Rumour: due hobbit dark, un film ponte diretto da Jackson, il tutto in 3-D

[UPDATE] LatinoReview ha contattato Guillermo del Toro, il quale ha commentato quanto segue:

Ehilà!
Tutte speculazioni, davvero, e alcune sono veramente folli (non abbiamo mai toccato il design di Gollum) e fantasiose.

Quelle sul terzo film sembrano quindi pure speculazioni. Per quanto riguarda l’uso del 3-D, per ora non possiamo ancora saperlo. In generale, aspettiamo qualche dichiarazione ufficiale sulla produzione dei film… speriamo entro settembre.


Nuovo rumour un po’ folle, ma neanche troppo, soprattutto perché arriva da un sito che su certi temi è diventato anche molto affidabile.

Secondo “fonti estremamente affidabili” di MarketSaw, un blog insider che tratta di cinema e stereoscopia 3-D, attualmente Peter Jackson e Guillermo del Toro starebbero discutendo se realizzare o meno i due film dello Hobbit in 3-D. Inoltre, sembra che Peter Jackson stia decidendo se dirigere lui stesso un film-ponte dopo i due film dello Hobbit.

Questo mega-rumour contraddice in pieno quanto dichiarato da regista e produttore durante il Comic-Con di San Diego, tuttavia ormai abbiamo imparato a non prendere alla lettera le parole di Del Toro e di Jackson nel corso degli ultimi mesi.

Siccome si tratta di pura speculazione, la tratteremo come tale, e cercheremo motivazioni che possano confermare o smentire i due rumour. Leggete dopo il salto:

  • I FILM SARANNO SOLO DUE:
    – Lo ha detto e ripetuto Peter Jackson, non ci sarà alcun film ponte.
    – I film verranno girati senza soluzione di continuità a partire dalla primavera: è un po’ tardi per decidere di aggiungere un film.
  • I FILM SARANNO TRE:
    – Questo spiegherebbe il perché di tutti questi ritardi con i comunicati ufficiali, promessi da mesi e continuamente rinviati.
    – Leggendo le ultime interviste, Jackson sembra decisamente triste all’idea di aver lasciato completamente le redini a del Toro. Un terzo film “ponte” tra Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli potrebbe essere una occasione per tornare nella Terra di Mezzo.
    – Attualmente, Lo Hobbit non ha ufficialmente ancora avuto il via libera della Warner Bros.: lo script del primo film verrà consegnato alla major tra pochissimo, poi gli sceneggiatori stenderanno la sceneggiatura del secondo film. Qualsiasi decisione sul budget, sulle riprese, sul cast, sul numero di film deve ancora essere approvata definitivamente. C’è sempre tempo, quindi, per cambiare idea.
    – Sicuramente Warner Bros e MGM saranno più che felici all’idea di fare tre film anziché due: con un investimento un po’ maggiore incasseranno molto, molto di più.
  • I FILM NON SARANNO IN 3-D:
    – Peter Jackson ha detto di preferire l’idea di mantenere, a livello tecnico, i film identici al Signore degli Anelli, per mantenere una coerenza girandoli in pellicola e proiettati in 2-D.
  • I FILM SARANNO IN 3-D:
    Eravamo rimasti che dovevano ancora discutere della possibilità, e Guillermo del Toro sembrava gasato all’idea di girarli in 3-D.
    – Peter Jackson ha annunciato di avere intenzione di rimasterizzare e ridistribuire Il Signore degli Anelli in 3-D nei prossimi anni. Questo renderebbe possibile, anche stilisticamente, la realizzazione dello Hobbit in 3-D, magari con una sorta di ibrido “pellicola post-prodotta in 3-D multistrato” come Alice nel Paese delle Meraviglie di Tim Burton.

Insomma, ci sono dei validi motivi per cui questi rumour possano essere veri. MarketSaw ha degli insider alla Weta, visto che sono due anni che manda notizie e scoop su Avatar di James Cameron (prodotto proprio in Nuova Zelanda), e così ecco che il sito potrebbe davvero avere indiscrezioni sullo Hobbit. Lo scopriremo aspettando e aspettando: probabilmente a settembre sapremo, finalmente, qualcosa.

***

La stessa fonte prosegue, raccontando quanto i film di Del Toro stiano diventando dark, molto più dark del romanzo:

Smog il Drago sarà un mix di animazione digitale ed effetti realistici. A livello pratico, il design è fantastico. Penso che Lo Hobbit sarà molto diverso dal romanzo, sarà molto più dark. Giudicando da quello che ho visto di Smog e di Gollum, sarà qualcosa che cercherà di superare i livelli già altissimi raggiunti in precedenza. Attualmente è tutto molto segreto, ma posso dirvi che Peter Jackson vuole davvero che i due film dello Hobbit siano in 3-D. Del Toro rimane della vecchia scuola, e attualmente ci sta pensando su. Ma attualmente sento dire che non saranno due film, bensì tre: le due parti dello Hobbit e un film ponte. Lo sento dire da tantissime persone diverse, e ho visto cose che potrebbero indirizzare la produzione verso questa direzione. Del Toro si occuperebbe dello Hobbit, Jackson del film ponte. Il tempo ci dirà se ho ragione.

Molti siti iniziano a riprendere la notizia originale, e trattandosi di un rumour molto grosso, se non è vero dovrebbe piovere una sonora smentita a breve.

Fonte: MarketSaw

3 pensieri riguardo “Rumour: due hobbit dark, un film ponte diretto da Jackson, il tutto in 3-D”

  1. Per i tre film sarei super conteno,in particolar modo di rivedere Jackson all’opera per un’ eventuale terzo film.Però di vederlo in 3-D nn mi andrebbe molto perchè se deve assomiliare il più possibile o collegarsi alla trilogia sarebbe meglio con lo stesso sistema in 2-D.

  2. Sarei veramente contento per un terzo film diretto da PJ, non importa se in 3D o 2D, ma stiamo attenti ai rumour specie di questi tempi… Inoltre mi sembra che PJ avesse detto, che non c’erano i diritti per un film ponte in mano alle major. Staremo a vedere….

    PS. Non vedo ora di vedere Smog in 3D. :)

  3. Smog,quanto ci metti ad arrivare??

    P.S. : Sapete chi sarà Smog?Io si:il mitico Benedict Cumberbacht

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.