima che inizino le riprese. Abbiamo fatto di tutto per mantenere il progetto vivo. Leggo moltissime ipotesi sul web (Bilbo fatto in computer grafica, il film girato in 3-D, David Tennant come Bilbo) e nel frattempo anche le nostre vite sono interessanti e ricche di impegni. Vorrei condividere di più, ma poi arrivano altri impegni e mi accorgo non aver rispettato una scadenza che avevo annunciato precedentemente.

Vi basti sapere che stiamo procedendo spediti e che, come regista, la mia visione del film (entrambe le parti) diventa più forte giorno dopo giorno. A questo punto l’ho già visto nella mia mente, e sono pieno di energia. Lo sogno la notte. Ogni singola notte.

4 pensieri riguardo “Guillermo del Toro si scusa ancora, e aggiorna sullo Hobbit”

  1. Beh, sono contento che dopo una lunga pausa e tanti rumour, finalmente i diretti interessati si sono fanti sentire. Nonostante ciò, non ci sono novità in vista. La cosa che mi preoccupa di più è il fatto che GTD non ha smentito il ritardo di un anno nella release del primo film. Mi auguro che questo ritardo non ci sia. Il problema qui è la MGM con i suoi guai finanziari sta bloccando tutto. Niente problema risolto, niente news sullo Hobbit, questo è in sintesi in messaggio di GDT. Tutto è fermo in attesa di sviluppi… Beh, che si diano una mossa, qui la pazienza sta finendo. :-()

  2. Bhè visti i tempi di crisi che corrono è normale tutto questo temporeggiare. Ma la nostra pasienza verrà premiata con un grande capolavoro che solo Jackson e Del Toro sanno fare……un saluto da un grande appassionato…..

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.