Del Toro non ha ancora firmato, ma parla dello Hobbit

Guillermo del Toro ha parlato a Empire, discutendo delle trattative ancora in corso per la regia dello Hobbit, della causa legale tra gli eredi di Tolkien e la New Line, ma soprattutto del possibile cast del film.

“Vorrei che fosse definitivo, ma la verità è che non lo è. Siamo ancora in trattative, ci sono ancora un sacco di dettagli da discutere. La cosa sicura è che non è una cosa certa. Ma se dipendesse da me, lo sarebbe in dieci secondi.”

Molti sapranno che all’inizio della settimana la New Line è stata querelata dagli eredi di Tolkien per non aver pagato, secondo loro, tutti i soldi che doveva per il Signore degli Anelli: una causa che potrebbe portare lo studio a perdere i diritti di produzione dello Hobbit.guillermo del toro

“Ne ho sentito parlare, ma non sono molto afferrato in queste cose,” continua Del Toro. “Da quando la notizia è stata battuta dalle agenzie, non ho sentito i miei avvocati né il mio manager. Ne hanno parlato tra di loro e ho ricevuto alcune mail, ma per quanto mi riguarda finché non sono a bordo del film non dovrei preoccuparmi. Ho letto qualcosa in giro, ma io non posso farci nulla. Sembra che sia la settimana delle querele, a Hollywood.”

Infine gli abbiamo chiesto se porterebbe nel film qualche attore del Signore degli Anelli come Andy Serkis e Ian McKellen, se firmasse il contratto da regista:

“Certo, assolutamente. Sono sempre stato molto chiaro sulle cose che mi piacciono e che non mi piacciono. Ho rifiutato enormi franchise in passato perché c’erano cose che non mi piacevano. I motivi per cui ho fatto Blade 2 è che adoro i personaggi creati da Stephen Norrington e gli attori che ha utilizzato. Ecco il motivo per cui mi interessa Lo Hobbit.”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.