Hugo Weaving non ha (ancora) firmato per lo Hobbit; chiarimenti sui due film

Rettifica, o quasi.

Hugo Weaving NON ha firmato nessun contratto per apparire nello Hobbit. Lo rivela lo stesso attore:

Effettivamente non ho ancora neanche parlato con qualcuno del film. Ciò non significa che non sarò nel film, semplicemente non ho firmato nulla. Sono molto contento che Del Toro sia il regista. E’ una scelta fantastica. Sarebbe bello tornare nel film con Andy Serkis e Ian McKellen, e chiunque altro voglia tornare…

In realtà la smentita non ci sorprende: NESSUNO ha ancora firmato contratti, almeno secondo quanto è stato riferito dallo stesso Guillermo del Toro – e nessuno ne firmerà prima che la fase di casting non venga inaugurata ufficialmente. C’è un vero stuolo di attori da contattare e ai quali far firmare contratti, e ciò non avverrà durante la fase di scripting, che non è ancora ufficialmente conclusa. Nel citare Serkis, McKellen e Weaving l’altro giorno, Del Toro intendeva dire che sicuramente i tre attori torneranno nel film, NON che hanno firmato contratti.

Ad ogni modo, le due settimane sono passate: l’annuncio di chi interpreterà Bilbo Baggins è dunque davvero imminente…

Intanto, Del Toro ha parlato dell’adattamento dello Hobbit e della divisione in due film sul forum di TheOneRing.net:

Adattare un romanzo esistente è un compito difficile (l’ho già fatto con Le Streghe, Hellboy ecc), e una impresa artistica e istintiva. L’unica guida che si ha è il proprio istinto creativo. Ridurre a cartoncini un adattamento, comunque, è molto preciso. Normalmente riduco un film normale in 100-130 cartoncini 3×5 che lo suddividono in eventi dettagliati. Lo Hobbit (più gli eventi di Dol Guldur) ha superato i 300 cartoncini: questo significa un film di 4-5 ore.

Qua e là si è parlato del fatto che vogliamo fare due film per altri motivi [pecuniari, ndt]. Vi assicuro che chiunque sia da questa parte dell’equazione sta facendo questo lavoro prima di tutto – e soprattutto – per amore e passione. Questo magari non ce lo farà fare bene, ma almeno rende i nostri obiettivi sinceri.

Condensare il romanzo in un unico film secondo noi lo rendeva troppo “documentario di viaggio”: un itinerario di avventure, piuttosto che una avventura in sé. Guardate il film d’animazione dello Hobbit e la quantità di materiale narrativo e drammatico che è stata condensata o eliminata (Beorn su tutti), e capirere che far stare tutto in un unico film è veramente impossibile.

4 pensieri riguardo “Hugo Weaving non ha (ancora) firmato per lo Hobbit; chiarimenti sui due film”

  1. Comunque non è ben chiaro ancora cosa ci sarà oltre le vicende strettamente attinenti allo Hobbit. Non vedo l’ora di sapere qualcosa di più preciso!

  2. Ciao Paolo
    Oltre alle vicende strettamente attinenti allo Hobbit sicuramente vedremo: dei flashback che raccontano la genesi ed evoluzione di Sauron, la storia di Thràin (il padre di Thorin), il Bianco Consiglio, Dol Guldur, la caccia a Gollum e forse qualche cosa su Aragorn e Arwen (lo spero). Sicuramente in 5 ore, tutte queste cose
    troveranno ampio spazio. :)

  3. Ragazzi, siete pronti a tuffarvi di nuovo in un sogno nella terra di mezzo?
    E pensare che due anni fa pregavo per poter di nuovo sognare e vedere ancora un film basato sulla terra di mezzo.. non ci posso credere :D

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.