Del Toro sulla divisione dei due film dello Hobbit

Parlando ancora una volta a MTV, Guillermo del Toro ha approfondito la questione della divisione dello Hobbit in due film, togliendo qualsiasi dubbio sulla possibilità che venga realizzato un terzo film “ponte” tra Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli ora che è stato deciso che Lo Hobbit verrà spalmato su due film.

Realizzeremo solo due film, perché penso che sia il modo migliore per servire il libro. Non sto dicendo che l’altra ipotesi non è mai stata discussa. Ne abbiamo discusso molto, ma sento che il modo migliore per raccontare questa storia sia in due film. La decisione è stata presa principalmente a causa della lunghezza del libro, e perché in questo modo potremo inserire elementi legati al Bianco Consiglio e a Dol Guldur.

La New Line non ha più accennato all’ipotesi che il famoso film-ponte tra Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli verrà fatto come terzo episodio ma, se lo facesse, Del Toro si chiamerebbe fuori. E per quanto riguarda il punto nella storia in cui il primo film terminerà, il regista non ha voluto rivelarlo, ma sostiene che sia molto semplice da determinare:

C’è solo un punto in cui si potrebbe tagliare, e tutti lo conoscono. Quello che faremo verrà dettato dal fatto che c’è questo legame tra Bilbo e Thorin e gli altri nani: c’è un luogo molto logico per quella relazione. C’è un momento nel libro dove il gruppo riesce a raggiungere un obiettivo, e quindi si può dire “Ok, ora facciamo la cosa successiva”.

Effettivamente, sembra tutto decisamente ovvio. Il punto in questione dovrebbe essere la fuga di Bilbo e dei Nani dal palazzo del Re degli Elfi Silvani di Bosco Atro: un climax estremamente drammatico e un forte punto di non ritorno per quanto riguarda l’arco caratteriale di Bilbo in relazione con i nani, i quali iniziano a portare enorme rispetto per il piccolo Hobbit.

Il casting di Bilbo, come detto, verrà rivelato entro un paio di settimane: c’è chi sostiene che Ewan McGregor otterrà la parte, chi parla di Martin Freeman, Michael Sheen o James McAvoy, e chi di un attore sconosciuto. Voi cosa ne pensate?

4 pensieri riguardo “Del Toro sulla divisione dei due film dello Hobbit”

  1. direi che seguiranno la tattica della Trilogia.. attori non del tutto sconosciuti, ma neanche super-big: quindi direi che James Mc Avoy sarebbe the must.. ma Martin Sheen non sarebbe male.. non è molto reclamizzato, in fondo

  2. Io preferirei uno tra Martin Freeman e Michael Sheen.
    Ewan McGregor non mi sembra molto adatto a interpretare uno hobbit, non ha il volto adatto neanche sotto una maschera. Forse per un ruolo da nano o quello di Bard. Riguardo al terzo film, forse lo faranno in futuro. Ma secondo voi ci sarà abbastanza spazio per: la storia su Sauron, su Aragorn e Arwen, su Thràin (il padre di Thorin) sul Bianco Consiglio, su Dol Guldur ?

  3. Martin Freeman è quello che assomiglia di più a Ian Holm e quindi sarebbe il migliore dei tre per interpretare un Bilbo più giovane

  4. secondo me la divisione in due film è un’ottima idea, penso che verrànno più o meno della stessa lunghezza di quelli del SDA se vengono divisi così

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.