Viggo Mortensen: lo Hobbit e una scena tagliata…

viggoViggo Mortensen è stato intervistato da AICN e ha parlato brevemente dello Hobbit.

Ebbene sì: l’attore pur non essendo ancora formalmente coinvolto nello Hobbit viene praticamente bersagliato di domande sul film in qualsiasi occasione, e questa non è stata da meno.

La cosa interessante dell’intervista, comunque, non è tanto quello che dice sullo Hobbit, quanto la descrizione di una scena tagliata dal Signore degli Anelli che, chissà, potrebbe essere riutilizzata nel sequel:

Immagino che Peter Jackson non ti abbia ancora contattato per partecipare allo Hobbit, ma vorresti essere nel film?
Beh, nel primo film – se seguirà il libro – non dovrei proprio esserci.

Esatto.
Nel secondo film… credo che lo faranno per divertimento, per esplorare la storia… e sono sicuro che è anche per ragioni economiche.

Penso che sia stato lo stesso anche per Lo Hobbit e Il Signore degli Anelli in parte.
Sì, ma ecco cosa penso. Lo faranno utilizzando quello che legalmente possono utilizzare, che presumo siano le appendici del Signore degli Anelli. Non penso abbiano i diritti di produzione per utilizzare materiale del Silmarillion, ad esempio.
Ricordo che girammo una scena io e Liv Tyler. E’ ambientata a Lorien: stiamo camminando, e io indosso abiti molto simili a quelli di Legolas, non ho la barba, ho capelli lunghi, parzialmente intrecciati. Sembro un giovane signore degli Elfi, e sono a piedi nudi, cammino a piedi nudi con lei tra i fiori. Sembriamo molto simili, visto che io sembro più giovane… Andando a memoria, mi sembra che dovesse essere una scena da inserire nei momenti in cui ricordavo gli anni passati con lei. E’ una scena che non hanno usato, potevano usarla, e potevano girare scene simili basandosi su scritti di Tolkien. Non ho dubbi. La gente non fa che chiedermelo, e io rispondo “per ora nessuno mi ha contattato”, ma non sarei sorpreso se lo facessero: sono la persona giusta ai loro occhi. Ovviamente: sono l’attore originale di quel ruolo, preferirei finire il lavoro piuttosto che vedermi sostituito. L’importante è che lo script sia bello, e che tutto il resto sia uguale alla trilogia.

Nessuno vorrebbe un altro attore.
L’idea di questi film per principio mi mi interessa, e credo che anche qualche vostro lettore sia interessato [ride].

Fonte: AICN

4 pensieri riguardo “Viggo Mortensen: lo Hobbit e una scena tagliata…”

  1. no diritti sul Silmarillion?
    uhmmm… quindi niente flashback sulla Nirnaeth, su Gondolin, su Feanor e nemmeno sulla Musica degli Ainur? :D

    beh in fondo il film è sullo Hobbit, o no? ;)

  2. beh suppongo che viggo parlasse del sequel, che sarà una via di mezzo. Io continuo a essere convinto che nel sequel vedremo la parte finale dello hobbit (battaglia dei cinque eserciti) e un “raccordo” con il signore degli anelli composto dall’ascesa di saruman, la ricerca dell’anello da parte di gollum, l’inseguimento di gollum da parte di aragorn e gandalf e il soggiorno di aragorn a minas tirith sotto mentite spoglie…

  3. Ne sono convinto anch’io, d’altra parte hai citato passaggi pertinenti con le vicende del periodo narrato dai film, anzi direi che sono capitoli fondamentali e non vedo come si potrebbe fare un film (soprattutto il secondo) che non li include.

    Il mio post precedente era un po’ ironico, e si riferiva ai commenti di qualche tempo fa in cui si auspicava l’inclusione di flashback sulla prima era, forse con un po’ troppo ottimismo e leggerezza. Anche perche’ di carne al fuoco ce n’e’ gia’ talmente tanta anche solo limitndosi alle appendici del sda…

Rispondi